Il Ca­glia­ri a cac­cia del vi­ce-Des­se­na

Il gra­ve in­for­tu­nio del ca­pi­ta­no ob­bli­ga la so­cie­tà ros­so­blù a tro­va­re il suo so­sti­tu­to

Corriere dello Sport (Nazionale) - - SERIE B - di Giu­sep­pe Ami­sa­ni

Il ds Ca­po­zuc­ca: «Non ab­bia­mo fret­ta Ci stia­mo guar­dan­do in­tor­no per ele­men­ti di gran­de qua­li­tà»

«Sia­mo so­lo a me­tà dell'ope­ra». Men­tre tut­ti cer­ca­no di stac­ca­re la spi­na e pen­sa­re al­le va­can­ze, l'uni­co ros­so­blù a la­vo­ra­re in ma­nie­ra in­stan­ca­bi­le è il di­ret­to­re spor­ti­vo Ste­fa­no Ca­po­zuc­ca, che sta cer­can­do di as­si­cu­ra­re a Mas­si­mo Ra­stel­li un nuo­vo ele­men­to già per la ri­pre­sa del­gli al­le­na­men­ti in pro­gram­ma ad As­se­mi­ni per lu­ne­dì 4 gen­na­io. Due, gli as­si nel­la ma­ni­ca del di­ri­gen­te iso­la­no, che aspet­ta di chiu­de­re il suo bre­ve gi­ro di con­sul­ta­zio­ni pri­ma di pren­de­re una de­ci­sio­ne insieme ai ver­ti­ci so­cie­ta­ri. I CON­TAT­TI. Per ora le boc­che re­sta­no cu­ci­te per­ché in que­sti mo­men­ti si la­vo­ra sot­to trac­cia ed in gran se­gre­to, in mo­do da non far sal­ta­re le trat­ta­ti­ve già aper­te, ma il cam­po si è ristretto a due gio­ca­to­ri che fan­no al caso del Ca­glia­ri. Ele­men­ti di una cer­ta espe­rien­za e ov­via­men­te di gran­de qua­li­tà, che po­tran­no gio­ca­re nell'un­di­ci iso­la­no an­che nel­la pros­si­ma sta­gio­ne che, se tut­to va co­me do­vreb­be, sa­rà in se­rie A. An­co­ra c'è tan­to da fa­re e Ca­po­zuc­ca lo sa be­ne. Ec­co per­ché pre­fe­ri­sce sta­re con­cen­tra­to sul suo la­vo­ro e stac­ca­re la spi­na so­lo per il mi­ni­mo in­di­spen­sa­bi­le che gli ser­vi­rà a fe­steg­gia­re l'ar­ri­vo del nuo­vo an­no. «Il gi­ro­ne di ri­tor­no - ha spie­ga­to il ds ros­so­blù - sa­rà an­co­ra più dif­fi­ci­le ri­spet­to a quel­lo di an­da­ta, quin­di per il mo­men­to non ab­bia­mo an­co­ra fat­to nul­la».

La con­cen­tra­zio­ne de­ve es­se­re ai mas­si­mi li­vel­li ed il buon esem­pio de­ve ar­ri­va­re pro­prio dal­la so­cie­tà che sta la­vo­ran­do sen­za soste. La ro­sa sa­reb­be po­tu­ta an­da­re be­ne an­che co­sì com'è ma il gra­ve in­for­tu­nio di ca­pi­tan Des­se­na ha leg­ger­men­te com­pli­ca­to i pia­ni in Via Ma­me­li. Mu­na­ri si è di­mo­stra­to un so­sti­tu­to all'al­tez­za, ma è ne­ces­sa­rio ave­re an­che un al­tro gio­ca­to­re che gli pos­sa da­re il cam­bio per la vo­la­ta fi­na­le e che sia uti­le an­che per la pros­si­ma sta­gio­ne. Il Ca­glia­ri ha il van­tag­gio di non ave­re fret­ta, ri­spet­to a tan­te al­tre con­cor­ren­ti che si tuf­fe­ran­no a ca­po­fit­to sul mer­ca­to e so­prat­tut­to di non tro­var­si nel­la con­di­zio­ne di ac­qui­sta­re tan­to per pren­de­re qual­cu­no.

I NO­MI. So­no sta­ti ac­co­sta­ti tan­ti gio­ca­to­ri al­la com­pa­gi­ne iso­la­na che, co­me è giu­sto che sia, è di­ven­ta­ta un po' l'og­get­to dei de­si­de­ri di pa­rec­chi cal­cia­to­ri. Non so­lo gio­va­ni di bel­le spe­ran­ze, ma an­che gio­ca­to­ri af­fer­ma­ti co­me No­ce­ri­no, che, pe­rò, non sem­bra il prin­ci­pa­le obiet­ti­vo del­la so­cie­tà iso­la­na. Le sue ca­rat­te­ri­sti­che non cor­ri­spon­do­no esat­ta­men­te a quel­lo che Ra­stel­li sta cer­can­do. I no­mi con­ti­nua­no ad es­se­re tan­ti, da Bion­di­ni a Gazzi pas­san­do per tan­ti al­tri con mi­no­re espe­rien­za, ma dal ci­lin­dro di Ste­fa­no Ca­po­zuc­ca so­no ve­nu­ti fuo­ri due gio­ca­to­ri con i qua­li il di­ret­to­re spor­ti­vo ha avu­to mo­do di par­la­re ie­ri. In ra­pi­da suc­ces­sio­ne ha cer­ca­to di ca­pi­re le lo­ro aspet­ta­ti­ve ed elen­ca­to quel­lo che il Ca­glia­ri sta­va cer­can­do. Sa­ba­to 2 ri­fe­ri­rà al pre­si­den­te con il qua­le poi ar­ri­ve­rà ad una stret­ta fi­na­le che po­treb­be por­ta­re già lu­ne­dì 4 gen­na­io, il nuo­vo ac­qui­sto in ros­so­blù.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.