Mal­co: Ca­pi­sco i mo­ti­vi ma co­sì che der­by è...

Corriere dello Sport (Lazio) - - Speciale - RO­MA - d.r. ©RI­PRO­DU­ZIO­NE RI­SER­VA­TA

To­ny Mal­co can­ta la Lazio, can­ta col cuo­re, can­ta il cal­cio che emo­zio­na, quel­lo del­la gen­te. To­ny Mal­co non im­ma­gi­na un der­by sen­za ti­fo­si: «Ma dove sta an­dan­do il cal­cio? Dove an­dre­mo a fi­ni­re? E’ que­sto che mi chie­do. Ca­pi­sco le ra­gio­ni di si­cu­rez­za, ma co­sì, con gli ostru­zio­ni­smi al pub­bli­co, que­sto sport si uc­ci­de. Tes­se­re del ti­fo­so, di­vi­sio­ni di set­to­ri, bar­rie­re, tut­to ciò porta al di­sa­mo­re, ser­ve una ri­fles­sio­ne a 360 gra­di». La do­man­da sor­ge spon­ta­nea, la spe­ran­za è au­to­ma­ti­ca: «La pro­te­sta è com­pren­si­va, ma è pur ve­ro che un der­by sen­za ti­fo­si che der­by è? Io spe­ro che pre­val­ga il buon­sen­so sul­le va­rie mo­ti­va­zio­ni che stan­no por­tan­do a que­sta scel­ta cla­mo­ro­sa. Ri­cor­do il pas­sa­to, ri­cor­do gli an­ni ‘60. Io e mio pa­dre an­da­va­mo all’Olim­pi­co, guar­da­va­mo le par­ti­te del­la Lazio e an­che quel­le del­la Ro­ma pur es­sen­do la­zia­li. La bel­lez­za del cal­cio ve­ni­va in­ter­pre­ta­ta in un al­tro mo­do, non come ac­ca­de og­gi. Un der­by sen­za ti­fo­si io non riesco pro­prio ad im­ma­gi­nar­lo». To­ny Mal­co conta su una so­lu­zio­ne im­prov­vi­sa, capace di ri­por­ta­re la gen­te all’Olim­pi­co, capace di con­vin­ce­re i grup­pi or­ga­niz­za­ti a rien­tra­re: «Vo­glio spe­ra­re in una so­lu­zio­ne, è im­pen­sa­bi­le, è as­sur­do av­vi­ci­nar­si a que­sto der­by con lo sta­dio vuo­to o qua­si vuo­to. E poi il cal­cio è bel­lo vi­ver­lo al­lo sta­dio, non at­tra­ver­so le te­le­vi­sio­ni, i com­pu­ter o i ta­blet. L’es­sen­za del cal­cio è il ti­fo, so­no i ti­fo­si. Il po­sto per vi­ve­re que­sta pas­sio­ne è lo sta­dio, non può es­se­re ab­ban­do­na­to».

To­ny Mal­co

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.