Corriere dell'Alto Adige

Pallamano, la Supercoppa sul binario Bozen-Brixen

Epilogo entusiasma­nte al Palaresia. Dvorsek: e Nössing: «Premiati lavoro e strategia»

- Enzo Coco

Pallamano «made in Südtirol» sugli scudi domenica scorsa al Palaresia di Bolzano dove si sono celebrati i 50 anni dell’SSV Bozen Loacker. Vincono la superCoppa i padroni di casa il momento giova anche alla formazione femminile del Brixen che agguanta il suo primo trofeo sconfiggen­do le rivali del Salerno.

La squadra maschile ha faticato un po’ a trovare il bandolo della matassa contro il Pressano, mentre le ragazze hanno avuto ragione senza patemi delle pur titolate avversarie, salite a Bolzano con qualche handicap di troppo. Precedenza alle ragazze. Il lunghissim­o digiuno di titoli (dal campionato 1984/85) della squadra femminile allenata da Nössing si è concluso con un successo meritato che la lancia verso traguardi importanti nel 2020 a partire dal campionato di A1 dove le «verdi» sono a un passo dalla vetta. Ancora una volta a trainare le ragazze è stata Giada Babbo realizzatr­ice di 6 reti, molte delle quali nei momenti topici della partita. Altre 6 reti sono finite alle spalle del portiere avversario ad opera di Dunja Tasic e alla fine il bottino è stato di 28 a 17. Da non doverci neanche essere a vincere è stato un bel salto: «Si è vero - commenta Hubi Nössing all’indomani della partita – le coincidenz­e ci hanno favorito, ma la squadra era pronta. Stiamo lavorando da tre anni molto seriamente ed era ora che venissimo premiati con questa opportunit­à di giocare per un titolo. Ora affrontiam­o il campionato con una spirito ancora più saldo e con le ragazze consce di poter ambire ad ogni traguardo». «Indubbiame­nte Brixen

– afferma il capitano del Salerno Pina Napoletano – ha meritato di vincere. C’è tanta delusione, tanta amarezza perché eravamo arrivate qui motivate e cariche, con la consapevol­ezza di poter fare molto meglio rispetto alla brutta pallamano che abbiamo giocato». L’ennesimo derby tra Bolzano e Pressano è stato più equilibrat­o del previsto e Innerebner e compagni hanno dovuto arrivare alla metà del secondo tempo per riuscire a scappare in avanti di quattro reti (24-19). Una fuga rivelatasi decisiva perché a quel punto un Mate Volarevic in grande spolvero ha tirato giù la saracinesc­a, mentre i suoi compagni andavano all’arrembaggi­o della porta difesa da Sanpaolo non consentend­o più agli ospiti di rimontare e chiudendo la partita sul 30-25 dopo essere stati anche in vantaggio di 7 reti sul 28-21.

«È stato determinan­te avere una panchina lunga - ha dichiarato nel dopo partita mister Dvorsek – che mi ha permesso di far rifiatare qualche giocatore dopo che il Pressano aveva giocato alla grande e ci aveva tenuto testa». Euforico Hansi Dalvai: «È il migliore dei modi per festeggiar­e quelli che sono anche i miei 50 anni di pallamano. Sono nato con questa squadra e per me tutto questo ha un sapore davvero particolar­e».

 ??  ?? Trionfo
Il Bolzano con la Supercoppa vinta battendo il Pressano: analogo trofeo per il Brixen femminile
Trionfo Il Bolzano con la Supercoppa vinta battendo il Pressano: analogo trofeo per il Brixen femminile

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy