L’AN­TRO DEL LU­PO IN PIE­NO CEN­TRO

Corriere della Sera (Milano) - - Lombardia -

«So­no il non­no di due ni­po­ti ado­le­scen­ti — scri­ve A. P. —, fi­gli di ge­ni­to­ri pur­trop­po se­pa­ra­ti, en­tram­bi im­pe­gna­tis­si­mi nel lavoro. Io cer­co di fa­re del mio me­glio co­me pre­sen­za pres­so i ra­gaz­zi, ma si sa che a quell’età l’idea di pas­sa­re il tem­po con un non­no non è il mas­si­mo. Scri­vo per­ché so­no in­di­gna­to per l’im­pu­ni­ta (al­me­no fi­no ades­so) at­ti­vi­tà di quel vec­chio spac­cia­to­re do­mi­ci­lia­to in via Vin­cen­zo Mon­ti da do­ve ri­for­ni­va di dro­ga schie­re di sprov­ve­du­ti ra­gaz­zi­ni. Na­tu­ral­men­te ho chie­sto ai ni­po­ti se ci era­no mai an­da­ti e al­tret­tan­to na­tu­ral­men­te mi han­no ri­spo­sto di no, ma gli pos­so cre­de­re?». La pos­si­bi­li­tà che men­ta­no, è ov­vio, esiste, ma se an­che so­no sin­ce­ri il ri­sul­ta­to non cam­bia vi­sto che so­no cen­ti­na­ia i ra­gaz­zi che ogni gior­no an­da­va­no in via Vin­cen­zo Mon­ti a com­prar­si la lo­ro do­se di ha­shi­sh o ma­ri­jua­na. Un in­di­riz­zo che mol­ti gio­va­ni pro­ba­bil­men­te co­no­sce­va­no già per espe­rien­za per­so­na­le o per sen­ti­to di­re, ma sa­reb­be sta­to be­ne se l’aves­se­ro co­no­sciu­to an­che ge­ni­to­ri e non­ni, tan­to per sa­pe­re che i lu­pi pos­so­no non ave­re i lo­ro an­tri sol­tan­to ne­gli squal­li­di bo­schet­ti del­la dro­ga che cir­con­da­no la cit­tà, ma even­tual­men­te an­che in pie­no cen­tro, in una ele­gan­te via al­be­ra­ta do­ve ma­ga­ri qual­cu­no cre­de­va ri­sie­des­se­ro sol­tan­to ve­ri si­gno­ri. C’è il me­trò per ar­ri­var­ci, e poi due pas­si a pie­di. Nien­te lun­ghi viag­gi, nien­te fa­ti­co­se tra­sfer­te. A un pa­dre o una ma­dre che chie­de «Do­ve vai?», al­la ri­spo­sta del fi­glio «Da un ami­co in via Mon­ti» sa­rà an­che sem­bra­to co­sa buo­na e au­gu­ra­bi­le che il ra­gaz­zo fre­quen­tas­se abi­ta­zio­ni «di­stin­te»; e per par­te dei gio­va­ni clien­ti è pro­ba­bi­le che tro­vas­se­ro di lo­ro gra­di­men­to il «non­no pu­sher», co­me l’han­no so­pran­no­mi­na­to, un vec­chio si­gno­re ben ve­sti­to, nien­te a che fa­re con i di­spe­ra­ti che spac­cia­no nei bo­schet­ti o con i ta­glia­go­le che of­fro­no la lo­ro mer­ce nel buio del­le stra­de e del­le di­sco­te­che. E chis­sà qua­li era­no le pa­ro­le del vec­chio lu­po — se mai ce ne fos­se sta­to bi­so­gno — per piaz­za­re la sua mer­ce. Ma­ga­ri: «Que­sta è ro­ba buo­na, que­sta non vi fa ma­le, que­sta fa me­no dan­no di una si­ga­ret­ta». Di­spia­ce per i ve­ri lu­pi che, al con­fron­to, so­no be­stie per be­ne.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.