Per Ber­nar­de­schi c’è la fi­la fuo­ri

Bayern pron­to a met­te­re sul piat­to 30 mi­lio­ni di eu­ro

Corriere dello Sport Stadio (Firenze) - - Fiorentina - Di Ales­san­dro Rial­ti

La fra­se di Pau­lo Sou­sa è di quel­le che han­no va­lo­re re­troat­ti­vo. Ri­spon­den­do sul fu­tu­ro di Alon­so il tec­ni­co vio­la sa­ba­to scor­so, al­la vi­gi­lia del mat­ch con il Chie­vo, ha sot­to­li­nea­to: «Co­me ho det­to an­che in esta­te, so­no mol­to più pre­oc­cu­pa­to del­le usci­te che del­le en­tra­te...». Pau­lo, co­me Fi­ren­ze, sa be­nis­si­mo che que­sta su­per Fio­ren­ti­na pia­ce tan­to, pia­ce a tut­ti ed è già og­get­to del de­si­de­rio di tan­ti club im­por­tan­ti. C'è il caso-Ros­si, quel­lo che ri­guar­da Alon­so, poi Ve­ci­no e Ka­li­nic, ma più di ogni al­tro c'è la vi­cen­da Ber­nar­de­schi.

GEN­NA­IO BLIN­DA­TO. In mes­sag­gio di Sou­sa ha an­che un'ar­ti­co­la­zio­ne, quel­la di met­te­re l'evi­den­zia­to­re su un con­cet­to es­sen­zia­le: il tec­ni­co re­pu­ta il grup­po, il suo grup­po, ele­men­to es­sen­zia­le del­la po­si­ti­vi­tà del­la sta­gio­ne. Già ave­va ma­lac­cet­ta­to la ces­sio­ne di Sa­vic («il col­po di mer­ca­to l'ha fat­to chi lo ha pre­so») ce­du­to per poi por­ta­re a Fi­ren­ze Sua­rez (che ades­so pa­re di nuo­vo sul pie­de di par­ten­za), poi si è battuto con spa­da e maz­za per non ve­der an­da­re via Ve­ci­no, an­co­ra og­get­to del de­si­de­rio del Na­po­li. Co­mun­que le pa­ro­le di Sou­sa di­ven­ta­no una sor­ta di blin­da­tu­ra sul mer­ca­to in usci­ta del­la Fio­ren­ti­na. Al­me­no per i pez­zi pre­gia­ti. Ma­ga­ri se ne po­tran­no an­da­re Ba­kic, Gil­ber­to, Re­bic, Baez, tut­ti in pre­sti­to, ma­ga­ri se po­trà par­ti­re (a con­di­zio­ni vin­co­lan­ti pre­sta­bi­li­te) pu­re Pe­pi­to Ros­si, ma gli uo­mi­ni car­di­ne del grup­po sa­ran­no tut­ti bloc­ca­ti.

AT­TAC­CO AI GIO­IEL­LI. Il mor­mo­rio dei gior­ni scor­si si sta tra­sfor­man­do in una sor­ta di esplo­sio­ne so­no­ra. L'uo­mo-vio­la più cor­teg­gia­to è sen­za dub­bio Fe­de­ri­co Ber­nar­de­schi. Non c'è gior­no che uo­mi­ni im­por­tan­ti di cal­cio non ne par­li­no be­ne, non gli an­nun­ci­no una gran­de car­rie­ra. An­drà in Na­zio­na­le con Con­te, que­sta la pre­vi­sio­ne più ri­cor­ren­te. Ma ci so­no an­che i sus­sur­ri di mer­ca­to. Co­me quel­lo di An­ce­lot­ti, tec­ni­co che stra­ve­de per il ra­gaz­zo di Car­ra­ra, che ha ap­pe­na fir­ma­to per il Bayern e che avreb­be mes­so pro­prio Ber­nar­de­schi al pri­mo po­sto. Il club tedesco, che ha già la­vo­ra­to con i Del­la Val­le, pri­ma ac­qui­stan­do Lu­ca To­ni e poi fa­vo­ren­do l'ar­ri­vo in vio­la di Ma­rio Go­mez, pa­re de­ci­so ad ac­con­ten­ta­re il nuo­vo al­le­na­to­re ita­lia­no. Si par­la di tren­ta mi­lio­ni di eu­ro per bat­te­re la con­cor­ren­za. Tren­ta mi­lio­ni pa­ga­bi­li ca­sh, an­che da su­bi­to, la­scian­do il gio­ca­to­re a Fi­ren­ze fi­no a giu­gno, per­ché Sou­sa e la Fio­ren­ti­na ten­ti­no di rea­liz­za­re il so­gno di tut­ti, la bat­ta­glia per scu­det­to e Cham­pions. Pos­si­bi­le? I Del­la Val­le vo­glio­no re­si­ste­re, Ber­nar­de­schi ha an­co­ra tan­ti an­ni di un con­trat­to da po­co allungato (2019), ma il Bayern è po­ten­tis­si­mo. I te­de­schi vor­reb­be­ro bru­cia­re i tem­pi per non tro­var­si nel mez­zo a una pe­ri­co­lo­sis­si­ma asta al­la qua­le si di­ce sa­reb­be pron­ta a in­se­rir­si an­che la Ju­ven­tus.

NON SO­LO LUI. Ma all'at­tac­co a Ber­nar­de­schi fa­reb­be da con­tral­ta­re an­che l'in­si­sten­za del Na­po­li per Ve­ci­no co­sì co­me ci sa­reb­be un in­te­res­se pu­re per Ka­li­nic. Ten­sio­ni an­che per Alon­so, che do­vreb­be aver già fir­ma­to (il pa­dre è a Fi­ren­ze da ol­tre un me­se) co­sì co­me per Ma­ti Fer­nan­dez. Pu­re il ci­le­no ha un con­trat­to pra­ti­ca­men­te sti­pu­la­to ma lo vor­reb­be pu­re Mon­tel­la, co­sì co­me il Bo­lo­gna. Oc­chi pun­ta­ti an­che sull'al­tro ra­gaz­zo d'oro, Ba­ba­car. Che se­gna ma non sem­pre con­vin­ce. Pu­re per il se­ne­ga­le­se non man­che­reb­be­ro i pre­ten­den­ti. Ma su tut­ti ri­ma­ne la ri­chie­sta di Sou­sa, di non mo­di­fi­ca­re le tes­se­re prin­ci­pa­li del suo mo­sai­co e la de­ter­mi­na­zio­ne an­nun­cia­ta dal pre­si­den­te Del­la Val­le: blin­da­ti tut­ti i lea­der, con la so­la ec­ce­zio­ne, se ne­ces­sa­rio, di Giu­sep­pe Ros­si. La li­nea è fis­sa­ta, ma c'è da scom­met­te­re che gen­na­io sa­rà un me­se cal­do.

Il ra­gaz­zo è sot­to con­trat­to fi­no al 2019, i Del­la Val­le vo­glio­no re­si­ste­re E c’è la Ju­ve... Sou­sa era sta­to pro­fe­ti­co: «So­no più pre­oc­cu­pa­to del­le usci­te che del­le en­tra­te»

ANSA

Fe­de­ri­co Ber­nar­de­schi, 21 an­ni. Ha un con­trat­to con la Fio­ren­ti­na fi­no al 2019

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.