«Ma non han­no do­mi­na­to»

Ven­tu­ra: La no­stra ga­ra è fi­ni­ta con il ros­so do­po 50’

Corriere dello Sport Stadio (Firenze) - - Juventus-torino 4-0 - di Gio­van­ni Rol­le

Non era que­sto il To­ri­no che im­ma­gi­na­va, Giam­pie­ro Ven­tu­ra, quel­lo che ave­va pre­pa­ra­to. Non era que­sto, ben di­ver­so da quel­lo ar­rem­ban­te de­gli ul­ti­mi der­by di cam­pio­na­to. «Il no­stro pro­ble­ma è che la par­ti­ta è du­ra­ta 50.’.. Poi l’espul­sio­ne, il se­con­do gol che è ar­ri­va­to su­bi­to do­po ed è fi­ni­ta. Nei pri­mi 50’ ave­va­mo su­bi­to un so­lo ti­ro, e noi ave­va­mo sba­glia­to due pas­sag­gi per an­da­re a pa­reg­gia­re. Sta­va­mo te­nen­do be­nis­si­mo, la ga­ra era aper­ta. Se poi al 5’ del­la ri­pre­sa re­ga­lia­mo un uo­mo, la ga­ra non ha più sen­so. Non puoi re­ga­la­re un uo­mo a que­sti li­vel­li: dob­bia­mo fa­re un ul­te­rio­re pas­so avan­ti. Do­mi­nio Ju­ve? Non so, do­mi­nio mi pa­re una pa­ro­la esa­ge­ra­ta: se la Ju­ve aves­se do­mi­na­to, avreb­be crea­to più si­tua­zio­ni e pal­le-gol... L’uni­co ti­ro è sta­to quel­lo di Za­za...». Non man­ca l’au­to­cri­ti­ca, nell’ana­li­si dell’al­le­na­to­re gra­na­ta: «Il To­ri­no non può es­se­re sol­tan­to cuo­re To­ro, dob­bia­mo gio­ca­re, sa­pe­re ciò che dob­bia­mo fa­re. E nel­le no­stre par­ti­te dob­bia­mo met­te­re quel piz­zi­co di rab­bia in più: so­no tut­te espe­rien­ze di cui dob­bia­mo fa­re te­so­ro, a co­min­cia­re dal­le pros­si­me par­ti­te».

CAM­PIO­NA­TO. Un der­by da di­men­ti­ca­re al­la svel­ta, dun­que, e il To­ri­no può tor­na­re a con­cen­trar­si sul cam­pio­na­to, do­ve nel­lo scor­so tur­no non ave­va gio­ca­to a cau­sa del rin­vio del­la par­ti­ta con il Sas­suo­lo per neb­bia. I gra­na­ta chiu­de­ran­no uf­fi­cial­men­te il 2015 af­fron­tan­do all'Olim­pi­co l'Udinese al­le ore 18 di do­me­ni­ca. La spe­ran­za di Ven­tu­ra è quel­la di po­ter ave­re a di­spo­si­zio­ne Be­nas­si. Il cen­tro­cam­pi­sta che la so­cie­tà di Cai­ro ave­va strap­pa­to al­le bu­ste all'In­ter la scor­sa esta­te, ha do­vu­to sal­ta­re la stra­cit­ta­di­na di cop­pa per un so­vrac­ca­ri­co agli ad­dut­to­ri del­la co­scia si­ni­stra, co­me ri­ve­la­to da­gli esami cli­ni­ci ai qua­li il gio­ca­to­re è sta­to sot­to­po­sto do­po i fa­sti­di ac­cu­sa­ti du­ran­te l'al­le­na­men­to di ri­fi­ni­tu­ra pre­ce­den­te al­la tra­sfer­ta di Reg­gio Emi­lia. Il re­cu­pe­ro di Be­nas­si è im­por­tan­te, per­ché in caso con­tra­rio Ven­tu­ra ri­schie­reb­be di ri­tro­var­si con la co­per­ta un po' cor­ta a cen­tro­cam­po, con­si­de­ra­te an­che le fa­ti­che del der­by di Cop­pa Ita­lia. Ol­tre ai tre gio­ca­to­ri che ul­ti­ma­men­te so­no sta­ti schierati ti­to­la­ri nel­la li­nea di me­dia­na - Ac­quah, Vi­ves e Ba­sel­li gli uni­ci cam­bi a di­spo­si­zio­ne dell'al­le­na­to­re ge­no­ve­se so­no rap­pre­sen­ta­te da Ales­san­dro Gazzi, non an­co­ra al top es­sen­do rien­tra­to da po­co da un in­for­tu­nio (bot­ta al gi­noc­chio ri­me­dia­ta con­tro i ros­so­ne­ri), e Sa­n­jin Pr­cic. Il ven­ti­duen­ne cen­tro­cam­pi­sta fran­co-bo­snia­co, ar­ri­va­to dal Ren­nes al­la fi­ne dell'ul­ti­mo mer­ca­to, fi­no­ra ha all'at­ti­vo so­la­men­te uno spez­zo­ne di ga­ra, ne­gli ul­ti­mi 20 mi­nu­ti del­la par­ti­ta con­tro la La­zio. Nel­la peg­gio­re del­le ipo­te­si, Be­nas­si po­trà tor­na­re a ri­ve­de­re in cam­po nel 2016.

LAP­RES­SE

An­drea Be­lot­ti, 21 an­ni

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.