Ba­lo­tel­li si fer­ma an­co­ra: ha l’in­fluen­za

Dif­fi­ci­le il re­cu­pe­ro per la Samp, stop an­che per Alex. Da­van­ti Luiz Adria­no e Niang

Corriere dello Sport Stadio (Firenze) - - Milan - P.gua.

MAR­CA­TO­RI -

14 re­ti: Hi­guain (Na­po­li); 10 re­ti: Eder (3 rig.) (Samp­do­ria); 9 re­ti: Ka­li­nic (Fio­ren­ti­na); 8 re­ti: Dy­ba­la (2 rig.) (Ju­ven­tus); 7 re­ti: Bac­ca (1 rig.) (Milan); In­si­gne (Na­po­li); Pja­nic (1 rig.) (Ro­ma); 6 re­ti: Pa­lo­schi (1 rig.) (Chie­vo); Ili­cic (6 rig.) (Fio­ren­ti­na); Icar­di (In­ter); Ger­vi­n­ho (Ro­ma); 5 re­ti: Mac­ca­ro­ne, Sa­po­na­ra (Em­po­li); Pa­vo­let­ti (Ge­noa); Sa­lah (Ro­ma); The­reau (Udinese); 4 re­ti: Go­mez (Ata­lan­ta); De­stro (1 rig.) (Bo­lo­gna); Meg­gio­ri­ni (Chie­vo); Ba­ba­car (1 rig.) (Fio­ren­ti­na); Dio­ni­si (Fro­si­no­ne); Jo­ve­tic (1 rig.) (In­ter); Man­d­zu­kic (Ju­ven­tus); Fe­li­pe An­der­son (La­zio); Gi­lar­di­no (Pa­ler­mo); Mu­riel (Samp­do­ria); Ba­sel­li, Qua­glia­rel­la (To­ri­no).

- Un com­plean­no in sor­di­na e con l’ob­bli­go di evi­ta­re un flop an­che in Cop­pa Ita­lia. Il Milan, in­fat­ti, fe­steg­gia og­gi il 116° an­ni­ver­sa­rio del­la sua na­sci­ta, ma il cli­ma at­tor­no al Dia­vo­lo è tutt’al­tro che ce­le­bra­ti­vo, an­zi. L’im­pe­ra­ti­vo è quel­lo di non fal­li­re gli ul­ti­mi due ap­pun­ta­men­ti dell’an­no. Si co­min­cia dal­la Samp­do­ria e, al­la lu­ce del­la si­tua­zio­ne, Mihajlovic ap­pa­re in­ten­zio­na­to a li­mi­ta­re le ro­ta­zio­ni. La buo­na no­ti­zia è il re­cu­pe­ro di An­to­nel­li, out per una quin­di­ci­na di gior­ni per un gua­io agli ad­dut­to­ri. E, a que­sto pun­to, è as­sai pro­ba­bi­le che ven­ga spe­di­to su­bi­to in cam­po, tan­to più che pro­prio il set­to­re dei ter­zi­ni è tra quel­li che si so­no ri­ve­la­ti in mag­gio­re difficoltà in que­sta pri­ma par­te di sta­gio­ne e l’ex Ge­noa è sta­to l’uni­co a es­ser­si più o me­no sal­va­to. I pun­ti di do­man­da, in­ve­ce, ri­guar­da­no Ba­lo­tel­li e Alex, en­tram­bi al­le pre­se con un vi­rus in­fluen­za­le che ie­ri ha im­pe­di­to lo­ro di al­le­nar­si. E’ da ve­ri­fi­ca­re, dun­que, se og­gi si sa­ran­no ri­sta­bi­li­ti, ma in ogni caso era co­mun­que dif­fi­ci­le pre­ve­de­re su­bi­to una ma­glia da ti­to­la­re per Ma­rio, out ad­di­rit­tu­ra dal 27 set­tem­bre per la pu­bal­gia. L’idea, in­som­ma, re­sta quel­la di un rien­tro soft tra la sfi­da di do­ma­ni se­ra con la Samp­do­ria o quel­la di do­me­ni­ca con il Fro­si­no­ne. Alex, in­ve­ce, avrà in ogni caso un tur­no di ri­po­so, vi­sto che il suo fi­si­co de­ve es­se­re ge­sti­to e, del­le ul­ti­me 9 ga­re di cam­pio­na­to, ha sal­ta­to so­lo quel­la con l’Ata­lan­ta, per le con­se­guen­ze del­la com­mo­zio­ne ce­re­bra­le ri­me­dia­ta con la La­zio.

SCEL­TE. Sa­ran­no cer­ta­men­te in cam­po De Jong e Kuc­ka, en­tram­bi ap­pie­da­ti dal Giu­di­ce Spor­ti­vo in cam­pio­na­to. Il re­sto, di­pen­de­rà dal­le scel­te di Mihajlovic. Ad esem­pio, in mez­zo al cam­po, Ber­to­lac­ci,tor­na­to­giu­sto­do­me­ni­ca­per uno scor­cio di ri­pre­sa con il Ve­ro­na, po­treb­be aver bi­so­gno di met­te­re mi­nu­ti nel­le gam­be. Pos­si­bi­le, quin­di, che la me­dia­na sia di nuo­vo a tre, a me­no che non ven­ga com­ple­ta­ta da Po­li. In at­tac­co, sta­vol­ta il ri­po­so po­treb­be toc­ca­re Bac­ca, re­du­ce da 8 ga­re con­se­cu­ti­ve da ti­to­la­re (e sen­za mai la­scia­re il cam­po fi­no al 90') in cam­pio­na­to. E’ ve­ro che ha sal­ta­to l’im­pe­gno, sem­pre di Cop­pa Ita­lia, con il Cro­to­ne, ma do­ma­ni se­ra ci so­no buo­ne pos­si­bi­li­tà che tro­vi­no spa­zio Luiz Adria­no e Niang. Con Cer­ci o Hon­da, in caso di tri­den­te. Tor­nan­do al­la di­fe­sa, Ro­ma­gno­li, da ex, non do­vreb­be man­ca­re e al suo fian­co il fa­vo­ri­to è Me­xes. A de­stra, sa­rà bal­lot­tag­gio tra Abate e De Sci­glio, men­tre in por­ta toc­che­rà ad Ab­bia­ti, pe­ral­tro uno dei po­chi a non stec­ca­re in oc­ca­sio­ne del mat­ch con il Cro­to­ne.

BUZ­ZI

Ma­rio Ba­lo­tel­li, 25 an­ni, non gio­ca dal 27 set­tem­bre

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.