A Pa­ris­se gli ap­plau­si non ba­sta­no

«Po­si­ti­va la ri­spo­sta dei ra­gaz­zi ma ora non dob­bia­mo fer­mar­ci»

Corriere dello Sport Stadio (Nazionale) - - Rugby - di Fran­ce­sco Vol­pe INVIATO A LON­DRA

Quan­do è usci­to gli ir­lan­de­si si so­no al­za­ti in pie­di. So­lo ap­plau­si per Ser­gio Pa­ris­se, il ca­pi­ta­no az­zur­ro che ha get­ta­to le stam­pel­le e sfi­da­to la Na­zio­na­le più for­te d'Eu­ro­pa un me­se do­po l'ope­ra­zio­ne al pol­pac­cio. A vo­ler es­se­re ge­ne­ro­si, era al 50-60%. E' en­tra­to nell'azio­ne del­la "qua­si me­ta" di Fur­no con il tem­pi­smo dei cam­pio­ni e il pas­so di chi è con­va­le­scen­te. Bru­nel lo ha tol­to do­po po­co più di un'ora: non ne ave­va più. At­tor­no a lui pe­rò, co­me d'in­can­to, è lie­vi­ta­ta tut­ta la squa­dra. Me­ri­to del suo ca­ri­sma, del­la sua lea­der­ship. E an­che di una set­ti­ma­na di lun­ghi col­tel­li, in cui nel grup­po e con lo staff ci si è con­fron­ta­ti in mo­do du­ro, oc­chi ne­gli oc­chi. La vit­to­ria con­tro il Ca­na­da, al­di­là del­le di­chia­ra­zio­ni di cir­co­stan­za, è sta­ta vis­su­ta co­me una fi­gu­rac­cia.

«La ri­spo­sta dei ra­gaz­zi è sta­ta po­si­ti­va, ma non pos­sia­mo e non dob­bia­mo es­se­re sod­di­sfat­ti - at­tac­ca Pa­ris­se - Ab­bia­mo gio­ca­to una par­ti­ta di ot­ti­mo li­vel­lo, ma re­sta una scon­fit­ta. Il pro­ble­ma è che que­sto do­vreb­be es­se­re il no­stro stan­dard abi­tua­le e in­ve­ce... Pec­ca­to per quel­la tou­che al­la fi­ne del pri­mo tem­po, po­te­va gi­ra­re la par­ti­ta».

LEA­DER­SHIP. L'Ita­lia esce ac­ciac­ca­ta dal­la bat­ta­glia dell'Olim­pi­co. Gar­cia e Riz­zo so­no out per la Romania. Ri­ma­ne un so­lo pi­lo­ne si­ni­stro: pro­ba­bil­men­te sa­ran­no con­vo­ca­ti Al­ber­to De Mar­chi e Lo­vot­ti. Ser­gio in­ve­ce ad Exe­ter po­trà so­lo star me­glio: «Quat­tro set­ti­ma­ne fa ero in sa­la ope­ra­to­ria, sot­to ane­ste­sia; tre set­ti­ma­ne fa gi­ra­vo per ca­sa con le stam­pel­le. So­no sod­di­sfat­to dal­la ri­spo­sta del pol­pac­cio, ma il mio gio­co di­pen­de tan­to dal­la con­di­zio­ne fi­si­ca».

La sua in­fluen­za sul­la squa­dra è im­pres­sio­nan­te. I bri­tan­ni­ci lo de­fi­ni­sco­no "Ita­lian ta­li­sman". «L'im­pat­to che ha avu­to la sua pre­sen­za è evi­den­te - ri­co­no­sce Bru­nel - An­che se non è al 100%». L'Ita­lia del rug­by tre­ma all'idea che pos­sa la­scia­re la Na­zio­na­le. Ci sa­rà tem­po per par­lar­ne, ma in­tan­to Ser­gio in­qua­dra i lea­der del fu­tu­ro: «Fa­va­ro ha un cuo­re gran­de co­sì, in cam­po tra­smet­te ener­gia. Cer­to, non è ti­po da gran­di di­scor­si (ri­de, ndr). E Go­ri sta già im­po­nen­do­si all'in­ter­no del grup­po». Se son ca­pi­ta­ni, cre­sce­ran­no. Per ades­so, God sa­ve Pa­ris­se.

Ir­lan­de­si in pie­di per il ca­pi­ta­no az­zur­ro, eroi­co: «Ero in ane­ste­sia 4 set­ti­ma­ne fa...»

AN­SA

Ser­gio Pa­ris­se, 32 an­ni, con­tra­sta­to dall’ala Tom­my Bo­we

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.