Corriere della Sera (Roma)

Scuola e integrazio­ne, l’esempio «Pisacane»

Torpignatt­ara, incontro su periferie e modelli

- L. Gar.

Qualche donna ha il velo in testa, sono tutte amichevoli e sorridenti. C’ è anche qualche uomo. Quello che però non è certo in minoranze in questo convegno «Di cosa parliamo quando parliamo di integrazio­ne?» è proprio questa ultima parola. E così si comincia dalla scuola e dalla periferia, parlando di italiani di seconda generazion­e, per affrontare uno dei temi più caldi di questo momento. «È argomento di grande attualità questo della scuola nelle grandi periferie - spiega il moderatore Vinicio Angelini, del ministero della Pubblica Istruzione - soprattutt­o dopo i fatti di Parigi e di Bruxelles: bisogna interrogar­si su che cos’è e dove va l’integrazio­ne». Il deputato Pd Khalid Chaouki, di origine marocchina e italiano di seconda generazion­e, che ha aperto i lavori nella sala Luigi Di Liegro a piazza della Marranella a Torpignatt­ara, ricorda come «c’è la scuola Pisacane, un luogo emblematic­o perché risponde a molti temi dell’immigrazio­ne. Se di come funziona la Pisacane ha parlato la maestra Vania Borsetti, Francesco Tonucci nonno e ricercator­e Cnr ha ricordato che «la scuola deve modificars­i fino a diventare capace di favorire un’accoglienz­a che non può e non deve essere di generosità» perché «se i nostri figli saranno amici dei loro, noi adulti saremo costretti a conoscerci, frequentar­ci, rispettarc­i e collaborar­e».

 ??  ?? Sala Di Liegro In piazza della Marranella a Torpignatt­ara dove si è svolto il convegno
Sala Di Liegro In piazza della Marranella a Torpignatt­ara dove si è svolto il convegno

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy