Corriere dello Sport Stadio (Bologna)

Dze­mai­li: «Ma che cos’ha que­sta par­ti­ta di spe­cia­le? Vo­glio pun­ti»

-

PAR­MA - «Gui­do­lin era il no­stro al­le­na­to­re, ma que­sta per me è una par­ti­ta co­me tut­te le al­tre. Per­ché do­vreb­be es­se­re spe­cia­le?» . Ble­rim Dze­mai­li, più che al­tro, si pre­oc­cu­pa di bloc­ca­re le fon­ti del gio­co bian­co­ne­ro. «Cer­to, for­se sa­reb­be sta­to me­glio in­con­trar­li all’ini­zio, quan­do era­no in cri­si di ri­sul­ta­ti. Ma io le ho guar­da­te tut­te le par­ti­te dell’Udi­ne­se: an­che al­lo­ra han­no sem­pre gio­ca­to be­ne. E’ chia­ro che ades­so di­ven­ta più dif­fi­ci­le, ma noi dob­bia­mo guar­da­re in ca­sa no­stra. Co­no­scia­mo be­ne Gui­do­lin, il suo 3-5-2, il pericolo vie­ne dai gio­ca­to­ri che si smar­ca­no be­ne fra le li­nee, dob­bia­mo bloc­car­li, li­mi­ta­re la spin­ta de­gli ester­ni». In­ve­ce di fa­re il no­me di un pericolo, il cen­tro­cam­pi­sta cro­cia­to ne fa due. «Da­van­ti l’Udi­ne­se ha due gio­ca­to­ri di gran clas­se: San­chez e Di Na­ta­le. Se riu­sci­re­mo a li­mi­ta­re lo­ro due, po­tre­mo fa­re be­ne. Vo­glia­mo fa­re pun­ti» .A San Si­ro non ha gio­ca­to la sua mi­glior par­ti­ta, «ma fi­nal­men­te sto be­ne» . Un al­tro che sta be­ne è Cre­spo. «E’ bel­lo gio­ca­re con lui, è un gio­ca­to­re che ha fat­to tan­tis­si­mo nel­la sua car­rie­ra ed è mol­to im­por­tan­te per noi, so­prat­tut­to quan­do è in for­ma. Co­me ades­so».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy