Pja­nic ma­go d’Eu­ro­pa Nes­su­no ti­ra come lui

Tre gol su pu­ni­zio­ne: è il mi­glior rea­liz­za­to­re tra i cam­pio­na­ti top

Corriere dello Sport Stadio (Nazionale) - - Roma - Di Ro­ber­to Mai­da

La po­ten­za del­la sua ar­ma, il pie­de de­stro, si ri­flet­te nell’at­te­sa: i vi­deo­fo­ni­ni si ac­cen­do­no quan­do Mi­ra­lem Pja­nic sta per cal­cia­re una pu­ni­zio­ne, per­ché quel­lo è un mo­men­to in cui può suc­ce­de­re qual­co­sa da con­ser­va­re in ar­chi­vio o da con­di­vi­de­re sui so­cial net­work. La po­ten­za del­la sua ar­ma, il pie­de de­stro, è an­che nel ter­ro­re im­pres­so nel­la tat­ti­ca de­gli av­ver­sa­ri. Giam­pao­lo, al­le­na­to­re dell’Em­po­li, ave­va chie­sto come pri­ma co­sa ai suoi di­fen­so­ri di non com­met­te­re fal­li a ri­dos­so dell’area di ri­go­re. Ap­pun­to. Pu­ni­zio­ne per la Ro­ma, gol di Pja­nic, e par­ti­ta in­di­riz­za­ta.

Nei pri­mi due an­ni ita­lia­ni di­ce­va di do­ver mi­glio­ra­re «nel­le zo­ne de­ci­si­ve del cam­po», quin­di nei gol. Gra­zie al­le pu­ni­zio­ni, ma non so­lo se ri­cor­dia­mo la re­te di Pa­ler­mo che ha aper­to la stra­da a una bel­la vit­to­ria di squa­dra, Pja­nic sta as­se­con­dan­do i suoi stes­si de­si­de­ri ri­sul­tan­do de­ter­mi­nan­te per la Ro­ma. Con quat­tro gol, in­sie­me a Ba­sel­li del To­ri­no, è il mi­glior cen­tro­cam­pi­sta nel­la clas­si­fi­ca mar­ca­to­ri del­la se­rie A. E in Eu­ro­pa, con­si­de­ran­do i cinque prin­ci­pa­li cam­pio­na­ti, ha se­gna­to più vol­te di tut­ti su pu­ni­zio­ne: tre, una in più di Erik­sen del Tot­te­n­ham e di Wil­lian del Chel­sea. Si pre­an­nun­cia una gran­de sfi­da mar­te­dì con Ha­kan Ca­lha­no­glu, spe­cia­li­sta del Bayer Le­ver­ku­sen, che ha cal­cia­to una so­la pu­ni­zio­ne vin­cen­te in que­sta edi­zio­ne di Bundesliga ma ha suf­fi­cien­te ta­len­to da po­ter mi­glio­ra­re il suo pun­teg­gio in qua­lun­que mo­men­to. Gar­cia prenda no­ta.

CON­FRON­TO.

Pe­ral­tro Pja­nic è an­co­ra in cer­ca del pri­mo gol eu­ro­peo con la ma­glia del­la Ro­ma: ha gio­ca­to 7 vol­te in Cham­pions Lea­gue a 4 in Eu­ro­lea­gue sen­za mai se­gna­re. La sua ul­ti­ma re­te su sca­la in­ter­na­zio­na­le, con­tro l’Ha­poel Tel Aviv, ri­sa­le a cinque an­ni fa, quan­do ave­va so­lo 19 an­ni ep­pu­re te­ne­va un pas­so rag­guar­de­vo­le: 6 gol in 25 par­ti­te di Cham­pions. A Le­ver­ku­sen Pja­nic ri­pro­ve­rà a can­cel­la­re lo «ze­ro» del suo cur­ri­cu­lum ro­ma­ni­sta, ma­ga­ri aspet­tan­do il cal­cio di pu­ni­zio­ne giu­sto. Se do­ves­se con­fer­ma­re le paz­ze­sche per­cen­tua­li rea­liz­za­ti­ve del re­cen­te pe­rio­do ita­lia­no, i ti­fo­si del­la Ro­ma po­treb­be­ro pre­gu­sta­re un’im­pre­sa.

STI­MO­LO.

Dal 2011/12, an­no in cui si è tra­sfe­ri­to in Ita­lia, Pja­nic ha se­gna­to me­no gol di Pirlo su pu­ni­zio­ne (10 con­tro 12) ma con una me­dia vin­cen­te del 15,15% (10 gol su 66 ti­ri), di mol­to su­pe­rio­re a quel­la di Pirlo che si è fer­ma­to al 10,34% (12 gol su 116 ten­ta­ti­vi). Nes­su­no viaggia ai rit­mi di Pja­nic. Il se­con­do, sem­pre in ter­mi­ni per­cen­tua­li, è Fran­co Brien­za che se­gna il 15% del­le sue pu­ni­zio­ni e ha nu­me­ri as­so­lu­ti mol­to più bas­si (3 su 20), ter­zi ex ae­quo so­no Francesco Lo­di e Da­nie­le Con­ti che pos­so­no van­ta­re un 11,11%. Per ren­de­re l’idea: un ti­ra­to­re

ME­DIA.

raf­fi­na­to come Ma­rio Ba­lo­tel­li, che ha se­gna­to 7 pu­ni­zio­ni, è sol­tan­to il de­ci­mo del­la li­sta aven­do­ne cal­cia­te 79, 12 in più ri­spet­to a Pja­nic (me­dia 7,59%). An­co­ra più in­die­tro al­tri spe­cia­li­sti del set­to­re come Gab­bia­di­ni (7,41%), Her­na­nes (6,78%) e Di Na­ta­le (5,95%).

Nel­la sta­gio­ne in cor­so, la per­cen­tua­le di Pja­nic sa­le ad­di­rit­tu­ra al 60%: 3 gol su 5 pu­ni­zio­ni. Ro­ba da me­ri­ta­re uno stu­dio da par­te del­la Na­sa. La sua è un’ap­pli­ca­zio­ne da smart­pho­ne pro­gram­ma­ta per im­pal­li­na­re il pros­si­mo. Uno, due, tre pas­si all’in­die­tro per pren­de­re le mi­su­re. Poi la pa­ra­bo­la, che a se­con­da del piaz­za­men­to del­la barriera e del por­tie­re può fi­ni­re in­dif­fe­ren­te­men­te su uno dei due la­ti. Sa­ba­to c’è sta­ta an­che la complicità dell’ex ro­ma­ni­sta Sko­rup­ski, che ne­gli spo­glia­toi ha am­mes­so di aver sba­glia­to piaz­za­men­to da­van­ti ai com­pa­gni, ma quel­la fet­ta d’er­ba la­to Cur­va Sud è or­mai la zo­na Pja­nic. Lo san­no la Ju­ven­tus, il Car­pi, l’Em­po­li. E an­che i vi­deo­fo­ni­ni.

ESPLO­SIO­NE.

In­cre­di­bi­le la sua me­dia sta­gio­na­le 3 gol su 5 pu­ni­zio­ni E’ il più pre­ci­so dal 2011 a og­gi

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.