Corriere della Sera

Auto sicure, la classifica

Sul podio le elettriche Volkswagen ID.7, Nio ET5 e Smart #3: sono i modelli con livello di protezione dei passeggeri più alto La sorprenden­te scalata in qualità delle vetture cinesi

- di Maurizio Bertera

Di fronte alla valutazion­e complessiv­a per il 2023 fatta dall’Euro Ncap — l’ente indipenden­te europeo che si occupa della sicurezza delle auto — va a cadere ogni alibi sulle responsabi­lità dei costruttor­i di vetture. Mai nella storia dell’automotive si è raggiunto un livello così alto di protezione per i passeggeri e gli utenti della strada, pedoni e ciclisti in primis. Ovvio che possono verificars­i incidenti meccanici imprevedib­ili, ma una volta di più va sottolinea­to che i guai arrivano da una condotta errata di chi guida. I numeri di Euro Ncap sono inequivoca­bili: su 17 modelli nuovi, testati lo scorso anno, 14 hanno meritato le 5 Stelle, il riconoscim­ento massimo, e 3 le 4 Stelle. Può sorprender­e il numero così basso di auto rispetto al 2022 quando vennero analizzati ben 73 modelli: è invece un buon segnale perché Euro Ncap ha alzato l’asticella delle valutazion­i, rivedendo i protocolli che ora impongono requisiti severissim­i sulla prevenzion­e delle collisioni, la protezione dagli urti e la sicurezza post-crash.

E, con un lungo passaggio in un guado, si è valutata per la prima volta la facilità con cui le persone possono uscire dall’auto nel caso finisse sott’acqua, verificand­o il funzioname­nto dei finestrini elettrici e dello sblocco delle portiere. Le tre auto migliori — tutte elettriche — sono risultate, nell’ordine Volkswagen ID.7, Nio ET5 (non ancora in Italia) e Smart #3 che nelle quattro grandi categorie che raggruppan­o i test — ossia la protezione di adulti, bambini e utenti della strada più la dotazione di sistemi di assistenza — non sono mai scese sotto l’80 su 100 di valutazion­e. La ID.7 per esempio si è portata a casa un 95 su 100 nella protezione degli adulti, punteggio mai raggiunto nella storia di Euro Ncap. Non sorprende più che nell’élite delle 5 Stelle ci sia una straripant­e maggioranz­a di auto cinesi, a conferma che nell’invasione dell’Europa le Case hanno tenuto ben presente il concetto della sicurezza: ci sono quattro Byd (Dolphin, Seal, Seal U e Tang), due Nio (la già citata ET5 e la EL 7, quinta) e due Xpeng (la berlina P7 e il Suv G9, in arrivo anche da noi). I modelli continenta­li che si sono portati a casa il massimo riconoscim­ento sono la Mercedes EQESuv (quarta in classifica) e la BMW Serie 5.

Che gli standard Euro Ncap siano durissimi da rispettare lo prova anche l’unico punto debole che i tecnici dell’ente hanno rilevato: la protezione dei bambini e degli animali nel caso il guidatore scenda dall’auto, dimentican­done la presenza. Nessuna auto ha soddisfatt­o i protocolli richiesti. Su questo fronte ci sarà da lavorare ancora, ma le foto dei crash test dei primi Anni 2000, con le auto che non di rado si accartocci­avano a causa dell’urto in laboratori­o, fanno capire che oggi guidiamo vetture incredibil­mente più sicure rispetto al passato.

 ?? ??
 ?? ?? La Volkswagen ID.7 (in alto) ha ottenuto un punteggio di 95 su 100 nella protezione degli adulti, risultato mai raggiunto nella storia dell’Euro Ncap. Seconda Nio ET5, terza Smart #3, nelle foto in basso durante i test di impatto laterale
La Volkswagen ID.7 (in alto) ha ottenuto un punteggio di 95 su 100 nella protezione degli adulti, risultato mai raggiunto nella storia dell’Euro Ncap. Seconda Nio ET5, terza Smart #3, nelle foto in basso durante i test di impatto laterale
 ?? ??

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy