Wol­ff a Ha­mil­ton e Rosberg «Cal­mi o vi cam­bia­mo»

Corriere dello Sport Stadio (Firenze) - - Formula 1 -

con l’eti­chet­ta di vec­chia ca­ria­ti­de. Nel mo­men­to in cui la McLa­ren ha pro­po­sto an­ch’es­sa l’idea di una Formula 1 con­cept - la MP4-X la Red Bull ha twit­ta­to “Hey @McLa­re­nF1, ar­ri­vi con cin­que an­ni di ri­tar­do!” con tan­to di fo­to del­la sua X2010.

C’era bi­so­gno? No che non c’era bi­so­gno, ma non è un caso se tut­ti in Formula 1 con l’ec­ce­zio­ne di Ec­cle­sto­ne - de­te­sta­no la squa­dra in­gle­se e il suo ca­po. Den­nis non ha ne­ga­to una re­pli­ca: «Ca­pi­sco lo sta­to di Ch­ri­stian, che vi­ve un mo­men­to di difficoltà per col­pe prin­ci­pal­men­te sue».

Re­sta da sco­pri­re se Re­nault nel 2016 si ter­rà co­me pi­lo­ti Pa­stor Mal­do­na­do e Jo­lyon Pal­mer (non cre­dia­mo, Gho­sn ha già det­to: «A gen­na­io par­le­re­mo di pi­lo­ti») e chi gui­de­rà le due Ma­nor. So­prav­vi­ve­re­mo. Ha­mil­ton e Rosberg con la lo­ro ri­va­li­tà so­no cro­ce e de­li­zia del team Mercedes. To­to Wol­ff, di­ret­to­re del­la squa­dra mat­ta­tri­ce, ha di­chia­ra­to: «Lot­tia­mo sem­pre per vin­ce­re le ga­re e al­la fi­ne uno dei no­stri pi­lo­ti è sem­pre agi­ta­to, tur­ba­to. Que­sta è una co­sa che ri­ca­de in mo­do ne­ga­ti­vo sull’ar­mo­nia del­la squa­dra, è una si­tua­zio­ne che de­ve fi­ni­re».

In ef­fet­ti le dop­piet­te a ri­pe­ti­zio­ne non han­no im­pe­di­to scin­til­le in pi­sta e fuo­ri. «Tre an­ni fa de­ci­dem­mo di pren­de­re due pi­lo­ti di pa­ri li­vel­lo - ha an­che det­to Wol­ff - in mo­do da cre­sce­re co­me squa­dra e pro­gre­di­re ve­lo­ce­men­te. Ora pe­rò dob­bia­mo ca­pi­re se que­sto è il mi­glior as­set­to per la squa­dra, che ha bi­so­gno di se­re­ni­tà per vin­ce­re. Se no­tas­si­mo che l’at­mo­sfe­ra non cor­ri­spon­de più al­la no­stra fi­lo­so­fia, po­trem­mo de­ci­de­re di cam­bia­re pi­lo­ti. Non si trat­ta di ave­re un nu­me­ro uno o un nu­me­ro due, ma di pi­lo­ti ve­lo­ci che sia­no an­che bra­vi ra­gaz­zi con i qua­li si pos­sa la­vo­ra­re in se­re­ni­tà. Il rap­por­to tra i pi­lo­ti, e spes­so lo­ro e la squa­dra, è sta­to il no­stro pun­to debole. Dob­bia­mo la­vo­ra­re mol­to all’in­ter­no, per­ché cer­te co­se non van­no più be­ne».

PRE­MIO PRO­DU­ZIO­NE FER­RA­RI - Nuo­va gra­ti­fi­ca per i la­vo­ra­to­ri Fer­ra­ri, do­po il sal­do di 2.355 eu­ro del pre­mio di pro­du­zio­ne 2014 elar­gi­to ad apri­le, e i 1000 eu­ro di giu­gno e ot­to­bre, il pre­si­den­te Ser­gio Marchionne ha pro­mes­so ai di­pen­den­ti al­tri 5.000 eu­ro lor­di a Na­ta­le. In to­ta­le nel 2015 so­no sta­ti stac­ca­ti as­se­gni per qua­si 10.000 eu­ro lor­di a di­pen­den­te.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.