«U

Corriere della Sera - - SPETTACOLI -

n di­sco­lac­cio, un fol­let­to bu­giar­do e ma­li­zio­so. Il per­so­nag­gio di Puck mi cal­za a pen­nel­lo — spie­ga ri­den­do Pao­lo Ruf­fi­ni, at­to­re, co­mi­co e re­gi­sta —, è un sim­bo­lo di di­sob­be­dien­za e di li­ber­tà, uno spi­ri­tel­lo biz­zo­so che non pren­de nien­te sul se­rio e che, per er­ro­re o per vo­lon­tà, dà l’ab­bri­vio all’azio­ne e, do­po aver­la se­gui­ta in tut­to il suo per­cor­so, ne scri­ve il lie­to fi­ne». Li­vor­ne­se doc («la go­liar­dia, l’ir­ri­ve­ren­za, la sa­ti­ra le ho nel san­gue»), clas­se 1978, Ruf­fi­ni si pre­pa­ra a de­but­ta­re, in pri­ma na­zio­na­le dal 26 al 29 lu­glio all’Are­na di Ve­ro­na, nel So­gno di una not­te di mez­za esta­te, il suo pri­mo Sha­ke­spea­re, con la re­gia di Mas­si­mi­lia­no Bruno. Una pro­du­zio­ne con un ca­st «ci­ne­ma­to­gra­fi­co» che al fian­co del co­mi­co ve­de in sce­na Ste­fa­no Fre­si, Gior­gio Pa­sot­ti e Vio­lan­te Pla­ci­do ol­tre al­lo stes­so Bruno.

Sa­rà un So­gno «per di­ver­ti­re e far ri­flet­te­re, in cui la di­men­sio­ne ra­zio­na­le in­gab­bia­ta Sguar­do Pao­lo Ruf­fi­ni de­but­te­rà nel suo pri­mo Sha­ke­spea­re tea­tra­le: sa­rà il fol­let­to Puck nel «So­gno di una not­te di mez­za esta­te» di­ret­to da Mas­si­mi­lia­no Bruno, in sce­na dal 26 lu­glio a Ve­ro­na

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.