L’az­zur­ro all’Equi­pe «Do­po il Sei Na­zio­ni con­te­rà il pro­get­to Ne ho già par­la­to con il fu­tu­ro c.t.»

Corriere dello Sport Stadio (Firenze) - - Formula 1 - Di Fran­ce­sco Vol­pe RO­MA

Ser­gio Pa­ris­se di­spu­te­rà il pros­si­mo Sei Na­zio­ni. E que­sta è so­lo la con­fer­ma di qual­co­sa che si sa­pe­va già. Ma Ser­gio Pa­ris­se, 32 an­ni, ha an­che par­la­to con il fu­tu­ro c.t. del­la Na­zio­na­le. Lo ha ri­ve­la­to lui stes­so in un’intervista con­ces­sa all’Equi­pe, quo­ti­dia­no spor­ti­vo d’Ol­tral­pe. Al gior­na­li­sta che gli chie­de­va se le de­ci­sio­ni sul suo fu­tu­ro az­zur­ro di­pen­des­se­ro dal­la scel­ta del nuo­vo al­le­na­to­re, il ca­pi­ta­no s’è sco­per­to: «So già chi sa­rà il nuo­vo tec­ni­co, ho già par­la­to con lui. Nel pros­si­mo Sei Na­zio­ni ci sa­rà, poi si ve­drà. Sto di­scu­ten­do con la fe­de­ra­zio­ne. La mia per­ma­nen­za in Na­zio­na­le di­pen­de­rà dal pro­get­to che l’Ita­lia met­te­rà in pie­di per ar­ri­va­re al­la pros­si­ma Cop­pa del Mon­do con una squa­dra mol­to com­pe­ti­ti­va».

Ag­giun­ge Pa­ris­se: «Non ho fir­ma­to per al­tri quat­tro an­ni con lo Sta­de Fra­nçais (fi­no al giu­gno 2020, ndr) per ar­ri­va­re al Mondiale del 2019, ma sem­pli­ce­men­te per­ché mi sen­to fi­si­ca­men­te in gra­do di gio­ca­re fi­no ad al­lo­ra. Quel che è cer­to è che d’ora in avan­ti non po­trò fa­re sem­pre ot­tan­ta mi­nu­ti, con lo Sta­de e con la Na­zio­na­le. Non ho più vent’an­ni! Ma di que­sto ho già di­scus­so con lo staff del mio club e con il nuo­vo staff az­zur­ro. Tut­to è stu­dia­to per so­ste­ne­re al­tre quat­tro sta­gio­ni al più al­to li­vel­lo».

TRAT­TA­TI­VE. Pa­ris­se non è il so­lo a co­no­sce­re il nuo­vo c.t. az­zur­ro. Il no­me di Co­nor O’Shea, at­tua­le coa­ch de­gli Harlequins, è fil­tra­to da tem­po. Ma i con­trat­ti in es­se­re non per­met­te­ran­no al­le par­ti di met­te­re le car­te in ta­vo­la si­no al­la fi­ne dell’at­tua­le sta­gio­ne. Il che non to­glie che sot­to trac­cia si la­vo­ri, ec­co­me.

Il pro­lun­ga­men­to di Ser­gio con lo Sta­de - «Ho avu­to of­fer­te dal To­lo­ne, dal Ra­cing e da un club in­gle­se» ha ri­ve­la­to il no­stro - aiu­ta an­che la FIR. «Lo Sta­de Fra­nçais non mi ha mai im­pe­di­to di gio­ca­re per l’Ita­lia». Beh, in ef­fet­ti ha pun­ta­to i pie­di so­lo in oc­ca­sio­ne dell’in­con­tro con la Ro­ma­nia, due me­si fa, quan­do Pa­ris­se non era cer­ta­men­te nel­le mi­glio­ri con­di­zio­ni fi­si­che. Per il re­sto i pa­ri­gi­ni non han­no mai po­sto l’aut-aut, club o Na­zio­na­le, co­me (ad esem­pio) avreb­be­ro pro­ba­bil­men­te fat­to i “cu­gi­ni” del Ra­cing. La FIR sta la­vo­ran­do per ve­ni­re in­con­tro al­le esi­gen­ze del suo ca­pi­ta­no, che ri­tie­ne fon­da­men­ta­le nel­la ri­co­stru­zio­ne del­la Na­zio­na­le.

In­tan­to per un cu­rio­so scher­zo del de­sti­no sa­ba­to Pa­ris­se e O’Shea si tro­ve­ran­no in Ita­lia a 200 km l’uno dall’al­tro: lo Sta­de gio­che­rà a Treviso per la Cham­pions, gli Harlequins a Cal­vi­sa­no per la Chal­len­ge Cup.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.