PRON­TI? VIA Co­sta ti­to­la­re al pri­mo col­po

L’ex ge­noa­no ha di­mo­stra­to l’at­teg­gia­men­to che pia­ce a Sou­sa: e man­ca­no Ve­ci­no e Ba­de­lj

Corriere dello Sport Stadio (Firenze) - - Fiorentina - Di Fran­ce­sco Gen­si­ni

Ti­no Co­sta su­bi­to ti­to­la­re? Ipo­te­si non im­pos­si­bi­le, an­zi Pau­lo Sou­sa ci sta la­vo­ran­do com­pli­ce o no la con­tem­po­ra­nea as­sen­za di Ve­ci­no (squa­li­fi­ca­to) e Ba­de­lj (in­for­tu­na­to). Sic­co­me l'ex Genoa ha su­bi­to di­mo­stra­to l'at­teg­gia­men­to giu­sto e so­prat­tut­to una con­di­zio­ne atle­ti­ca più che ac­cet­ta­bi­le, l'idea esi­ste an­che se an­drà sop­pe­sa­ta e ve­ri­fi­ca­ta fi­no al­la ri­fi­ni­tu­ra odier­na e an­che ol­tre. Ti­no Co­sta (for­se) ti­to­la­re e di­fe­sa a tre: po­treb­be­ro es­se­re le no­vi­tà-non no­vi­tà del­la Fio­ren­ti­na an­ti To­ri­no, ma mai co­me sta­vo­la la for­ma­zio­ne di par­ten­za è sog­get­ta a mil­le va­ria­bi­li di­ver­se.

ME­DIA­NI NUO­VI. Per­ché sen­za Ve­ci­no e Ba­de­lj vie­ne a man­ca­re la fon­te del gio­co vio­la e non è che sia un pro­ble­ma di fa­ci­le so­lu­zio­ne. Un so­sti­tui­to è (in teo­ria) sem­pli­ce da tro­va­re: Bo­r­ja Va­le­ro ar­re­tra met­ten­do a di­spo­si­zio­ne la sua in- tel­li­gen­za tat­ti­ca, i suoi tem­pi e la sua tec­ni­ca per im­po­sta­re la ma­no­vra tor­nan­do a fa­re quel­lo che ave­va più o me­no sem­pre fat­to fi­no a che Pau­lo Sou­sa non gli ha ri­ta­glia­to ados­so il ruo­lo da tre­quar­ti­sta. Per l'al­tro "me­dia­no" il di­scor­so è più com­pli­ca­to. Sua­rez non of­fre le ga­ran­zie di ren­di­men­to ne­ces­sa­rie e inol­tre è sem­pre lì sul pun­to di an­dar­se­ne ver­so al­tri li­di, ra­gion per cui ap­pa­re im­pro­ba­bi­le che ven­ga chia­ma­to in cau­sa, men­tre Ma­ti Fer­nan­dez o Ver­dù evi- den­te­men­te non con­vin­co­no del tut­to. Non in quel­la po­si­zio­ne. Da qui na­sce l'ipo­te­si di Ti­no Co­sta su­bi­to in cam­po per da­re una fi­sio­no­mia di­ver­sa al cen­tro­cam­po e quin­di al gio­co: l'al­le­na­men­to odier­no ser­vi­rà per una ri­pro­va de­fi­ni­ti­va e, al­tri­men­ti la scel­ta ca­drà su uno tra Ma­ti Fer­nan­dez, Sua­rez e Ver­dù.

BER­NA TRE­QUAR­TI. C'è un al­tro dub­bio ed è in qual­che mo­do le­ga­to al­la ne­ces­si­tà di spo­sta­re Bo­r­ja Va­le­ro. Ser­ve in­som­ma un tre­quar­ti­sta che po­treb­be es­se­re Ma­ti Fer­nan­dez, ma in que­sto mo­men­to è Ber­nar­de­schi: pro­prio per ga­ran­tir­si più qua­li­tà in avan­ti sen­za ri­nun­cia­re al­la cor­sa e al di­na­mi­smo sul­la fa­scia, Pau­lo Sou­sa sta pen­san­do di ac­cen­tra­re e avan­za­re il gio­va­ne ta­len­to di Car­ra­ra im­pie­gan­do Blaszc­zy­ko­w­ski a de­stra. L'obiet­ti­vo suc­ci­ta­to sa­reb­be rag­giun­to: Ber­nar­de­schi ha pie­de e pas­so per sta­re ac­can­to a Ili­cic nel sup­por­to a Ka­li­nic, men­tre all'ex Bo­rus­sia Dort­mund sa­reb­be af- fi­da­to il com­pi­to di rac­cor­do fra i re­par­ti sul­la cor­sia la­te­ra­le. L'al­ter­na­ti­va, co­me det­to, è l'uti­liz­zo dell'Un­der 21 az­zur­ro nel con­sue­to ruo­lo e so­lo al­lo­ra po­treb­be li­be­rar­si un po­sto per Ma­ti Fer­nan­dez.

DUB­BIO ALONSO. Ri­ba­di­to che le pro­ve di que­sti gior­ni han­no evi­den­zia­to che il tec­ni­co por­to­ghe­se in­ten­de af­fi­dar­si di nuo­vo al­la di­fe­sa a tre e che in que­sta di­fe­sa tor­na Gonzalo Ro­dri­guez co­me pun­to di ri­fe­ri­men­to do­po la squa­li­fi­ca che l'ha co­stret­to a sal­ta­re il Mi­lan, ci so­no an­co­ra due dub­bi da ri­sol­ve­re: il ter­zo ele­men­to con lo stes­so Gonzalo e Astori a pro­te­zio­ne di Ta­ta­ru­sa­nu e l'ester­no a si­ni­stra. Pri­mo dub­bio con il so­li­to bal­lot­tag­gio: for­se gio­ca Ron­ca­glia, for­se gio­ca To­mo­vic e al mo­men­to il 51 per cen­to va all'ar­gen­ti­no. Il se­con­do dub­bio di­pen­de dal­le con­di­zio­ni di Alonso che è usci­to mal­con­cio da San Si­ro per una botta al­la ca­vi­glia che sem­bra­va ad­di­rit­tu­ra po­ter tra­sfor­mar­si in qual­co­sa di gra­ve, ri­schio poi scon­giu­ra­to da­gli ac­cer­ta­men­ti: lo spa­gno­lo si è al­le­na­men­to con di­scre­ta re­go­la­ri­tà an­che se spes­so svol­gen­do un pro­gram­ma per­so­na­liz­za­to, quin­di la sua pre­sen­za ri­ma­ne dav­ve­ro ap­pe­sa ad un fi­lo. Più Pa­squal di Alonso a ie­ri, ma è una de­ci­sio­ne in ex­tre­mis e di­fat­ti Pau­lo Sou­sa si pren­de­rà tut­to il tem­po ne­ces­sa­rio. E oc­chio ad even­tua­li sor­pre­se di for­ma­zio­ne più che mai pos­si­bi­li in que­sta fa­se par­ti­co­la­re del cam­pio­na­to.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.