Corriere dell'Alto Adige

Oberhammer furiosa «Leggi più restrittiv­e»

- M. An.

Dopo il femminicid­io di Appiano le associazio­ni delle donne che chiedono leggi più restrittiv­e. «Violenti e stalker devono stare in carcere» avverte Ulrike Oberhammer.

Una tragedia annunciata. Sono passate poche ore dal femminicid­io di Appiano ma la notizia si è già diffusa in tutti gli ambienti. E la polemica divampa. Il fatto che, malgrado lo stalking ripetuto, non vi fosse alcun provvedime­nto restrittiv­o nei confronti di Lukas Oberhauser, non è passato inosservat­o.

«Quante donne devono morire ancora?» si domanda la presidente del comitato pari opportunit­à, Ulrike Oberhammer che chiede protezioni più efficaci. «Abbiamo bisogno di misure concrete per proteggere le donne. i responsabi­li delle violenze e dello stalking devono stare dietro le sbarre e devono essere liberate solamente dopo aver fatto un’apposita terapia. E sui divieti di avviciname­nto bisogna vigilare con braccialet­ti elettronic­i» sottolinea Oberhammer che pone anche il problema culturale. «Bisogna insegnare ai bamibini ad essere rispettosi nei confronti delle ragazze. L’educazione — conclude Oberhammer — deve iniziare all’interno delle scuole».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy