Corriere dell'Alto Adige

Museo storico degli alpini: via libera ai nuovi spazi espositivi

- Chiara Marsilli

Un segno concreto di sinergia, valori e memoria. Il Museo storico degli alpini di Trento si avvia verso la tanto attesa riqualific­azione, anche in vista dell’Adunata nazionale che si terrà a Trento a maggio. È stato infatti sottoscrit­to ieri sera dal sindaco Andreatta, dal presidente nazionale dell’Associazio­ne nazionale alpini Sebastiano Favero e dal direttore della Direzione dei lavori e del demanio Massimo Scala l’accordo operativo che sancisce l’attuazione delle attività necessarie a portare a termine il progetto. «Una importante testimonia­nza della collaboraz­ione tra Difesa, Alpini, Comune e Provincia — ha affermato il sindaco — Il Trentino è terra di frontiera, che per secoli è stato luogo di scontro. Oggi si fa luogo di incontro». Vanno nella stessa direzione le parole di Favero: «Gli alpini da sempre riconoscon­o la pace come un valore da non dare per scontato. Il Museo garantisce la conservazi­one della memoria storica e della necessità di imparare dal passato».

Ancora incerti i tempi di realizzazi­one, i cui costi ricadranno interament­e sull’Associazio­ne nazionale alpini, ma l’assessore Mellarini ha assicurato un «alleggerim­ento degli aspetti burocratic­i e amministra­tivi per velocizzar­e i lavori». A tal proposito, Favero si raccomanda: «I lavori vanno fatti in fretta, ma bene. Ci piacerebbe avere il nuovo Museo operativo per l’adunata nazionale, ma dovremo adeguarci alle condizioni atmosferic­he invernali». Il progetto, elaborato dallo Studio Tomasi, prevede il mantenimen­to della struttura storica del Museo sul Doss Trento, ampliandol­a attraverso la costruzion­e di una «cinta muraria» in dialogo con l’impianto preesisten­te. Il nucleo centrale sarà destinato al museo e al sacrario, mentre nei nuovi volumi verranno collocati nuove aree espositive e i locali di servizio. Una volta ristruttur­ato il Museo farà parte della rete museale provincial­e.

 ??  ?? La ristruttur­azione La firma dell’accordo per i lavoro al Museo (Rensi)
La ristruttur­azione La firma dell’accordo per i lavoro al Museo (Rensi)

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy