Corriere dell'Alto Adige

Da Balasso a Cenerentol­a Il teatro fra Arco e Riva

-

Dal 27 ottobre al 10 marzo, 21 spettacoli (uno in più dell’anno scorso, cinque in più dell’anno precedente) per un costo dei biglietti invariato (con numerose agevolazio­ni) e un’offerta come tradizione molto variegata. È la Stagione di prosa dei Comuni di Riva del Garda, Arco e NagoTorbol­e, la cui prevendita parte lunedì per gli abbonati alla stagione precedente, e mercoledì per tutti. Biglietti anche online.

Gli spettacoli sono 15 a Riva del Garda, nella sala Garda del Palazzo dei Congressi (di cui quattro di danza e due per «Cantiere Teatro», questi ultimi all’auditorium del Conservato­rio, e a eccezione dello spettacolo d’anteprima, gratuito, anch’esso all’auditorium del Conservato­rio); tre ad Arco, al Centro giovani intercomun­ale Cantiere 26; e tre a Nago, nel teatro alla Casa della comunità. Due quest’anno gli spettacoli gratuiti: quello d’apertura, il 27 ottobre (Uccidi Garibaldi con la Compagnia delle Nuvole) e quello di chiusura, il 10 marzo (La Bella e la Bestia con l’associazio­ne filodramma­tica L’Arte delle Muse). L’offerta di Riva del Garda affianca a spettacoli della tradizione, sempre richiesti dai tanti appassiona­ti che da anni seguono la rassegna, creazioni recenti e contempora­nee di importanti compagnie nazionali. A Nago-Torbole le tre proposte sono tutte dedicate a temi di attualità: la violenza di genere (ma affrontata da un’ottica inusuale), l’autismo e l’Alzheimer. Cantiere Teatro propone il teatro contempora­neo di giovani compagnie regionali e nazionali, di tipo sperimenta­le e d’impegno civile.

Dopo Uccidi Garibaldi, venerdì 3 novembre la compagnia Casanova & Scuderi porta in scena al Conservato­rio di Riva del Garda «Zia Severina è in piedi», testo e regia di Carolina De La Calle Casanova, con Valentina Scuderi; lunedì 13 novembre è la volta di Delusionis­t, una «no stand up comedy» in cui si ride per non ridere, di e con Natalino Balasso e Marta Dalla Via; martedì 21 novembre l’opera fantastica in atto unico per ensemble di danzatori e tappeto elastico Lo schiaccian­oci di Natiscalzi DT; venerdì 24 novembre al Centro giovani intercomun­ale Cantiere 26 ad Arco la compagmia ITC 2000 porta in scena Doppio taglio, da una ricerca di Cristina Gamberi per l’adattament­o di Marina Senes. E poi ancora tanti, tanti spettacoli attendono gli spettatori: dalla «Cenerentol­a» di Kaos Balletto Roberto Sartori e Christian Fara e la musica a Il senso della vita di Emma di Fausto Paravidino a La signora delle camelie con Marianella Bargilli, Ruben Rigillo, Silvia Siravo e Carlo Greco, a «Mamma a carico. Mia figlia ha novant’anni» di Gianna Coletti, tratto dal suo libro per la regia di Gabriele Scottie con estratti del film Tra cinque minuti in scena. Gli abbonament­i si acquistano in municipio a Riva del Garda e negli sportelli delle Casse Rurali Trentine, negli orari di apertura (servizio gratuito).

 ??  ??
 ??  ?? Il critico Johann Joachim Winckelman­n (1717-1768) è considerat­o uno dei maggiori teorici del Neoclassic­imo
Il critico Johann Joachim Winckelman­n (1717-1768) è considerat­o uno dei maggiori teorici del Neoclassic­imo
 ??  ?? Eos Il progetto è frutto della collaboraz­ione fra Eos Solutions e il festival altoatesin­o Transart
Eos Il progetto è frutto della collaboraz­ione fra Eos Solutions e il festival altoatesin­o Transart

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy