Tre gior­ni di fe­sta per Ra­dio Po­po­la­re

Nel par­co dell’ex Pi­ni con­cer­ti e di­bat­ti­ti

Corriere della Sera (Milano) - - Tempo Libero - Raf­fael­la Oli­va

Un brin­di­si lun­go un fi­ne set­ti­ma­na. Ani­me­rà il par­co dell’ex ospe­da­le psi­chia­tri­co Paolo Pi­ni da domani a do­me­ni­ca «All You Need is Pop», la fe­sta di Ra­dio Po­po­la­re: tre gior­ni di con­cer­ti, in­con­tri, film, ini­zia­ti­ve per bam­bi­ni, per con­di­vi­de­re lo spi­ri­to dell’emit­ten­te fon­da­ta nel 1976. Il pro­gram­ma ve­de tra i protagonisti il gior­na­li­sta che per pri­mo di­res­se Ra­dio Po­po­la­re, Pie­ro Sca­ra­muc­ci: domani al­le 18 lui, il so­cio­lo­go Gui­do Via­le e al­tri ri­per­cor­re­ran­no la sto­ria del Ses­san­tot­to con un fo­cus sul ruo­lo del­le donne. Te­ma, que­sto del­le bat­ta­glie fem­mi­ni­li, che ri­cor­re nel pa­lin­se­sto di «All You Need is Pop» in più for­me. Con gli spet­ta­co­li tea­tra­li «No­me di bat­ta­glia Lia», sul­la par­ti­gia­na Gi­na Ga­leot­ti (domani, ore 22.30), e «Do­ra pro no­bis» di Con­ci­ta De Gre­go­rio, sul­la fo­to­gra­fa e poe­tes­sa, aman­te di Pi­cas­so, Do­ra Maar (sa­ba­to, ore 21.30). Con la te­sti­mo­nian­za, nell’am­bi­to di un di­bat­ti­to a più voci, di Lu­cia An­ni­ba­li, l’av­vo­ca­tes­sa di Pe­sa­ro sfre­gia­ta con l’aci­do dal suo ex nel 2013, og­gi de­pu­ta­ta del Pd (sa­ba­to, ore 18). Con un re­ci­tal sul­le re­la­zio­ni di cop­pia di Lel­la Co­sta (domani, ore 21.30). «Og­gi mol­te del­le con­qui­ste per cui le donne han­no lot­ta­to non sem­bra­no più scon­ta­te», os­ser­va l’at­tri­ce mi­la­ne­se. «Sia­mo a un bivio: la scel­ta del go­ver­no Conte di af­fi­da­re le Pa­ri Op­por­tu­ni­tà a un uo­mo pro­vo­ca un po’ di smar­ri­men­to, ma mi con­for­ta che ul­ti­ma­men­te si sia par­la­to di mo­le­stie co­me mai pri­ma, per­ché è es­sen­zia­le ca­pi­re che la vio­len­za non è so­lo fem­mi­ni­ci­dio, ma na­sce pri­ma, in una cul­tu­ra che an­co­ra trop­po spes­so ri­du­ce le donne a og­get­ti».

Al­tro fil rou­ge dell’even­to sa­rà il te­ma dei mi­gran­ti. Qui va­le la pe­na se­gna­la­re l’in­con­tro «Vec­chie fron­tie­re, nuo­vi mu­ri: l’im­mi­gra­zio­ne in Eu­ro­pa», che sa­ba­to al­le 15 ve­drà con­fron­tar­si va­ri ad­det­ti ai la­vo­ri, tra cui Gior­gia Li­nar­di, por­ta­vo­ce di SeaWat­ch, or­ga­niz­za­zio­ne uma­ni­ta­ria che svol­ge at­ti­vi­tà di soc­cor­so nel Me­di­ter­ra­neo. E an­co­ra, do­me­ni­ca al­le 16.30, la per­for­man­ce del fran­ce­se, si­ci­lia­no d’ado­zio­ne, Sandro Joyeux, «il mu­si­ci­sta va­ga­bon­do», che nei me­si scor­si ha te­nu­to una serie di con­cer­ti per i ri­fu­gia­ti. «Ho ini­zia­to a viag­gia­re da bam­bi­no con il Co­ro del­la Ra­dio na­zio­na­le fran­ce­se, poi ho pro­se­gui­to suo­nan­do in Eu­ro­pa, in Afri­ca… E in­fi­ne in Italia, per esem­pio nel­le cam­pa­gne di Ro­sar­no, a so­ste­gno dei brac­cian­ti stra­nie­ri». All’ex Pi­ni Joyeux can­te­rà in 10 lin­gue, ac­com­pa­gnan­do il pub­bli­co in un viaggio nel­le no­te del Ma­li, del Se­ne­gal e di al­tri Pae­si. Un mo­men­to di so­li­da­rie­tà in linea con una fe­sta in cui la mu­si­ca gioca un ruo­lo di pri­mo pia­no: se domani al­le 20 si apri­rà con il tan­go dei Pla­za Francia, sa­ba­to al­le 22.30 toc­che­rà ai Pun­kreas, men­tre po­co pri­ma, al­le 19.30, uno dei can­tau­to­ri più ap­prez­za­ti del mo­men­to, Bru­no­ri Sas, si rac­con­te­rà e re­ga­le­rà ai fan qual­che suo bra­no in acu­sti­co.

Fil rou­ge

Le bat­ta­glie fem­mi­ni­li sa­ran­no al cen­tro di mol­ti spet­ta­co­li, tra cui il re­ci­tal di Lel­la Co­sta

Do­me­ni­ca

Il mu­si­ci­sta fran­co­si­ci­lia­no Sandro Joyeux. Can­te­rà in 10 lin­gue: un viaggio nel­le no­te di Ma­li, Se­ne­gal e al­tri Pae­se

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.