Corriere della Sera - Sette

NORMALE E SOPRANNATU­RALE

-

VITA DI PROVINCIA

Non c’è niente di più straordina­rio dell’ordinario sembra dirci Tom Drury in questo romanzo in cui abbandona per una volta la Grouse County, quell’area del Midwest americano della sua Trilogia. «Se osserviamo gli spazi siderali cosa vediamo? Nulla. Né foglie né vita, chissà per quali sterminate distese. E noi siamo qui. Stiamo facendo tutto il possibile gli uni per gli altri e ciascuno per sé? O possiamo invece essere migliori di quel che siamo stati finora?». È il pensiero che lo scrittore americano attribuisc­e a Pierre Hunter, il protagonis­ta di questo romanzo che si apre con Pierre diciassett­enne lasciato dalla fidanzata. La sua è una vita di provincia, con guai e ottimismo, fino all’incontro con la misteriosa Stella, che lo salverà dal lago ghiacciato dove è andato a pattinare e, soprattutt­o, fino a quando incontra l’inquietant­e Shade. È a questo punto che Drury inserisce un elemento soprannatu­rale che rompe l’andatura del racconto senza scalfire, anzi esaltando, il minimalism­o della prosa. Il movimento delle foglie

Tom Drury traduzione di Gianni Pannofino NN Editore, 182 pagine, 18 euro

(cr. t.)

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy