Già cin­que gol in Eu­ro­pa Lea­gue

Corriere dello Sport Stadio (Firenze) - - Napoli - Ant. gio.

NA­PO­LI - E’ il cal­cio, in tut­te le sue sfu­ma­tu­re di Cal­le­jon, che ar­ri­va e sfon­da: sem­bra un bom­ber (an­che se non lo è), se­gna a raf­fi­ca, ne fa su­bi­to ven­ti (e quin­di­ci in se­rie A), os­se­quian­do la ri­chie­sta di Be­ni­tez in ri­ti­ro, che l’ave­va pre­vi­sto e vie­ne as­se­con­dan­to. E’ una sor­pre­sa, ma si­no ad un cer­to pun­to, per­ché nel­la sua se­con­da sta­gio­ne par­te­no­pea, si ri­pe­te, sem­pre a li­vel­li più che in­te­res­san­ti: sta­vol­ta ne fa do­di­ci (in cam­pio­na­to ne met­te as­sie­me un­di­ci), che so­no pa­rec­chi.

L’UO­MO DI COP­PE

Cal­le­jon ca­pi­to­lo ter­zo è un al­tro, viag­gia a mo­do suo ed è una con­trad­di­zio­ne in ter­mi­ni, la rap­pre­sen­ta­zio­ne di una fa­se so­stan­zial­men­te ne­ga­ti­va al­la do­me­ni­ca (o al sa­ba­to) per­ché è an­co­ra all’asciut­to in bian­co, ma nel­le sfi­de in­fra­set­ti­ma­na­li si sca­te­na: al gio­ve­dì, in Eu­ro­pa Lea­gue, è già ar­ri­va­to a cin­que, è il ca­po­can­no­nie­re del Na­po­li (con Mer­tens) nel Vec­chio Con­ti­nen­te; men­tre al mer­co­le­dì, in Cop­pa Ita­lia, una pre­sen­za (di­cia­mo co­sì: di­cian­no­ve mi­nu­ti) e su­bi­to il tap in con­tro il Ve­ro­na. Due an­ni fa, quan­do ar­ri­vò, Cal­le­jon stu­pì con una par­ten­za ful­mi­nan­te: tre re­ti nel­le pri­me tre par­ti­te, ot­to nel gi­ro­ne di an­da­ta ma an­che due in Cham­pions. De­va­stan­te. Nè s’è ar­rug­gi­ni­to nel­la pas­sa­ta sta­gio­ne, quan­do nel­le pri­me di­cian­no­ve par­ti­te di cam­pio­na­to ne fe­ce ad­di­rit­tu­ra no­ve, pri­ma di ral­len­ta­re e di ra­sen­ta­re la nor­ma­li­tà, che cer­to non gli ap­par­tie­ne. E’ sem­pre an­da­to in dop­pia ci­fra e può riu­scir­ci pu­re sta­vol­ta: glie­ne ba­sta­no quat­tro per in­fran­ge­re quel mu­ro che ha sal­ta­to pra­ti­ca­men­te a piè pa­ri.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.