La­zio, la Cham­pions bel­la e pos­si­bi­le

Ze­nit, Dort­mund e Bru­ges: il gi­ro­ne è ok. Og­gi sor­teg­gio gial­lo­ros­so in Eu­ro­pa Lea­gue

Corriere della Sera (Roma) - - DA PRIMA PAGINA - Agre­sti e Pia­cen­ti­ni

La La­zio guar­da con fi­du­cia al gi­ro­ne di Cham­pions Lea­gue, do­ve fa­rà il suo ri­tor­no do­po 13 an­ni di as­sen­za. Ai bian­co­ce­le­sti so­no ca­pi­ta­te Ze­nit San Pie­tro­bur­go, Bo­rus­sia Dort­mund e Bru­ges: si qua­li­fi­ca­no due squa­dre per gli ot­ta­vi di fi­na­le. Il di­ret­to­re spor­ti­vo Ta­re: «Ce la pos­sia­mo gio­ca­re con tut­te».

Og­gi a Nyon (ore 13, di­ret­ta su Sky) sor­teg­gio per la Ro­ma in Eu­ro­pa Lea­gue. I gial­lo­ros­si so­no te­sta di se­rie.

Im­mo­bi­le con­tro il suo vec­chio Bo­rus­sia Dort­mund: quan­do l’al­le­na­va Klopp se­gnò 10 gol in 34 par­ti­te nel 2014/15, com­pre­si 4 in Cham­pions Lea­gue (con­tro Ar­se­nal, An­der­le­cht, Ga­la­ta­sa­ray e an­co­ra An­der­le­cht). In­za­ghi con­tro Fa­vre, che ades­so è sul­la pan­chi­na dei te­de­schi ma al­la gui­da del Niz­za per­se 2 vol­te su 2 con­tro Si­mo­ne nel gi­ro­ne di Eu­ro­pa Lea­gue del 2017.

La La­zio con­tro il Bru­ges mai af­fron­ta­to nel­le cop­pe eu­ro­pee ma in ami­che­vo­le sì che le ri­cor­da un tro­feo in­ti­to­la­to a Mae­strel­li vin­to nel 1993. E con­tro Amoun, l’ira­nia­no che Ta­re ha più vol­te ten­ta­to di por­ta­re a Ro­ma ne­gli ul­ti­mi an­ni di cal­cio­mer­ca­to: lui gio­ca con lo Ze­nit San Pie­tro­bur­go e le squa­dre rus­se por­ta­no dol­ci ricordi al­la La­zio, co­me quel­lo del­la Lo­ko­mo­tiv, che con due pa­reg­gi (1-1 a Mo­sca, 0-0 all’Olim­pi­co) die­de il via li­be­ra nel­le se­mi­fi­na­li di una Cop­pa Cop­pe poi vin­ta nel 1999.

Ec­co­le le 3 av­ver­sa­rie nel gi­ro­ne di una Cham­pions in cui la La­zio il 20 o 21 ot­to­bre (il ca­len­da­rio sa­rà re­so no­to og­gi) tor­ne­rà do­po 13 an­ni, se si esclu­de il playoff per­so col Bayer Le­ver­ku­sen nel 2015. Po­te­va an­da­re de­ci­sa­men­te peg­gio: il Bo­rus­sia è 15° nel ran­king Ue­fa per club, lo Ze­nit 25°, il Bru­ges 50°, men­tre la squa­dra di In­za­ghi è 39ª. L’ha det­to pu­re Ta­re: «Il gi­ro­ne è mol­to buo­no e pos­sia­mo gio­car­ce­la con tut­ti. Il Bo­rus­sia è of­fen­si­vo e spet­ta­co­la­re, lo Ze­nit mol­to fi­si­co e Dzyu­ba è un cen­tra­van­ti im­por­tan­te, nel Bru­ges è Va­na­ken il mi­glio­re». Lui, cen­tro­cam­pi­sta of­fen­si­vo da 74 gol in po­co più di 5 sta­gio­ni, gio­ca­to­re dell’an­no in Bel­gio nel 2018 e 2019, sa­rà da te­ne­re d’oc­chio, ma lo spauracchi­o del gi­ro­ne è l’at­tac­co del Bo­rus­sia, con Reus e San­cho die­tro Haa­land. Reus de­ci­se, gra­zie an­che al­la de­ci­si­va de­via­zio­ne di Ra­du, l’1-0 in ami­che­vo­le sul­la La­zio nel 2018; San­cho ha se­gna­to 38 re­ti nel­le ul­ti­me 2 sta­gio­ni; e Haa­land, beh, il ven­ten­ne car­rar­ma­to nor­ve­ge­se in Cham­pions ha fat­to più gol (10) che par­ti­te (8)...

A pro­po­si­to di gol in Cham­pions: In­za­ghi ha il re­cord bian­co­ce­le­ste (15) ed è l’uni­co ita­lia­no ad aver fir­ma­to un po­ker (nel 2000 al Mar­si­glia). Que­sta cop­pa la co­no­sce be­ne. E non ve­de l’ora di ri­tro­var­la.

Bom­ber Ci­ro Im­mo­bi­le, 30 an­ni: in Cham­pions Lea­gue ha gio­ca­to 10 par­ti­te e se­gna­to 4 gol (tut­ti con il Bo­rus­sia Dort­mund)

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.