Bu­fe­ra Real, Ben­ze­ma at­tac­ca Be­ni­tez

«Mi ha tol­to per­ché vo­le­va di­fen­der­si. Ma con­tro l’Atle­ti­co co­sì non vin­cia­mo mai»

Corriere dello Sport Stadio (Nazionale) - - Empoli - Di En­ri­co Ma­ri­ni

Real nell'oc­chio del ci­clo­ne. Il der­by ha la­scia­to l’ama­ro in boc­ca ai suoi so­ste­ni­to­ri più che per il ri­sul­ta­to, per lo sti­le di gio­co di un Ma­drid trop­po difensivis­ta. Be­ni­tez fi­ni­sce sul ban­co de­gli im­pu­ta­ti del­la stam­pa spa­gno­la e dei ti­fo­si me­ren­gues abi­tua­ti a un Ma­drid de­ci­sa­men­te più spet­ta­co­la­re e ar­rem­ban­te. Due so­li ti­ri nel­la por­ta dell'Atle­ti­co, nu­me­ri che smen­ti­sco­no la teo­ria di Ra­fa se­con­do cui: «Per co­me è an­da­ta la par­ti­ta, ab­bia­mo per­so due pun­ti». E an­che Ben­ze­ma, de­ci­sa­men­te con­tra­ria­to per la so­sti­tu­zio­ne non si è mor­so la lin­gua: «Mi ha tol­to per il ri­sul­ta­to (il Real sta­va vin­cen­do per 1-0 n.d.r.), per di­fen­de­re di più. Il cam­bio? Chie­de­te all'al­le­na­to­re, io so­no qui per gio­ca­re».

SAS­SO­LI­NO BEN­ZE­MA. A cri­ti­ca­re il mi­ster non è uno qua­lun­que, ben­sì quel Ben­ze­ma a cui Be­ni­tez a ini­zio sta­gio­ne ave­va chie­sto più gol. Il fran­ce­se lo ha ac­con­ten­ta­to con 6 re­ti in al­tret­tan­te par­ti­te di cam­pio­na­to gio­ca­te pri­mo nel­la clas­si­fi­ca ca­po­can­no­nie­ri del­la Li­ga - che han­no frut­ta­to ben 7 pun­ti sui 15 to­ta­li del­le me­ren­gues. Più de­ci­si­vo di Ro­nal­do, che in cam­pio­na­to ha sì se­gna­to 5 gol, ma tut­ti nel mat­ch con­tro l'Espa­nyol. La­men­te­le a mez­zo stam­pa che ar­ri­va­no do­po la se­sta so­sti­tu­zio­ne, se­gno che il nu­me­ro 9 blan­co non gra­di­sce il tur­no­ver si­ste­ma­ti­co che gli ha per­mes­so di ter­mi­na­re so­lo due par­ti­te su ot­to. Ben­ze­ma non ha gra­di­to nem­me­no la fi­lo­so­fia di gio­co at­ten­di­sta del Real: «Sap­pia­mo che con­tro l'Atle­ti­co quan­do ci chiu­dia­mo trop­po in di­fe­sa è sem­pre dif­fi­ci­le». Opi­nio­ne con­di­vi­sa da Ca­se­mi­ro, e da Car­va­jal che ha det­to: «For­se a par­ti­re dal 70' o 75' ci sia­mo ac­con­ten­ta­ti dell'1-0». Guar­da ca­so pro­prio quan­do è usci­to Ka­rim dal ter­re­no di gio­co, e Be­ni­tez si è co­per­to con un cen­tro­cam­pi­sta in più.

PIOG­GIA DI CRI­TI­CHE. Sen­za mez­zi ter­mi­ni le cri­ti­che del­la stam­pa spa­gno­la, av­vez­za a un Real che nel­le ul­ti­me due sta­gio­ni con An­ce­lot­ti è sta­to sem­pre il mi­glior at­tac­co del­la Li­ga. Il quo­ti­dia­no spor­ti­vo Mar­ca par­la di un “Be­ni­tez amar­ra­te­gui”, ov­ve­ro ca­te­nac­cia­ro. Sul­lo stes­so to­no i ca­ta­la­ni La Van­guar­dia - se­con­do la qua­le Be­ni­tez è col­pe­vo­le di “ava­ri­zia cal­ci­sti­ca” - e Mun­do De­por­ti­vo che cal­ca la ma­no con: “Un Ma­drid più di­fen­si­vo che mai”. Giu­di­zi ne­ga­ti­vi an­che da El Mun­do che par­la di un Real “pau­ro­so” e da El País che de­fi­ni­sce le me­ren­gues vi­ste nel der­by “una co­pia in­sa­po­re” e Be­ni­tez “un son­nam­bu­lo”. Ra­fa vie­ne con­trap­po­sto a un Si­meo­ne ca­pa­ce in­ve­ce di leg­ge­re la par­ti­ta e di az­zec­ca­re tut­ti i cam­bi. Per ri­ve­de­re un Real sfron­ta­to an­che con le gran­di, bi­so­gne­rà at­ten­de­re al­lo­ra il re­cu­pe­ro di quel Ja­mes Ro­dri­guez ca­pa­ce di da­re una svol­ta al gio­co del­le me­ren­gues, uni­to a una buo­na do­se di co­rag­gio in più del ‘ra­gio­nier’ Be­ni­tez.

Spie­ta­ta la stam­pa di Ma­drid: il tec­ni­co vie­ne chia­ma­to “son­nam­bu­lo” e “ca­te­nac­cia­ro”

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.