De Mi­stu­ra, l’uo­mo del­le mis­sio­ni (qua­si) im­pos­si­bi­li

Corriere della Sera - - ESTERI - L.Cr.

Tem­pi du­ri per Staf­fan de Mi­stu­ra. Nel lu­glio 2014, quan­do ac­cet­tò da Ban Ki­moon l’in­ca­ri­co di in­via­to spe­cia­le per la Si­ria, era ben con­sa­pe­vo­le che la stra­da era tut­ta in sa­li­ta. Ma ades­so il fal­li­men­to pa­re die­tro la por­ta. Una brut­ta sto­ria per la di­plo­ma­zia Onu: già pe­na­liz­za­ta ne­gli ul­ti­mi gior­ni dal­la vi­cen­da in Li­bia e il non de­col­lo del go­ver­no di uni­tà na­zio­na­le ar­chi­tet­ta­to pri­ma dal di­plo­ma­ti­co spa­gno­lo Ber­nar­di­no León e ades­so dal te­de­sco Mar­tin Ko­bler. Ma de Mi­stu­ra è abi­tua­to agli in­ca­ri­chi dif­fi­ci­li. Na­to a Stoc­col­ma nel 1947 da ma­dre sve­de­se e pa­dre ita­lia­no, la­vo­ra gio­va­nis­si­mo all’Onu sul­le zo­ne di cri­si dall’Afri­ca all’Asia. Nel 1999 il Con­si­glio dei mi­ni­stri gli con­fe­ri­sce la cit­ta­di­nan­za ita­lia­na per i me­ri­ti nel cam­po di­plo­ma­ti­co e uma­ni­ta­rio. Per l’Onu la­vo­ra nel Li­ba­no del Sud, poi in Iraq ne­gli an­ni pe­ri­co­lo­si 2007-2009, quin­di in Af­gha­ni­stan. Per l’Ita­lia si oc­cu­pa da vi­ce­mi­ni­stro de­gli Este­ri del­la vi­cen­da dei due ma­rò, e nel mag­gio 2013 è in­via­to spe­cia­le pres­so il go­ver­no in­dia­no. Ma un an­no do­po vie­ne ri­chia­ma­to la­scian­do uno stra­sci­co di po­le­mi­che. Ora l’im­pe­gno si­ria­no. In au­tun­no è sta­to tra gli spon­sor del­la con­fe­ren­za di Vien­na per il dia­lo­go tra Te­he­ran e Riad, che pe­rò non ha fun­zio­na­to.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.