Me­xes cor­re per es­ser­ci con­tro il To­ro

Og­gi si al­le­ne­rà con il grup­po Sa­ba­to ac­can­to a Ro­ma­gno­li

Corriere dello Sport Stadio (Firenze) - - Milan - MI­LA­NO p.gua.

Phi­lip­pe Me­xes, 33 an­ni, di­fen­so­re del Mi­lan

- Sa­rà una cor­sa con­tro il tem­po per Me­xes. L’idea di piaz­zar­lo al fian­co di Ro­ma­gno­li, in­fat­ti, si sta scon­tran­do con la real­tà del­le sue con­di­zio­ni atle­ti­che. Smal­ti­to il trau­ma di­stor­si­vo me­dio­tar­si­co al pie­de si­ni­stro, gio­ve­dì scor­so il di­fen­so­re fran­ce­se ha rias­sag­gia­to il cam­po nell’ami­che­vo­le con il Mon­za. Do­po la qua­le ha fat­to la­vo­ro di sca­ri­co e dif­fe­ren­zia­to per due gior­ni, men­tre ie­ri, al­la ri­pre­sa dei la­vo­ri a Mi­la­nel­lo, pur la­vo­ran­do per qua­si tut­ta la se­du­ta in­sie­me al re­sto del­la squa­dra, è rien­tra­to in pa­le­stra men­tre i com­pa­gni ef­fet­tua­va­no un’eser­ci­ta­zio­ne atle­ti­ca. Ba­ste­ran­no i pros­si­mi gior­ni (og­gi sa­rà to­tal­men­te in grup­po), so­lo 4, te­nu­to con­to che il Dia­vo­lo gio­che­rà in ca­sa del To­ri­no sa­ba­to se­ra, per met­te­re Me­xes nel­le con­di­zio­ni di scen­de­re in cam­po dall’ini­zio? Le pro­ba­bi­li­tà non so­no mol­te, ma ciò non to­glie che si fa­rà di tut­to per riu­scir­ci.

IN­CER­TEZ­ZE AS­SOR­TI­TE. Men­tre Ro­ma­gno­li rien­tre­rà dal­la squa­li­fi­ca scon­ta­ta con il Na­po­li, le al­ter­na­ti­ve pos­si­bi­li so­no Za­pa­ta e Ro­dri­go Ely. Alex, in­fat­ti, non da­va gran­de af­fi­da­men­to già pri­ma e la qua­ran­ti­na di mi­nu­ti di­spu­ta­ta a Udi­ne, du­ran­te la qua­le il Mi­lan ha in­cas­sa­to 2 re­ti ri­schian­do di far­si ri­mon­ta­re, ha con­fer­ma­to tut­ti i dub­bi di Mi­ha­j­lo­vic. Il tec­ni­co ser­bo, pe­rò, ha evi­den­te­men­te cor­ret­to le sue va­lu­ta­zio­ni sul con­to dei pri­mi due. Ini­zial­men­te era con­vin­to che Ro­dri­go Ely fos­se già pron­to per fa­re il ti­to­la­re in se­rie A, ma do­po l’espul­sio­ne con la Fio­ren­ti­na l’ha su­bi­to mes­so da par­te per Za­pa­ta, a sua vol­ta crol­la­to do­po un pa­io di pre­sta­zio­ni sod­di­sfa­cen­ti. In tan­dem, in­ve­ce, so­no ad­di­rit­tu­ra pre­ci­pi­ta­ti con­tro il Na­po­li e co­si Mi­ha­j­lo­vic pre­fe­ri­reb­be non do­ver sce­glie­re tra uno dei due, tan­to più che il co­lom­bia­no si ri­ve­drà a Mi­la­nel­lo sol­tan­to gio­ve­dì. Pe­ral­tro la de­ci­sio­ne di “scon­ge­la­re” Me­xes, che a giu­di­zio di Mi­ha­j­lo­vic nem­me­no do­ve­va fir­ma­re il rin­no­vo di con­trat­to, na­sce da mol­te­pli­ci fat­to­ri. La prin­ci­pa­le è che per una squa­dra con co­sì po­ca per­so­na­li­tà e lea­der­ship, il di­fen­so­re fran­ce­se di­ven­ta qua­si fon­da­men­ta­le, pur aven­do an­che lui gior­na­te da di­men­ti­ca­re. L’idea, quin­di, è quel­la di ri­lan­ciar­lo da ti­to­la­ri, co­me con­cor­da­to an­che con Ber­lu­sco­ni, di cui l’ex-ro­ma­ni­sta è uno dei “pu­pil­li”.

OUT DA 15 GIOR­NI. In vi­sta del mat­ch con il To­ri­no so­no an­co­ra più con­si­sten­ti i dub­bi ri­spet­to al­la di­spo­ni­bi­li­tà di Ba­lo­tel­li, che an­che ie­ri ha pro­se­gui­to con il la­vo­ro dif­fe­ren­zia­to in pa­le­stra, in mo­do da non per­de­re la con­di­zio­ne. Or­mai va avan­ti co­sì da un pa­io di set­ti­ma­ne e il ti­mo­re che i suoi fa­sti­di al­la zo­na in­gui­na­le stia­no evol­ven­do in pu­bal­gia si fa sem­pre più con­si­sten­te. Sem­bra, pe­rò, che ne­gli ul­ti­mi gior­ni ci sia sta­to un mi­glio­ra­men­to e quin­di, tra gio­ve­dì e ve­ner­dì, Ma­rio po­treb­be pro­va­re a tor­na­re in grup­po, fer­mo re­stan­do che la sua so­glia di sop­por­ta­zio­ne del do­lo­re non è mai sta­ta trop­po al­ta...

LAP­RES­SE

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.