Bri­vi­do Ce­se­na c’è il Ca­glia­ri Li­vor­no fre­me

Re­spin­to il Vi­cen­za no­no­stan­te l’espul­sio­ne di Ric­ci. Gia­co­mel­li sba­glia un al­tro ri­go­re. Cro­to­ne in­den­ne

Corriere dello Sport Stadio (Nazionale) - - Da Prima Pagina - Di Adria­no An­co­na Ass

Tut­to già vi­sto. Il Cro­to­ne cu­sto­di­sce un pun­ti­ci­no in die­ci co­me già gli era suc­ces­so tre set­ti­ma­ne fa a Pe­ru­gia, por­ta via lo stes­so ri­sul­ta­to di al­lo­ra - ze­ro a ze­ro - e non bar­col­la per nien­te no­no­stan­te l’uo­mo in me­no. Al Men­ti la ca­po­li­sta si di­mo­stra ta­le, quan­to a per­so­na­li­tà, qua­dra­tu­ra e ap­pli­ca­zio­ne. Be­ne co­sì, an­che per­ché rie­sce a scol­li­na­re la ter­za par­ti­ta con­se­cu­ti­va sen­za su­bi­re gol. L'espul­sio­ne di Ric­ci ob­bli­ga Ju­ric a una mezzora fi­na­le di­ver­sa da co­me si po­te­va pro­spet­ta­re, ma il Vi­cen­za non ne sa ap­pro­fit­tat­ta­re pur spin­gen­do per fa­re pro­pria la con­te­sa. I ca­la­bre­si sal­va­no la pel­le sen­za dan­nar­si trop­po e pren­do­no an­che una tra­ver­sa con Mar­tel­la, il mi­glio­re in as­so­lu­to, sfio­ran­do un cla­mo­ro­so bli­tz con De Gior­gio che sfio­ra il pa­lo a po­chi mi­nu­ti dal ter­mi­ne.

RIC­CI IN­GE­NUO. Il Cro­to­ne pro­ce­de a strap­pi, non può ga­ran­ti­re quel ca­ri­co di bril­lan­tez­za lun­go tut­to il suo per­cor­so al Men­ti e be­ne­di­ce l'ese­cu­zio­ne fal­li­ta da Gia­co­mel­li nel ca­so del ri­go­re. L'even­tua­le van­tag­gio ve­ne­to fa­reb­be co­min­cia­re un'al­tra par­ti­ta, pro­ba­bil­men­te più spi­go­lo­sa per gli uo­mi­ni di Ju­ric. Che pre­sta­no il fian­co al­le ini­zia­ti­ve del­lo stes­so Gia­co­mel­li ai tre die­tro c'è re­go­lar­men­te bi­so­gno del sup­por­to di Mar­tel­la - bra­vo a ca­pi­re che in cor­sia si può an­da­re di sfon­da­men­to. A mag­gior ra­gio­ne, do­po l'espul­sio­ne di Ric­ci (il se­con­do gial­lo, nean­che a dir­lo, è per fer­ma­re Gia­co­mel­li) il Cro­to­ne si met­te de­fi­ni­ti­va­men­te a quat­tro. Pi­ta­go­ri­ci ca­pa­ci di met­te­re a ta­ce­re Mo­dic e, in par­te, an­che Ga­la­no. Al­me­no, in que­sto sen­so Ju­ric pre­ten­de un ar­re­tra­men­to co­stan­te di Bu­di­mir e del­lo stes­so Ric­ci. Che si pren­de un'am­mo­ni­zio­ne un po' co­sì (per pro­te­ste, a fi­ne par­ti­ta Ju­ric pro­te­sta pa­rec­chio per la fi­sca­li­tà del­la de­ci­sio­ne del di­ret­to­re di ga­ra for­se fi­sca­le nel pu­ni­re il ta­len­to ro­ma­ni­sta), men­tre è suo il break che può por­ta­re al­la cacciata di D'Elia - qui, in­ve­ce, Di Pao­lo è in­dul­gen­te - do­po aver­gli sof­fia­to il pal­lo­ne.

OC­CA­SIO­NE PER­SA. Il Vi­cen­za è co­mun­que in sa­lu­te - a pro­po­si­to, sta pro­gres­si­va­men­te re­cu­pe­ran­do tut­ti gli in­for­tu­na­ti - do­po il po­ker di Avel­li­no, ma de­ve an­co­ra vin­ce­re in ca­sa. Ser­ve a po­co, quin­di, es­se­re l'uni­ca squa­dra im­bat­tu­ta del­la B in­sie­me al Tra­pa­ni. Sem­bra un film dell'or­ro­re, quan­do Gia­co­mel­li fal­li­sce il ri­go­re al tra­mon­to del pri­mo tem­po: un tre­men­do bis - e per giun­ta nel­la stes­sa por­ta - ri­spet­to a due set­ti­ma­ne fa nel­la par­ti­ta gio­ca­ta dai ve­ne­ti con­tro il Pe­sca­ra e pre­sa per i ca­pel­li do­po es­se­re an­da­ti due vol­te sot­to. «Non li ti­re­rà più, or­mai è trop­po con­di­zio­na­to», sen­ten­zia con un piz­zi­co di rab­bia e ama­rez­za il tec­ni­co bian­co­ros­so Pa­squa­le Ma­ri­no al­la fi­ne in sa­la stam­pa. No­no­stan­te il pal­lo­ne in cur­va, nel­la let­tu­ra del­la par­ti­ta di Gia­co­mel­li bi­so­gna an­da­re ol­tre. Ci so­no le per­cus­sio­ni a si­ni­stra e il me­ri­to per l'espul­sio­ne di Ric­ci. Tut­ta­via, co­me con­tro il Ba­ri, un me­se fa, la su­pe­rio­ri­tà nu­me­ri­ca non por­ta al­tro che uno 0-0 ai ve­ne­ti. Il Cro­to­ne, al­me­no per una not­te, è in­ve­ce so­lo in vet­ta al­la clas­si­fi­ca di B e que­sto è già un suc­ces­so straor­di­na­rio!

L’at­tac­can­te croa­to An­te Bu­di­mir, 24 an­ni

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.