1 °

Corriere della Sera - Sette - - Incontro In Quota -

con le ve­tra­te che dan­no sul­le ci­me in­tor­no – «Uno dei po­sti più bel­li al mon­do do­ve scia­re», co­sì mi ave­va det­to il di­ret­to­re pri­ma di par­ti­re. E ave­va ra­gio­ne. Mi rag­giun­ge un al­tro cam­pio­ne di free­ri­de, Mar­kus Eder. 28 an­ni, na­to a Bru­ni­co (Bol­za­no), co­me me ha scel­to di non cal­za­re scar­po­ni e sci og­gi «ma so­lo per­ché so­no re­du­ce da un in­for­tu­nio», pre­ci­sa. «De­vo re­cu­pe­ra­re per­ché il 4 gen­na­io vo­le­rò in Giap­po­ne per una tap­pa del Free­ri­de World Tour. Mi fer­me­rò qua­si un me­se, è un po­sto bel­lis­si­mo do­ve la ne­ve è su­per pro­fon­da e ab­bon­dan­te. Cer­to, bi­so­gna fa­re at­ten­zio­ne e ri­spet­ta­re le re­go­le: su al­cu­ni im­pian­ti, se ti bec­ca­no fuo­ri pi­sta, non puoi più tor­na­re. Quin­di, dal Giap­po­ne an­drò in Ca­na­da, fa­cen­do pri­ma tap­pa al­le Ha­waii». Un gi­ro del mon­do com­ple­to. «Viag­gia­re è uno de­gli aspet­ti più bel­li del­la mia pro­fes­sio­ne. An­che se

il mio po­sto pre­fe­ri­to re­sta­no le no­stre Al­pi: in esta­te si scia sui ghiac­ciai, poi da ini­zio ot­to­bre tro­vi ne­ve fre­sca un po’ ovun­que

Con la vit­to­ria nel 2018, Arian­na Tri­co­mi è la pri­ma e uni­ca ita­lia­na ad aver con­qui­sta­to il Free­ri­de World Tour

e al­cu­ne fu­ni­vie ti por­ta­no fi­no a 4.000 me­tri. Una me­ra­vi­glia», ag­giun­ge Mar­kus che ha un pas­sa­to, du­ra­to ben die­ci an­ni, nel­lo sci al­pi­no. «Ma

le re­go­le

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.