IL RI­TOR­NO Spol­li ca­ri­ca il Car­pi «Sal­vez­za? Si può»

L’ar­gen­ti­no in cam­po nel te­st con­tro San Mar­ti­no in Rio

Corriere dello Sport Stadio (Firenze) - - Carpi - Di Mas­si­mo Boc­cuc­ci

Al­la ri­cer­ca del Car­pi mi­glio­re, quel­lo più fun­zio­na­le ed equi­li­bra­to, più redditizio e da bat­ta­glia per­ché do­me­ni­ca a Ber­ga­mo ci sa­rà da lot­ta­re con­tro l'Ata­lan­ta. Bep­pe San­ni­no cer­ca la con­ti­nui­tà do­po la pri­ma sto­ri­ca vit­to­ria in Se­rie A e con­ta di ve­de­re mes­so be­ne a frut­to il la­vo­ro del­la so­sta. Per­ciò ie­ri a San Mar­ti­no in Rio, nel reg­gia­no, do­ve ha di­ret­to il te­st ami­che­vo­le con l'Usd Sam­mar­ti­ne­se, ha pro­va­to in tre tem­pi di­ver­si in­ter­pre­ti del 3-5-2 che è ri­ma­sto il mo­du­lo di ri­fe­ri­men­to con le va­ria­bi­li più si­gni­fi­ca­ti­ve so­prat­tut­to in at­tac­co do­ve è an­da­to in sce­na il gio­co del­le cop­pie: Mba­ko­gu-Ma­tos, poi Bor­riel­lo-La­sa­gna, quin­di La­sa­gna-Ma­tos. Pro­prio il re­par­to of­fen­si­vo è sta­to il più at­ten­zio­na­to e sol­le­ci­ta­to per­ché nei 16 gol se­gna­ti c'è sta­to il po­ker di La­sa­gna, le tri­plet­te di Bor­riel­lo e Ma­tos, la dop­piet­ta di Mba­ko­gu. L'im­pian­to in si­ten­ti­co di San Mar­ti­no in Rio di­ven­ta la ter­za ca­sa bian­co­ros­sa, do­po il vec­chio Ca­bas­si in cit­tà e il Bra­glia a Mo­de­na per le par­ti­te in ca­sa. E' di­ven­ta­to il quar­tier ge­ne­ra­le per l'in­ver­no sia del­la pri­ma squa­dra che del­la Pri­ma­ve­ra. Era un im­pe­gno pre­so quel­lo di un'ami­che­vo­le, do­po l'inau­gu­ra­zio­ne, nell'ac­cor­do tra l'am­mi­ni­stra­zio­ne co­mu­na­le reg­gia­na e la so­cie­tà Sam­mar­ti­ne­se. Il pa­tron Ste­fa­no Bo­na­ci­ni ha sa­lu­ta­to con sod­di­sfa­zio­ne fin dall'ini­zio que­sta ope­ra­zio­ne, ri­cor­dan­do il per­cor­so in sei an­ni del Car­pi dall'Ec­cel­len­za al­la Se­rie A e uar­dan­do con fa­vo­re all’ospi­ta­li­tà di un cen­tro ben

cu­ra­to e di li­vel­lo.

SPOL­LI TOR­NA. Il di­fen­so­re ar­gen­ti­no Ni­co­las Spol­li, in cam­po ie­ri per tut­ta l'ami­che­vo­le al rien­tro dall'in­for­tu­nio, man­da se­gna­li in­co­rag­gian­ti in vi­sta di Ber­ga­mo. In­tan­to, il ra­gaz­zo ha su­pe­ra­to i pro­ble­mi e pen­sa po­si­ti­vo: «Mi sto ri­pren­den­do - di­ce -, mi sen­to be­ne. Spe­ro di al­le­nar­mi sem­pre di più per ri­pren­de­re la for­ma mi­glio­re. Ho sof­fer­to a sta­re lon­ta­no dal cam­po, ma so che i con­trat­tem­pi pur­trop­po fan­no par­te del gio­co. Il peg­gio è pas­sa­to, ades­so vo­glio da­re una ma­no ai miei com­pa­gni per rag­giun­ge­re il no­stro obiet­ti­vo». Le sfi­de so­no da­van­ti e ser­ve pen­sa­re ad ogni ga­ra co­me la par­ti­ta del­la vi­ta: «Sia­mo con­sa­pe­vo­li che ab­bia­mo da­van­ti de­gli scon­tri do­ve po­tre­mo mi­su­rar­ci al­la pa­ri, che so­no al­la no­stra por­ta­ta. Do­vre­mo cer­ca­re di fa­re le pre­sta­zio­ni e cer­ca­re di mi­glio­ra­re sot­to al­cu­ni aspet­ti. Sia­mo in cre­sci­ta e dob­bia­mo di­mo­strar­lo vol­ta per vol­ta. I buo­ni ri­sul­ta­ti ci aiu­ta­no a cre­sce­re co­me squa­dra, è sem­pre bel­lo la­vo­ra­re do­po una vit­to­ria e per da­re un se­gui­to bi­so­gna fa­re del­le co­se po­si­ti­ve, bi­so­gna ri­pro­por­ci con l'at­teg­gia­men­to vi­sto con­tro il To­ri­no. Quel­lo de­ve es­se­re il no­stro pun­to di ri­par­ten­za. Dob­bia­mo la­vo­ra­re an­co­ra tan­tis­si­mo, con­sa­pe­vo­li che la Se­rie A è tan­to dif­fi­ci­le quan­to aper­ta fi­no all'ultimo. Sia­mo in ot­to a lot­ta­re per la sal­vez­za».

IM­PRON­TA SAN­NI­NO. Spol­li si sof­fer­ma vo­len­tie­ri sull'im­pat­to con San­ni­no e la pri­ma im­pron­ta che il nuo­vo al­le­na­to­re sta la­scian­do. Il di­fen­so­re evi­den­zia le cer­tez­ze: «Pri­ma del­la par­ti­ta col To­ri­no non ha stra­vol­to nul­la. Ogni al­le­na­to­re ha il suo mo­do di la­vo­ra­re e lui ci chie­de di pre­sta­re at­ten­zio­ne al­la fa­se di­fen­si­va. Lo co­no­sco, vi­sti i co­mu­ni tra­scor­si a Ca­ta­nia, e so che cu­ra ogni det­ta­glio. Bi­so­gna sta­re sul pez­zo in ogni al­le­na­men­to. Cre­do nel­le pos­si­bi­li­tà di riu­sci­re a far­ce­la, ho mol­ta fi­du­cia e tut­ti sia­mo im­pe­gna­ti in que­sto sen­so». Av­ver­sa­rio to­sto l'Ata­lan­ta, che sta fa­cen­do be­ne spe­cie in ca­sa do­ve ha ot­te­nu­to due vit­to­rie e un pa­reg­gio. «Mo­ra­lez e Go­mez so­no due gio­ca­to­ri ve­lo­ci e dav­ve­ro in gran for­ma - ril­fet­te Spol­li -, co­sì co­me Pi­nil­la è uno che sa sem­pre far­si va­le­re in area. Do­vre­mo cer­ca­re di fa­re la no­stra par­ti­ta, sen­za pen­sa­re tan­to all'Ata­lan­ta, con­tan­do prin­ci­pal­men­te sul­le no­stre for­ze. Il Car­pi fa la sua stra­da e sa do­ve que­sta de­ve por­ta­re».

«Ot­to squa­dre so­no in lot­ta per re­sta­re in Se­rie A, sa­rà sfi­da aper­ta fi­no al­la fi­ne Ce la pos­sia­mo fa­re» È fi­ni­ta 16-0: quat­tro gol La­sa­gna, tre re­ti per Ma­tos e per Bor­riel­lo Dop­piet­ta Mba­ko­gu

GETTY IMAGES

Giu­sep­pe San­ni­no, 58 an­ni, è su­ben­tra­to a Ca­sto­ri sul­la pan­chi­na del Car­pi

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.