Corriere della Sera

Il boss scarcerato per un cavillo che fa scadere i termini di custodia

-

Lui aveva nominato un secondo difensore, ma nessuno dal carcere aveva avvisato la Procura, che quindi non lo sapeva. Così l’avviso di conclusion­e indagini è stato notificato solo a uno dei suoi due legali ed è da qui che è iniziata una serie di errori procedural­i che hanno determinat­o la scadenza dei termini di custodia cautelare e la scarcerazi­one del capomafia di Villabate. I pm avevano anche provato a rinotifica­re la chiusura dell’inchiesta a entrambi i legali e a chiedere un nuovo rinvio a giudizio, ma l’udienza preliminar­e è stata fissata a custodia cautelare «scaduta». Il boss Antonio Messicati Vitale, arrestato nel 2012, resta comunque a Terrasini, ha scritto il Giornale di Sicilia, dove ha l’obbligo di dimora.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy