Corriere della Sera

Barrai: «Ma io vi dico dieci motivi per non comprarli adesso»

- Francesca Basso

MILANO — «Btp-day? No grazie». Per Paolo Barrai, 46 anni, ex consulente finanziari­o che attualment­e organizza gruppi di acquisto e autore del blog Mercato libero, comprare oggi titoli di Stato «è pura follia». Per spiegare il proprio pensiero agli italiani ha acquistato ieri mezza pagina del quotidiano Libero, in cui ha elencato «dieci motivi per non comprare Btp». In realtà l’elenco è di venti punti, ma gli altri dieci li ha argomentat­i sul suo blog. Il concetto di partenza è che «trend is your friend» spiega Barrai: «Mai andare contro il mercato. Se le cose dovessero migliorare lo vedremo nei conti e nelle manovre. Quando il capitale tornerà in Italia. Ma in questo momento è rischioso per la classica famiglia italiana investire in titoli di Stato. Questo deve essere chiaro, perché se avesse bisogno di vendere prima del tempo il pericolo è che ci perda». Per Barrai il Btp-day «è populismo puro. Davanti a tale incertezza un atto di orgoglio da parte delle banche sarebbe stato spostare il Btp-day di una decina di giorni, dopo che Monti avrà adottato le misure necessarie. Come me ragionano anche gli investitor­i istituzion­ali che stanno ad aspettare prima di investire». Non esclude infatti di comprare in futuro titoli di Stato «perché comincia a essere interessan­te, ma attendo di vedere Monti in azione come il resto d’europa». È una questione di fiducia e «non la si ottiene con il Btp-day: è come ridurre il problema — ragiona Barrai — a una partita di calcio tra patrioti (quelli che acquistano Btp) e traditori (quelli che non lo fanno). Servono manovre struttural­i. I risparmiat­ori rischiano di essere i soldati mandati al massacro mentre le banche stanno al riparo».

 ??  ?? Paolo Barrai, curatore di un blog di finanza, ha criticato su Libero il Btp-day
Paolo Barrai, curatore di un blog di finanza, ha criticato su Libero il Btp-day
 ??  ??

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy