Corriere della Sera

«Imperfetti e felici», la lezione di Gerini per i ragazzi

Fondazione Carli, venerdì l’evento alla Luiss. Liuzzo: il disagio mentale è la sfida del nostro tempo

- (Ansa) Alessio Ribaudo

A leggere i dati dell’Organizzaz­ione mondiale della sanità si tratta di una vera e propria emergenza: una persona su otto convive con un problema che va da ansia e depression­e fino alle forme più gravi di disturbi della personalit­à.

A essere più colpite sono le donne, gli anziani, i bambini. Secondo le stime della Società italiana di psicologia, sono 700 mila gli adolescent­i che, oggi, sono dipendenti dal web, dai social e dai videogioch­i. C’è di più.

«Per la Fondazione Brf-Istituto per la Ricerca in Psichiatri­a nel 2023 si sono registrati 833 suicidi, più di due al giorno. Le immagini dei giganti delle piattaform­e che negli

Usa sfilano in audizione al Senato — dice Romana Liuzzo, presidente della Fondazione Guido Carli — accusati di non proteggere in modo adeguato i minori hanno fatto il giro del mondo. Le scuse di Mark Zuckerberg alle famiglie che hanno visto i figli distrutti dai predatori online non bastano. Bisogna riorientar­e i valori, cambiare marcia, difendere il coraggio della fragilità».

Quella che è stata definita come «la pandemia del futuro» va affrontata e combattuta. Anche perché i costi sociali sono alti: in Italia tra spese dirette e indirette valgono il 4 per cento del Pil. Per questo la fondazione intitolata alla memoria dell’economista bresciano, firmatario del Trattato di Maastricht, ha avviato alcune iniziative.

«Il disagio mentale è la sfida del nostro tempo, abbiamo scritto alla ministra dell’Università, Anna Maria Bernini, di offrire maggiori supporti negli atenei a chi soffre di disturbi gravi della psiche, è la via migliore per dare opportunit­à a chi sembra non averne. Contro il disorienta­mento e i pregiudizi usiamo le armi dell’inclusione e della conoscenza», prosegue Liuzzo.

Inoltre, venerdì prossimo nell’aula magna dell’ Università «Luiss» di Roma ha organizzat­o un evento che sarà introdotto dall’onorevole Maria Elena Boschi e nel quale ci sarà una lectio magistrali­s, tenuta dall’attrice Claudia Gerini. Il titolo è eloquente: «Imperfetti e felici. Il coraggio della fragilità contro la dittatura dell’apparenza».

La scelta dell’oratrice ha motivi precisi. «Da madrina del Festival del Teatro patologico che coinvolge giovani attori con disabilità psichiche — spiega Liuzzo — sa quanto la recitazion­e sia un mezzo di cura e riscatto. La felicità non ha nulla a che vedere con la perfezione che non esiste. Non dobbiamo aver paura di essere “sbagliati”».

Riflession­i proprie pure di Guido Carli. «A me, sua nipote, ripeteva che essere diversi o considerat­i tali dà solo più forza e per questo serve un ritorno all’etica», ricorda Liuzzo. Le conclusion­i dell’evento saranno affidate a Francesco Paolo Figliuolo, generale di corpo d’armata dell’Esercito.

 ?? ?? Sul palco A sinistra, l’attrice Claudia Gerini e, a destra, il generale Francesco Paolo Figliuolo
Sul palco A sinistra, l’attrice Claudia Gerini e, a destra, il generale Francesco Paolo Figliuolo
 ?? ??

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy