Il de­sti­no di Si­ni­sa è in ma­no a Ba­lo­tel­li

Mi­ha­j­lo­vic sem­pre in dif­fi­col­tà re­cu­pe­ra l’at­tac­can­te per la dop­pia sfi­da de­ci­si­va con Sas­suo­lo e Chie­vo

Corriere dello Sport Stadio (Nazionale) - - Da Prima Pagina - di Fu­rio Fe­de­le MI­LA­NO

Non re­sta che Ba­lo­tel­li per ri­lan­cia­re il Mi­lan in cam­pio­na­to. Su­per Ma­rio sem­bra l’uni­co mi­la­ni­sta in gra­do di po­ter da­re la giu­sta ca­ri­ca a una squa­dra in­ca­pa­ce di vincere da 3 par­ti­te (un pun­to ne­gli ul­ti­mi 270') che sem­bra aver già per­so gran par­te del­la no­te­vo­le do­se di fi­du­cia che il nuo­vo al­le­na­to­re Si­ni­sa Mi­ha­j­lo­vic ave­va ten­ta­to di in­fon­de­re a tut­ti fin dal suo ar­ri­vo (3 lu­glio la da­ta del ra­du­no) a Mi­la­nel­lo. Ba­lo­tel­li ha di­mo­stra­to in que­st’ul­ti­mo pe­rio­do con i fat­ti che le sor­ti del Mi­lan, la squa­dra per la qua­le da sem­pre è gran­de ti­fo­so, gli stan­no par­ti­co­lar­men­te a cuo­re. Tan­to è ve­ro che an­che ie­ri non si è ri­spar­mia­to in una se­rie di la­vo­ri spe­ci­fi­ci co­sì come era ac­ca­du­to an­che do­me­ni­ca (a Mi­la­nel­lo) quan­do i suoi com­pa­gni di squa­dra sta­va­no usu­fruen­do del pri­mo di due gior­ni di ri­po­so do­po il pa­reg­gio all’Olim­pi­co di To­ri­no.

RI­TOR­NO. La vo­lon­tà, la for­za e il co­rag­gio di Ba­lo­tel­li po­treb­be­ro ma­ni­fe­star­si già que­sto po­me­rig­gio (ore 15) al­la ri­pre­sa de­gli al­le­na­men­ti a Mi­la­nel­lo per­ché l’at­tac­can­te è an­nun­cia­to in cam­po a la­vo­ra­re in­sie­me ai suoi com­pa­gni di squa­dra. Per Mi­ha­j­lo­vic si trat­te­reb­be di un se­gna­le mol­to for­te al grup­po per­ché con Ba­lo­tel­li in cam­po sa­reb­be si­cu­ra­men­te più sem­pli­ce ten­ta­re di bat­te­re Sas­suo­lo (do­me­ni­ca al­le ore 15) e Chie­vo (mer­co­le­dì ore 20,45) nel­la dop­pia sfi­da di San Si­ro che de­ve pro­pi­zia­re 6 pun­ti al­la clas­si­fi­ca del Mi­lan. Que­sto po­me­rig­gio il tec­ni­co ser­bo pre­pa­re­rà an­che il der­by «ami­che­vo­le» in pro­gram­ma do­ma­ni po­me­rig­gio (ore 18) dove po­treb­be col­lau­da­re le con­di­zio­ni di Me­xes (an­nun­cia­to all’esor­dio da ti­to­la­re già do­me­ni­ca) con la pos­si­bi­le sor­pre­sa del baby-por­tie­re (16 an­ni) Don­na­rum­ma al po­sto di Die­go Lo­pez.

4-4-2. La rin­no­va­ta di­spo­ni­bi­li­tà di Ba­lo­tel­li po­treb­be con­sen­ti­re a Mi­ha­j­lo­vic di ri­for­ma­re la cop­pia d’at­tac­co for­ma­ta da Su­per Ma­rio con Bac­ca che, a di­re il ve­ro, non ave­va of­fer­to una pro­va com­ple­ta­men­te po­si­ti­va in oc­ca­sio­ne del­la tra­sfer­ta di Ma­ras­si con­tro il Ge­noa, con Luiz Adria­no pron­to a su­ben­tra­re dal­la pan­chi­na. Ba­lo­tel­li in que­sto cam­pio­na­to non è riu­sci­to an­co­ra ad im­por­re il suo rit­mo (12 gol in 13 par­ti­te da feb­bra­io a mag­gio 2013) che con­sen­tì al Mi­lan di Al­le­gri di ri­mon­ta­re dal set­ti­mo al ter­zo po­sto nel gi­ro­ne di ri­tor­no con­qui­stan­do l’ac­ces­so in­di­ret­to, at­tra­ver­so il play-off, al­la Cham­pions Lea­gue 2013-2014.

GAL­LIA­NI. Ie­ri in Le­ga cal­cio l’ad ros­so­ne­ro, pur sor­ri­den­te, ha pre­fe­ri­to non com­men­ta­re la si­tua­zio­ne del Mi­lan. Ar­ri­van­do in via Ro­sel­li­ni Gal­lia­ni ha det­to che «un vec­chio al­le­na­to­re del Mon­za (Maz­zet­ti: ndr) di­ce­va che chi vin­ce può par­la­re, chi per­de sta zit­to. Pa­reg­gio po­si­ti­vo col To­ri­no? Sì, pa­reg­gio po­si­ti­vo, pe­rò il con­cet­to è quel­lo lì...». Si­len­zio, quin­di, qua­si as­so­lu­to an­che per­ché sull’ar­go­men­to Mi­ha­j­lo­vic pre­fe­ri­sce espri­mer­si il pre­si­den­te Berlusconi. Mi­ha­j­lo­vic, quin­di, con­ti­nua ad es­se­re sot­to esa­me. Non può si­cu­ra­men­te sbagliare le due par­ti­te con­tro Sas­suo­lo e Chie­vo per ten­ta­re di ri­mon­ta­re im­por­tan­ti po­si­zio­ni ver­so una zo­na più no­bi­le del­la clas­si­fi­ca. Il tec­ni­co ser­bo de­ve sfrut­ta­re il fat­to che, per il mo­men­to, ha an­co­ra un cer­to cre­di­to a di­spo­si­zio­ne nei con­fron­ti del pre­si­den­te Berlusconi. Che, pe­rò, è ri­ma­sto piut­to­sto deluso dal­la par­ti­ta di To­ri­no dove so­no man­ca­ti sia la vit­to­ria sia il bel gio­co.

Lui e Bac­ca so­no de­sti­na­ti a for­ma­re la cop­pia di pun­te nel 4-4-2 ros­so­ne­ro per pro­va­re a ri­sa­li­re

Ma­rio Ba­lo­tel­li, 25 an­ni

GETTY IMAGES

Ma­rio Ba­lo­tel­li, 25 an­ni, at­tac­can­te del Mi­lan

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.