Il ds Au­si­lio: «Cal­le­ri? Con­ti­nuia­mo a se­guir­lo». Na­ga­to­mo, rin­no­vo vi­ci­no

Corriere dello Sport Stadio (Firenze) - - Inter - And.ram. and.ram.

NU­ME­RI. L’In­ter nel­le pri­me 12 giornate di cam­pio­na­to è an­da­ta a una me­dia di un gol esat­to a in­con­tro. Ne ha rea­liz­za­ti due so­lo al se­con­do tur­no, in oc­ca­sio­ne del­la tra­sfer­ta sul cam­po del Car­pi, ed è ri­ma­sta a sec­co con­tro la Ju­ven­tus. Set­te i mar­ca­to­ri di­ver­si. Nel­le ul­ti­me 5 ga­re uf­fi­cia­li, com­pre­sa la sfi­da di Cop­pa Ita­lia di mar­te­dì, le re­ti rea­liz­za­te so­no sta­te 13 per una me­dia di 2,6 a par­ti­ta. Più che rad­dop­pia­ta, dun­que, la pro­du­zio­ne of­fen­si­va. Chi pen­sa pe­rò che i ne­raz­zur­ri ab­bia­no an­che con­ces­so di più si sba­glia di gros­so. Per­ché la me­dia di 0,5 re­ti a mat­ch è ad­di­rit­tu­ra sce­sa a 0,4, se­gna­le che il sa­cri­fi­cio col­let­ti­vo ha com­pen­sa­to un ba­ri­cen­tro spo­sta­to in avan­ti e un im­pie­go più mas­sic­cio di gio­ca­to­ri vo­ta­ti a of­fen­de­re. Nel­le ul­ti­me 5 sfi­de è au­men­ta­to an­che il nu­me­ro dei mar­ca­to­ri: se nel­le pri­me 12 ga­re era­no sta­ti 7 di­ver­si, dal 22 no­vem­bre so­no sta­ti 8 a te­sti­mo­nian­za del­la con­fer­ma­ta abi­li­tà di que­sta In­ter a man­da­re a se­gno tut­ti gli ef­fet­ti­vi. IN­VIA­TO AD AP­PIA­NO - La trat­ta­ti­va per il rin­no­vo di Na­ga­to­mo è ini­zia­ta mar­te­dì con il pri­mo in­con­tro tra il ds Au­si­lio e Fe­de­ri­co Pa­sto­rel­lo, agen­te per l’Ita­lia del giap­po­ne­se. L’In­ter ha co­mu­ni­ca­to di es­se­re in­te­res­sa­ta a pro­lun­ga­re in tem­pi bre­vi il con­trat­to del gio­ca­to­re e pre­sto ci sa­rà un ver­ti­ce con Ro­ber­to To­ku­da, il rap­pre­sen­tan­te di Yu­to. Por­te­rà le pro­po­ste ri­ce­vu­te per il suo as­si­sti­to da al­tri club eu­ro­pei (Si­vi­glia, Va­len­cia e dal­la Pre­mier Lea­gue), ma Na­ga­to­mo vuo­le re­sta­re all’In­ter. Si va ver­so un pro­lun­ga­men­to fi­no al 2018 con leg­ge­ro ade­gua­men­to, an­che at­tra­ver­so i bo­nus, dell’at­tua­le con­trat­to da 1,1 mi­lio­ni a sta­gio­ne.

PA­LA­CIO RE­STA. En­tro Na­ta­le pe­rò ci sa­rà il fac­cia a fac­cia an­che tra la so­cie­tà e l’ar­gen­ti­no che va ver­so il pro­lun­ga­men­to per un’al­tra sta­gio­ne. Do­po il gol che lo ha fat­to sbloc­ca­re con il Ca­glia­ri, i suoi agen­ti, Giuf­fri­da e De Pie­tri, in­con­tre­ran­no Au­si­lio. Il Tren­za, che mar­te­dì ha av­ver­ti­to so­lo i cram­pi e non ha pro­ble­mi mu­sco­la­ri, po­treb­be es­se­re uti­le nel­le cop­pe eu­ro­pee 2016-17.

CAL­LE­RI. Al­la ce­na de­gli spon­sor il ds ha fat­to il pun­to sul­la vi­cen­da Cal­le­ri: «E’ un gio­ca­to­re che stia­mo se­guen­do da tem­po, ma non c’è nien­te di più». Il suo car­tel­li­no è sta­to ac­qui­sta­to dal De­por­ti­vo Mal­do­na­do che lo vuo­le gi­ra­re in pre­sti­to in Ita­lia (Bo­lo­gna avan­ti sul Chie­vo). A giu­gno, con il pas­sa­por­to co­mu­ni­ta­rio, sa­rà (ma­ga­ri in pre­sti­to con di­rit­to di ri­scat­to) dell’In­ter, se Jo­na­than con­fer­me­rà in A le sue do­ti. «Con Maz­zar­ri - ha chiu­so Au­si­lio - si era crea­to un cli­ma sur­rea­le e lo sta­dio era con­tro l’al­le­na­to­re che av­ver­ti­va un sen­so di fi­du­cia. E’ bra­vo e lo avrem­mo cam­bia­to so­lo per Man­ci­ni».

- Il gol al­la Bro­zo­vic sta di­ven­tan­do un mar­chio di fab­bri­ca. Quel ti­ro di de­stro sul pa­lo più lon­ta­no, spes­so all’in­cro­cio, pia­ce mol­to al croa­to che lo pro­va spes­so in al­le­na­men­to sfi­dan­do an­che i com­pa­gni. E’ la con­clu­sio­ne che ha re­so fa­mo­so Del Pie­ro e che l’ex gio­ca­to­re del­la Di­na­mo Za­ga­bria ha man­da­to a ber­sa­glio due vol­te nell’ar­co di tre gior­ni: pri­ma a Udi­ne, per il de­fi­ni­ti­vo 4-0 con­tro i bian­co­ne­ri, e poi mar­te­dì a San Si­ro per il mo­men­ta­neo 2-0 in Cop­pa Ita­lia con il Ca­glia­ri. «So­no con­ten­to per Bro­zo­vic - ha det­to ie­ri se­ra al­la ce­na de­gli spon­sor il club ma­na­ger De­jan Stan­ko­vic - per­ché, do­po un av­vio dif­fi­ci­le, sta di­mo­stran­do che è un gran­de cal­cia­to­re». Per­ché Mar­ce­lo all’ini­zio non si era adat­ta­to su­bi­to al­la nuo­va real­tà e quin­di ha fa­ti­ca­to. Nep­pu­re ades­so è un ti­to­la­re ina­mo­vi­bi­le (lo di­co­no i nu­me­ri), ma dal 22 no­vem­bre a og­gi ha se­gna­to 3 gol in 5 in­con­tri.

QUAN­TO CO­STA. Al mo­men­to “Bro­zo” è ri­te­nu­to un gio­ca­to­re chia­ve per il pro­get­to. Con i suoi 23 an­ni, Man­ci­ni lo re­pu­ta una co­lon­na del­la squa­dra del fu­tu­ro, lo vuo­le far ma­tu­ra­re con cal­ma e non ha in­ten­zio­ne di per­der­lo. Nel­le ul­ti­me par­ti­te, pe­rò, nel­la sa­la del Meaz­za riservata agli scout in­ter­na­zio­na­li, la pre­sen­za di 007 di gran­di club, dal Bar­cel­lo­na all’Ar­se­nal pas­san­do per il Si­vi­glia, il Tot­te­n­ham e il Chel­sea, è sem­pre più fre­quen­te. E non so­lo nei big mat­ch, ma an­che nel­le re­cen­ti sfi­de con­tro Ge­noa e Ca­glia­ri. Insieme a Mu­ril­lo e Icar­di, Bro­zo­vic è uno de­gli obiet­ti­vi... sen­si­bi­li. Pa­ga­to ot­to mi­lio­ni nel gen­na­io scor­so (tre per il pre­sti­to di 18 me­si più cin­que di ri­scat­to ob­bli­ga­to­rio che scat­te­rà l’1 lu­glio), ades­so va­le 2-3 vol­te tan­to. In In­ghil­ter­ra i ta­bloid scri­vo­no di un af­fon­do dei Gun­ners già a gen­na­io. Di cer­to l’In­ter è de­ci­sa a re­si­ste­re e po­treb­be tra­bal­la­re so­lo di fron­te a un’of­fer­ta da 25-30 mi­lio­ni, una ci­fra che ga­ran­ti­reb­be una plu­sva­len­za mon­stre.

MONDIALE ED... EPIC. L’In­ter ha ini­zia­to a se­gui­re Bro­zo­vic pri­ma del Mondiale, ma ha sfer­ra­to l’as­sal­to de­ci­si­vo do­po che Man­ci­ni si era in­na­mo­ra­to di lui nel mat­ch di San Si­ro tra l’Ita­lia e la Croa­zia. E’ sta­to il tec­ni­co di Je­si a da­re il via li­be­ra all’ope­ra­zio­ne, con­clu­sa gra­zie ai buo­ni rap­por­ti con la Di­na­mo Za­ga­bria, al­la “spon­da” di Ko­va­cic (che ha pe­ro­ra­to la cau­sa ne­raz­zur­ra) e al­la me­dia­zio­ne dell’agen­te Pa­sto­rel­lo. Mar­ce­lo era in­se­gui­to dal Milan, dal Na­po­li e dall’Ar­se­nal. Ades­so le pre­ten­den­ti per lui so­no au­men­ta­te e non cer­to per le sue fo­to che spo­po­la­no su Twit­ter. Con le due di­ta a in­cor­ni­cia­re il men­to che so­no di­ven­ta­te un sim­bo­lo e una po­sa ob­bli­ga­ta sia per i com­pa­gni nel­le esultanze sia per tan­te per­so­ne spar­se in tut­to il pia­ne­ta. An­che in Ci­na i so­cial lo se­guo­no. Bro­zo­vic fa ten­den­za. Non so­lo sul web, ma an­che in cam­po.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.