Si co­min­cia sen­za gli im­pre­scin­di­bi­li

Sem­bra im­pos­si­bi­le una Fio­ren­ti­na pri­va di Ba­de­lj e Ka­li­nic, ma c’è an­che que­sta ipo­te­si

Corriere dello Sport Stadio (Nazionale) - - Napoli-fiorentina (ore 15) - Di Francesco Gen­si­ni

Gio­car­se­la sem­pre con pos­ses­so pal­la e tan­te ver­ti­ca­liz­za­zio­ni per non ren­de­re ap­pun­to il pos­ses­so pal­la fi­ne a se stes­so, ma sta­vol­ta Pau­lo Sou­sa po­treb­be aver de­ci­so di in­cre­men­ta­re il pri­mo fat­to­re con­tro un av­ver­sa­rio come il Na­po­li che ha mil­le so­lu­zio­ni of­fen­si­ve ed è mi­ci­dia­le quan­do può met­ter­le in pra­ti­ca più vol­te con i suoi at­tac­can­ti. Con­di­zio­na­le d’ob­bli­go, un po’ per­ché il tec­ni­co por­to­ghe­se ha di­mo­stra­to am­pia­men­te di sa­per sor­pren­de­re sce­glien­do come e dove non t’aspet­ti e mol­to per­ché dall’Ata­lan­ta ad og­gi c’è sta­ta nel mezzo la so­sta che ha por­ta­to via ben un­di­ci ele­men­ti per una settimana e più e an­che que­sto in­flui­sce.

In che mo­do Pau­lo Sou­sa sta­reb­be pen­san­do ad una Fio­ren­ti­na ri­ve­du­ta e cor­ret­ta?

DA SAN SI­RO A SAN PAO­LO.

Pre­mes­sa: la ba­se di par­ten­za è la for­ma­zio­ne, ne­gli uo­mi­ni e nel mo­du­lo, che ha stra­paz­za­to l’Inter a San Si­ro. Quin­di, quat­tro di­fen­so­ri, due me­dia­ni, tre “tre­quar­ti­sti” e una pun­ta di ri­fe­ri­men­to, con la par­ti­co­la­ri­tà che l’ester­no a si­ni­stra può fa­re il cen­tro­cam­pi­sta ag­giun­to se ser­ve la di­fe­sa a tre e che due dei tre­quar­ti­sti pos­so­no vi­ce­ver­sa ar­re­tra­re di una de­ci­na di me­tri il lo­ro rag­gio d’azio­ne per tra­sfor­ma­re il 4-2-3-1 in 4-4-1-1. Nel­lo spe­ci­fi­co, le no­vi­tà del San Pao­lo po­treb­be­ro es­se­re Sua­rez e Ba­ba­car o Ros­si, e qui en­tra in bal­lo il di­scor­so di pri­vi­le­gia­re i cal­cia­to­ri che so­no rimasti a Fi­ren­ze po­ten­do ap­pli- ca­re be­ne i con­cet­ti tra­smes­si dall’al­le­na­to­re ex Ba­si­lea.

E’ ve­ro che ri­nun­cia­re a Ba­de­lj, uno che ha tem­pi per­fet­ti di gio­co in en­tram­be le fa­si non è sem­pli­ce, ma que­sta pa­re es­se­re l’oc­ca­sio­ne giu­sta: Sua­rez ha svol­to die­ci gior­ni di ot­ti­mo la­vo­ro, è sem­pre più e me­glio in­se­ri­to nel grup­po, sta ini­zian­do dav­ve­ro a ca­pi­re il cal­cio ita­lia­no con tut­to quel­lo che com­por­ta tat­ti­ca­men­te. Inol­tre, lì nel mezzo può tor­na­re uti­le per un’al­tra par­te del pia­no che ha in men­te Pau­lo Sou­sa: Sua­rez ha le ca­rat­te­ri­sti­che giu­ste per fa­re il De Ros­si, cioè ag­giun­ger­si ai cen­tra­li per ir­ro­bu­sti­re il muro a pro­te­zio­ne di Ta­ta­ru­sa­nu. Con Sua­rez ov­via­men­te ci vuo­le un se­con­do me­dia­no dai pie­di buo­ni e le idee chia­re, ed ec­co Ve­ci­no. Non a ca­so un al­tro che non s’è mos­so da via­le Fan­ti e din­tor­ni.

CAN­DI­DA­TU­RA SUA­REZ.

BA­BA­CAR CI PRO­VA.

Ades­so Ba- ba­car. Se to­glie­re Ba­de­lj è un “pro­ble­ma”, fi­gu­ria­mo­ci to­glie­re Ka­li­nic, ma se Pau­lo Sou­sa ci sta pen­san­do è per la lo­gi­ca di pri­ma: Ka­li­nic è sta­to fuo­ri ed ha au­men­ta­to il di­spen­dio d’ener­gie an­che se poi so­no sta­ti esclu­si pro­ble­mi mu­sco­la­ri do­po l’usci­ta in Mal­ta-Croa­zia, men­tre Ba­ba­car si è de­di­ca­to esclu­si­va­men­te al­la ma­glia vio­la chie­den­do e ot­te­nen­do di sal­ta­re Se­ne­gal-Egit­to (pe­ral­tro mai di­spu­ta­ta) per pre­ser­va­re la ca­vi­glia. Sen­za di­men­ti­ca­re Giu­sep­pe Ros­si che ha una vo­glia mat­ta di sfrut­ta­re un’oc- ca­sio­ne d’oro per ri­pren­der­si tut­to. Ad oc­chio e cro­ce, è bal­lot­tag­gio ve­ro tra Khou­ma e l’ex Dni­pro con leg­ge­ro van­tag­gio per il 22en­ne di Dakar, ma ov­via­men­te nes­su­na me­ra­vi­glia se al­la con­se­gna del­le li­ste uf­fi­cia­li suc­ce­de il con­tra­rio. O se c’è Pe­pi­to.

Ri­ca­pi­to­lan­do la squa­dra an­ti-Na­po­li. Die­tro, tre so­no si­cu­ri di un po­sto da ti­to­la­re: Gon­za­lo Ro­dri­guez e Asto­ri al cen­tro, Alon­so sulla fa­scia si­ni­stra e pro­prio lo spa­gno­lo in odo­re di rin­no­vo può ri­sul­ta­re an­co­ra più de­ter­mi­nan­te di quan­to lo sia già sta­to per le for­tu­ne del­la Fio­ren­ti­na. Ri­ma­ne il po­sto a de­stra e To­mo­vic è in van­tag­gio su Ron­ca­glia. Det­to di Sua­rez, Ve­ci­no e Ba­ba­car, per chiu­de­re l’un­di­ci di par­ten­za man­ca­no i tre tre­quar­ti­sti: Blaszc­zy­ko­w­ski, Bo­r­ja Va­le­ro e Ili­cic, con lo slo­ve­no pron­to a spo­star­si al­le spal­le del cen­tra­van­ti per il 4-4-1-1.

VA­LO­RE ALON­SO.

Sua­rez, Ba­ba­car e il jol­ly Ros­si po­treb­be­ro es­se­re le sor­pre­se di Sou­sa al San Pao­lo

Ma­rio Sua­rez, 28 an­ni, po­treb­be gio­ca­re al po­sto di Ba­de­lj

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.