549

Mi­lio­ni di eu­ro

Corriere della Sera - Sette - - Terremoto Ieri E Oggi -

È la som­ma to­ta­le stan­zia­ta per la ri­co­stru­zio­ne del­le stra­de Anas nel­la Re­gio­ne del­le Mar­che Coc­cia, «quan­do con­qui­sta­va­no un po­sto nuo­vo la pri­ma co­sa era oc­cu­par­si di fa­re le stra­de, poi si pen­sa­va a tut­to il re­sto». Se­con­do il col­ti­va­to­re, l’am­mi­ni­stra­zio­ne co­mu­na­le do­vreb­be far­si sen­ti­re di più: «Se va­do io a la­men­tar­mi co­me pri­va­to cit­ta­di­no nes­su­no mi ascol­ta. Se va il sin­da­co, ha tut­to un al­tro pe­so».

I COL­LE­GA­MEN­TI

tra Um­bria e Mar­che pro­ce­do­no an­co­ra a sin­ghioz­zo. Anas dà ag­gior­na­men­ti sul­la si­tua­zio­ne nel si­to www.anas­si­sma2016.it. La via di col­le­ga­men­to prin­ci­pa­le tra le due re­gio­ni, la SS 685, è aper­ta so­lo in al­cu­ne fa­sce ora­rie. «Il pro­ble­ma se­rio del­la via­bi­li­tà è sta­to il ver­san­te mar­chi­gia­no, co­me la gal­le­ria di For­ca Ca­na­pi­ne, che è aper­ta so­lo in de­ter­mi­na­te ore del­la gior­na­ta. Lì i la­vo­ri pro­ce­do­no a ri­len­to. Ci so­no an­co­ra tan­ti can­tie­ri, per noi è un dan­no spa­ven­to­so». A par­la­re è l’as­ses­so­re del Co­mu­ne di Nor­cia, Giu­sep­pi­na Per­la. Ha ap­pe­na inau­gu­ra­to il “del­ta­pla­no”: una nuo­va strut­tu­ra lun­go le cur­ve che por­ta­no a Ca­stel­luc­cio.

Fi­no­ra gli uni­ci com­mer­cian­ti che ave­va­no ria­per­to sta­va­no in piaz­za. Ogni gior­no avan­ti e in­die­tro da Nor­cia, pron­ti a ven­de­re un pa­ni­no con af­fet­ta­ti e for­mag­gi ti­pi­ci del­la zo­na ai po­chi tu­ri­sti e ai tan­ti ope­rai che la­vo­ra­no tra le macerie.

Al­cu­ni stan­no in un ca­mion­ci­no, men­tre i più for­tu­na­ti han­no ri­ce­vu­to un pre­fab­bri­ca­to il più pos­si­bi­le si­mi­le al pro­prio lo­ca­le an­da­to di­strut­to. Ora, il del­ta­pla­no ospi­te­rà ot­to ri­sto­ran­ti, un bar e de­gli spa­zi co­mu­ni. «So­no 1.500 me­tri qua­dra­ti di strut­tu­ra an­ti­si­smi­ca as­so­lu­ta­men­te com­pa­ti­bi­li con l’am­bien­te, ma è una strut­tu­ra tem­po­ra­nea e di emer­gen­za. Poi ci sa­rà la ri­co­stru­zio­ne», pro­met­te l’as­ses­so­re. In uno di que­sti spa­zi ria­pri­rà il ri­sto­ran­te di An­to­nio Con­ti, det­to Tonino: «Per noi è una bel­la co­sa, nel sen­so che in que­sto mo­men­to ve­dia­mo, al­me­no sul pia­no eco­no­mi­co,

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.