Un’ado­le­scen­za al rit­mo di De­troit

Mi­chael Za­doo­rian pre­sen­ta in via Pi­ra­ne­si il suo ro­man­zo di for­ma­zio­ne mu­si­ca­le

Corriere della Sera (Milano) - - Tempo Libero - Ales­san­dro Be­ret­ta

Quan­do è la mu­si­ca a cam­biar­ti la vi­ta, è bel­lo, quan­do ac­ca­de a De­troit, lo è an­co­ra di più. Sia per­ché l’ex-gran­de cit­tà in­du­stria­le è sta­ta la­bo­ra­to­rio di tan­ti ge­ne­ri, dal rock de­gli MC5 al rap di Emi­nem, sia per­ché a rac­con­ta­re la sto­ria del gio­va­ne Dan­ny che nel 1969, a die­ci an­ni ini­zia il suo viaggio chie­den­do in ra­dio una can­zo­ne di John­ny Ca­sh, è Mi­chael Za­doo­rian, che ha vi­sto il suo pre­ce­den­te «In viaggio con­tro­ma­no» por­ta­to al ci­ne­ma da Paolo Vir­zì. Il nuo­vo ro­man­zo «Beau­ti­ful Mu­sic» (Mar­cos y Mar­cos) se­gue Dan­ny fi­no al li­ceo, do­ve di­ven­ta dj rock al­la ra­dio no­no­stan­te un ca­rat­te­re schi­vo e una fa­mi­glia di­sa­stra­ta. L’au­to­re par­la del­la for­za li­be­ra­to­ria del­la mu­si­ca sta­se­ra dal­le 19.30 in via Pi­ra­ne­si 10 ro­man­zo quan­do ho av­vi­ci­na­to quel­le due ten­sio­ni, la ri­bel­lio­ne rock che ama Dan­ny e la rab­bia e la pau­ra esplo­si do­po gli scon­tri tra­gi­ci del 1967». Za­doo­rian ha il cul­to di De­troit, tan­to da vi­ve­re con la mo­glie in una ca­sa in cui ha rac­col­to cen­ti­na­ia di og­get­ti tro­va­ti in gi­ro. Gli ab­bia­mo chie­sto qual è il più cu­rio­so: «Non rac­col­go co­se bel­le, ma in cui sen­to il tem­po del­la cit­tà, e la più stra­na è una pal­la da bo­w­ling con in ci­ma un pic­co­lo tro­feo. Se lo schiac­ci, dai fo­ri del­la pal­la scen­de li­quo­re. È as­sur­do — di­ce ri­den­do — e de­vi es­se­re pron­to con i bic­chie­ri­ni, al­tri­men­ti è un di­sa­stro».

Ani­mo rock Mi­chael Za­doo­rian. Dal suo «In viaggio con­tro­ma­no» Vir­zì ha trat­to il «El­la & John»

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.