Il cuo­re di Sa­lem­me ac­cen­de le ri­sa­te

Corriere della Sera (Milano) - - Tempo Libero -

La sce­na è vuo­ta, a ter­ra li­bri e un bu­sto di So­cra­te, ed è qui che en­tra do­po me­si di ospe­da­le e il tra­pian­to del cuo­re, un mi­te pro­fes­so­re di let­te­re an­ti­che che, se­pa­ra­to dal­la mo­glie che gli ha svuo­ta­to la ca­sa, pen­san­do a un esi­to fu­ne­sto, vi­ve con la gio­va­ne fi­glia che lo ri­tie­ne vec­chio e in­sop­por­ta­bi­le e scom­met­te dei sol­di sul­la sua mor­te. È Vin­cen­zo Sa­lem­me, il pro­ta­go­ni­sta del­la sua di­ver­ten­te e sa­ga­ce com­me­dia «Con tut­to il cuo­re» (Tea­tro Na­zio­na­le, fi­no al 23). Sa­lem­me, ot­ti­mo ere­de del­la far­sa na­po­le­ta­na che si fa tea­tro, dell’ar­te del­la com­me­dia, trat­ta te­mi se­ri su­sci­tan­do ri­sa­te a get­to con­ti­nuo. La fac­cen­da è com­pli­ca­ta per il po­ve­ro pro­fes­so­re dal fat­to che il cuo­re tra­pian­ta­to­gli è quel­lo di un im­por­tan­te ma­la­vi­to­so che chie­de alla ma­dre, la bra­va An­to­nel­la Cio­li, che la sua mor­te sia ven­di­ca­ta non da un si­ca­rio, ma dal pos­ses­so­re del suo cuo­re, da un «fes­so» qua­lun­que. Toc­ca quin­di al pro­fes­so­re. Co­sa rac­con­ta Sa­lem­me tra ri­sa­te ed equi­vo­ci fat­ti vi­ve­re a rit­mo di­rom­pen­te da una bel­la com­pa­gnia, che l’ani­mo uma­no ha in­fi­ni­ti e ina­spet­ta­ti co­lo­ri e sfu­ma­tu­re? Che il ca­so co­strin­ge a scel­te che pos­so­no sve­la­re la na­tu­ra più ce­la­ta di un ani­mo? Chis­sà se il pro­fes­so­re, che nes­su­no ri­spet­ta di­ven­te­rà un ri­spet­ta­bi­lis­si­mo «uo­mo d’ono­re»...

Ul­ti­me re­pli­che «Con tut­to il cuo­re»

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.