Con­te lon­ta­no dall’Ita­lia più vi­ci­no al Chel­sea Ta­vec­chio non si ar­ren­de

Co­me c.t. Ra­nie­ri in po­le, da­van­ti a Ca­pel­lo, Man­ci­ni, Al­le­gri

Corriere della Sera - - SPORT - Ales­san­dro Boc­ci

Ogni gior­no che pas­sa An­to­nio Con­te è più lon­ta­no dal­la Na­zio­na­le. In In­ghil­ter­ra so­no si­cu­ri che sia lui il ve­ro ere­de di Mou­ri­n­ho, la scel­ta di Roman Abra­mo­vi­ch per il Chel­sea del­la pros­si­ma sta­gio­ne. Un amo­re ri­cam­bia­to. «In Pre­mier si gio­ca il cal­cio mi­glio­re», di­ce qua­si in con­tem­po­ra­nea lo stes­so al­le­na­to­re al nuo­vo ma­ga­zi­ne del­la Fi­fa. Una ca­sua­li­tà che di­ven­ta un in­di­zio.

Con­te sta stu­dian­do l’in­gle­se ed è ten­ta­to da un’av­ven­tu­ra Ol­tre­ma­ni­ca. Pe­rò non chiu­de le por­te in fac­cia a nes­su­no. Berlusconi lo vor­reb­be al Mi­lan e non è nep­pu­re esclu­so che tor­ni in bal­lo per la Juve. Ma og­gi l’Ita­lia e il suo cam­pio­na­to han­no per­so ap­peal agli oc­chi del tec­ni­co az­zur­ro: «La se­rie A vie­ne an­che do­po Spa­gna e Ger­ma­nia e non c’è via d’usci­ta», il ma­lin­co­ni­co commento.

La Fe­der­cal­cio non mol­la. E si fi­da del suo al­le­na­to­re, che ha ga­ran­ti­to di non aver pre­so im­pe­gni con nes­su­no. Ta­vec­chio vuo­le an­da­re ai Mon­dia­li in Rus­sia con Con­te. L’in­con­tro de­ci­si­vo è pre­vi­sto a ini­zio pri­ma­ve­ra. L’im­pre­sa pe­rò è ti­ta­ni­ca. Il c.t. ha de­ci­so di chiu­de­re con l’Eu­ro­peo fran­ce­se, non per una que­stio­ne di sol­di, ma per­ché vuo­le al­le­na­re tut­ti i gior­ni ed è al­let­ta­to dai pro­gram­mi del­le big che lo stan­no cor­teg­gian­do. Se­con­do il Dai­ly Mail emis­sa­ri dei Blues avreb­be­ro già av­via­to con­tat­ti con l’al­le­na­to­re ita­lia­no, fa­vo­ri­to ri­spet­to ad Al­le­gri e Po­chet­ti­no del Tot­te­n­ham. In al­tre pa­ro­le ci sa­reb­be già sta­to un in­con­tro a Lon­dra.

Ta­vec­chio non si ar­ren­de, ma non vi­ve su Mar­te e sa che non può far­si tro­va­re im­pre­pa­ra­to nel ca­so di un di­vor­zio più che pro­ba­bi­le. Se Con­te si ri­fiu­te­rà di al­lun­ga­re il con­trat­to, la Fe­der­cal­cio cer­che­rà un al­le­na­to­re di pri­ma fa­scia e bi­so­gne­rà ve­de­re se Man­ci­ni e Al­le­gri, che po­treb­be­ro di­vor­zia­re da In­ter e Ju­ven­tus, mo­stre­ran­no in­te­res­se. La li­sta dei big si com­ple­ta con Ca­pel­lo, che è li­be­ro, sti­ma­to da Ta­vec­chio, de­si­de­ro­so di una Na­zio­na­le. Ma nel­le quo­ta­zio­ni fe­de­ra­li cre­sce la fi­gu­ra di Clau­dio Ra­nie­ri, che co­man­da la Pre­mier con il Lei­ce­ster e ha il profilo giu­sto per gui­da­re l’Ita­lia del pal­lo­ne. I gio­chi so­no aper­ti. E i pros­si­mi due me­si sa­ran­no de­ci­si­vi. La Fe­der­cal­cio pro­met­te di non far­si co­glie­re im­pre­pa­ra­ta. Con Con­te ogni di­scor­so sa­rà chia­ri­to pri­ma che il 22 mag­gio co­min­ci il ra­du­no di Co­ver­cia­no per l’Eu­ro­peo.

(Sport Image)

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.