Il fu­tu­ro

Corriere dello Sport Stadio (Firenze) - - Il Mercato 2016 -

«E’ un pia­ce­re sen­ti­re che cer­ti top club so­no in­te­res­sa­ti ad ac­qui­star­mi e que­sto per me è il più gran­de sti­mo­lo pos­si­bi­le a mi­glio­rar­mi sem­pre di più. In que­sto mo­men­to pe­rò non pen­so al mer­ca­to e so­no con­cen­tra­to sul pre­pa­ra­re nel mi­glio­re dei mo­di la se­con­da par­te del­la sta­gio­ne con la Di­na­mo che vo­glio aiu­ta­re a re­sta­re in al­to e a vin­ce­re il cam­pio­na­to an­che que­st’an­no».

L’In­ter la sta se­guen­do per­ché Stan­ko­vic ha par­la­to mol­to be­ne di lei ad Au­si­lio e agli al­tri di­ri­gen­ti. «E’ fan­ta­sti­co ri­ce­ve­re com­pli­men­ti da ex gran­di gio­ca­to­ri

Il suo ex com­pa­gno al­la Di­na­mo, Mar­ce­lo Bro­zo­vic, le ha par­la­to del cam­pio­na­to ita­lia­no e dell’In­ter? (Sor­ri­de e drib­bla la do­man­da) «Bro­zo­vic è ve­ra­men­te un ot­ti­mo gio­ca­to­re e lo sta con­fer­man­do con le ot­ti­me pro­ve che sta of­fren­do all’In­ter e con la na­zio­na­le».

In Ita­lia sta aven­do for­tu­na an­che un al­tro croa­to, Ma­rio Man­d­zu­kic.

« Non mi sor­pren­de per­ché Man­d­zu­kic è uno dei mi­glio­ri at­tac­can­ti del­la Croa­zia». Chi vin­ce­rà lo scu­det­to? «Quan­do pos­so guar­do il vo­stro cam­pio­na­to in tv e, vi­sto il gran­de equi­li­brio che c’è in vet­ta al­la clas­si­fi­ca, so­no

In pas­sa­to è mai sta­to vi­ci­no a fir­ma­re per una squa­dra ita­lia­na? «Sì, ma nien­te no­mi di club (sor­ri­de, ndr). Ci so­no sta­te del­le trat­ta­ti­ve che non so­no ar­ri­va­te al­la con­clu­sio­ne».

Co­me ha ini­zia­to a gio­ca­re a cal­cio? «Fin da quan­do ave­vo 5 an­ni il pal­lo­ne era il mio... gio­cat­to­lo pre­fe­ri­to. Pen­sa­vo so­lo al cal­cio e quan­do so­no cre­sciu­to le co­se non so­no cam­bia­te: que­sto sport è ri­ma­sto sem­pre al cen­tro del­la mia vi­ta. Il mio pri­mo club è sta­to il Hr­va­tski Dra­go­vo­l­jac, poi so­no an­da­to al­la Di­na­mo Za­ga­bria».

L’ido­lo «Per il suo mo­do di gio­ca­re e per l’abi­li­tà tec­ni­ca, ho sem­pre ama­to uno co­me Ro­nal­di­n­ho»

«Po­te­vo an­da­re in un club ita­lia­no già in pas­sa­to Ve­dre­mo, io pen­so a mi­glio­rar­mi»

Co­me ha fat­to a 11 an­ni ad ave­re il co­rag­gio di di­re no al Chel­sea e al Bayern Mo­na­co che la vo­le­va­no in­gag­gia­re? «Ho sem­pre da­to un gran­de pe­so al­la mia fa­mi­glia che da an­ni è al mio fian­co, mi sup­por­ta e mi spin­ge a im­pe­gnar­mi il mas­si­mo. I miei ge­ni­to­ri mi in­di­ca­no quel­lo che è me-

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.