Cel­le­ri­no uo­mo in più di Pil­lon

«Ora so­no pron­to». E Spi­nel­li lo elo­gia

Corriere dello Sport Stadio (Nazionale) - - Calcio -

LI­VOR­NO - Ma­gi­ca se­ra­ta per Ga­ston Cel­le­ri­no, 24 an­ni, ar­ri­va­to in ama­ran­to nel 2009 e sof­fia­to al­la La­zio per una ci­fra di 2,2 mi­lio­ni di eu­ro. Cin­que an­ni di con­trat­to col Li­vor­no, ar­gen­ti­no pos­sen­te, de­ci­so a met­te­re in dif­fi­col­tà Pil­lon. «Ab­bia­mo fat­to una bel­la par­ti­ta su un cam­po dif­fi­ci­le - af­fer­ma all'in­do­ma­ni del mat­ch con l'Ata­lan­ta -. So­no con­ten­to di es­se­re sta­to de­ci­si­vo per la vit­to­ria, ar­ri­va­ta qua­si in ex­tre­mis. Sia­mo un grup­po uni­to, com­pat­to, de­ci­so a di­spu­ta­re un ot­ti­mo cam­pio­na­to. Ho avu­to dei pro­ble­mi fi­si­ci in pas­sa­to, ma ades­so sto be­ne e so­no con­ten­to di po­ter aver da­to il mio con­tri­bu­to» . CRI­TI­CHE - Le fe­ro­ci cri­ti­che che spes­so han­no ac­com­pa­gna­to la sua av­ven­tu­ra li­vor­ne­se non lo han­no col­pi­to nel mo­ra­le. «Non leg­go i gior­na­li, va­do avan­ti per la mia stra­da per­ché vo­glio po­ter da­re il mio con­tri­bu­to quan­do sa­rò chia­ma­to in cau­sa. Il mio ruo­lo è quel­lo di pri­ma pun­ta, pos­so sfrut­ta­re il mio fi­si­co, aiu­ta­re i com­pa­gni nel­la fa­se of­fen­si­va. Mi so­no sem­pre al­le­na­to col mas­si­mo im­pe­gno e so­no fe­li­ce di po­ter fa­re la mia par­te» . L’ELO­GIO DI SPI­NEL­LI - Il pre­si­den­te Spi­nel­li lo ha elo­gia­to. «Cel­le­ri­no ha da­to pro­va di es­se­re un at­tac­can­te va­li­do, che po­trà far­ci co­mo­do in un cam­pio­na­to lun­go co­me quel­lo ca­det­to. Ho no­ta­to con pia­ce­re che an­che chi gio­ca me­no ha di­mo­stra­to al mo­men­to op­por­tu­no di ave­re del­le qua­li­tà. Di­spo­nia­mo di un grup­po mol­to for­te» . Ga­ston Cel­le­ri­no, ora, si ri­met­te a di­spo­si­zio­ne. Ma, in­tan­to, ha tro­va­to am­pi con­sen­si da par­te dei ti­fo­si: il suo ca­rat­te­re è for­te, non si è mai ar­re­so, non ha get­ta­to la spu­gna. TA­VA­NO OK - Una buo­na no­ti­zia per Be­pi Pil­lon: Cic­cio Ta­va­no ha ri­pre­so ad al­le­nar­si e ap­pa­re in buo­ne con­di­zio­ni per gio­ca­re con­tro la Reg­gi­na. Du­ran­te la se­du­ta di ie­ri c'è sta­to un al­le­na­men­to per co­lo­ro che non ave­va­no gio­ca­to a Ber­ga­mo e Cic­cio Ta­va­no ha ri­pre­so il suo po­sto con Dio­ni­si co­me part­ner. Io­ri e Lu­ci a cen­tro­cam­po, Sur­ra­co e Mi­glio­ni­co si so­no al­le­na­ti e quin­di ap­pa­io­no recuperati. Il Li­vor­no che af­fron­te­rà la Reg­gi­na do­vrà ri­nun­cia­re a Schiat­ta­rel­la che de­ve scon­ta­re un tur­no di squa­li­fi­ca; il suo po­sto sa­rà pre­so da Pa­ga­no che ha di­mo­stra­to con­tro l'Ata­lan­ta di at­tra­ver­sa­re un ot­ti­mo pe­rio­do di for­ma. Pa­ga­no è un ex, do­di­ci re­ti pro­prio nel­la Reg­gi­na, e ap­pa­re de­ci­so a la­scia­re il se­gno. Per il re­sto non ci sa­ran­no del­le va­rian­ti. TI­FO­SI MO­BI­LI­TA­TI - Un'al­tra mo­bi­li­ta­zio­ne per il bar del­lo Sta­dio. E' ri­ma­sto chiu­so in que­sti gior­ni do­po il pas­sag­gio del­la ge­stio­ne e ades­so i ti­fo­si at­ten­do­no che il sin­da­co Co­si­mi man­ten­ga la pa­ro­la per fir­ma­re il do­cu­men­to che con­sen­ti­rà di ria­pri­re lo sto­ri­co lo­ca­le. Gli spor­ti­vi ama­ran­to, gio­va­ni e an­zia­ni, han­no de­ci­so che si re­che­ran­no di nuo­vo in Co­mu­ne ve­ner­dì pros­si­mo (al­le 17) per fa­re un'al­tra ma­ni­fe­sta­zio­ne di pro­te­sta qua­lo­ra non do­ves­se es­ser­ci la de­ci­sio­ne fi­na­le.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.