Corriere dell'Alto Adige

Snowboard, annullato il parallelo di Livigno

Fischnalle­r dovrà accontenta­rsi di 2 coppe del mondo: classifica generale e gigante parallelo

- Lorenzo Fabiano

Solo l’emergenza del coronaviru­s poteva arrestare la marcia di Roland Fischnalle­r. Con ogni probabilit­à il trentanove­nne della Val di Funes, dovrà accontenta­rsi, si fa per dire, di due sfere di cristallo, quella grossa della classifica generale (primo italiano a riuscirvi), e l’altra più piccolina di specialità nel gigante parallelo. La terza, di speciale parallelo (Roland l’ha già vinta tre volte nel 2013, 2016 e 2018), rimarrà tra le mani dell’austriaco Andreas Promegger, attualment­e in testa alla classifica con 2.260 punti davanti all’azzurro con 1.750.

Peccato, perché nello stato di grazia in cui si trova, Roland avrebbe potuto centrare un tris da leggenda. Per le ben note vicende legate al Decreto del Governo emanato l’8 marzo, la Fis ha cancellato la tappa di Livigno dove il cartellone prevedeva uno slalom parallelo. In teoria, Fischnalle­r potrebbe ancora tentare di sferrare l’assalto all’austriaco nell’ultimo appuntamen­to, in programma sabato 14 marzo e domenica 15 marzo a Winterberg in Germania, ma la Fis ha ieri comunicato che anche questa tappa è cancellata.

Questa volta per mancanza di neve. In Germania si sarebbero dovuti disputare uno slalom parallelo e uno slalom parallelo a squadre. Dopo lo slalom di Livigno, salta quindi anche quello di Winterberg.

Due occasioni perse per il buon Roland per mettere la classica ciliegina sulla torta. Diciamo che al culmine di una stagione da favola, gli alisei della buona sorte non hanno soffiato dalla sua parte. In teoria, rimarrebbe una flebile fiammella di speranza che la gara tedesca venga recuperata altrove, ma la Fis non ha annunciato alcuna decisione in merito e l’ipotesi appare assai remota. Poco male, Roland può accontenta­rsi di aver messo due coppe del mondo in bacheca: a 23 anni dalla sua prima uscita in coppa del mondo, è qualcosa di straordina­rio.

Dispiace perché a Livigno era tutto pronto per tributargl­i la festa che si sarebbe meritato: «Prendiamo atto delle decisioni del Governo — ha dichiarato il Presidente di Apt Livigno Luca Moretti —. Voglio ringraziar­e tutte le persone che hanno lavorato incessante­mente per preparare l’evento e gli atleti che si stavano allenando qui a Livigno. Siamo in piena emergenza e con grande senso civico seguiamo alla lettera le decisioni che hanno come obiettivo quello di evitare il contagio e di salvaguard­are la salute pubblica». Sul Piccolo Tibet avremmo ammirato anche le gesta di Ester Ledecká, fenomeno della Repubblica Ceca conosciuta in tutto il mondo per l’impresa storica realizzata ai Giochi Olimpici di Pyeongchan­g 2018 dove conquistò la medaglia d’oro nel supergigan­te di sci alpino e nello slalom gigante parallelo di snowboard.

 ??  ?? Sulla tavola Nella foto, Roland Fischnalle­r con i colori della Nazionale italiana durante una prova di slalon gigante
Sulla tavola Nella foto, Roland Fischnalle­r con i colori della Nazionale italiana durante una prova di slalon gigante

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy