Este­ro Pla­ti­ni: In­fa­ma­to, ma re­sto can­di­da­to

«Ac­cu­se ver­go­gno­se, come mi av­vi­ci­no al so­le mi bru­cio come Ica­ro. I sol­di? Le­ci­ti»

Corriere dello Sport Stadio (Nazionale) - - Inter - Di Ed­mon­do Pin­na e.pi.

«So­no sta­to in­fan­ga­to in mo­do ver­go­gno­so». Fir­ma­to Michel Pla­ti­ni, il pre­si­den­te (so­spe­so) del­la Ue­fa, ere­de in pec­to­re del re­gno che fu di Blat­ter, sul qua­le si è ab­bat­tu­ta (e se­con­do Le Roi non in mo­do ca­sua­le) la scu­re del Co­mi­ta­to Eti­co del­la Fi­fa, che lo ha so­spe­so per 90 gior­ni. «Mi in­ner­vo­si­sce più es­se­re mes­so in mezzo con gli al­tri che i tre me­si di stop» ha con­fi­da­to l’ex fuo­ri­clas­se francese. In sua di­fe­sa è sce­soin­cam­poGian­car­loA­be­te, ex nu­me­ro uno del­la Fe­der­cal­cio: «Ha fat­to be­ne a non di­met­ter­si di fron­te ad un’ac­cu­sa in­fa­man­te, che re­sta pe­rò un brut­to col­po per l’im­ma­gi­ne di Michel».

Pla­ti­ni ha par­la­to a Le Mon­de, si è sfo­ga­to do­po set­ti­ma­ne di si­len­zi. Ipo­tiz­zan­do an­che una sor­ta di rap­pre­sa­glia nei suoi con­fron­ti (e quan­do si par­la di Fi­fa e di Blat­ter, tut­to - an­che l’im­pos­si­bi­le - è pos­si­bi­le): «Ogni vol­ta che mi av­vi­ci­no al so­le, come Ica­ro, mi bru­cio sem­pre» ha am­mes­so Le Roi. Si fa sem­pre più for­te la vo­ce che vor­reb­be lo stes­so Co­lon­nel­lo die­tro tut­to que­sto, una sor­ta di teo­ria del com­plot­to. Lo stes­so Pla­ti­ni non smen­ti­sce: «Ho i miei so­spet­ti, tut­to è ve­nu­to fuo­ri do­po che gli ho chie­sto di di­met­ter­si e det­to che mi sa­rei can­dia­to». Una cor­sa che rischia di far­si

DI­FE­SA.

tut­ta in sa­li­ta: l’Ue­fa lo ha ap­pog­gia­to gio­ve­dì scor­so, og­gi nell’Ese­cu­ti­vo Fi­fa so­ster­rà con for­za il ri­spet­to del­la sca­den­za del 26 feb­bra­io come da­ta per le ele­zio­ni. Ma cer­to la stra­da è ir­ta di trap­po­le e pe­ri­co­li. Pla­ti­ni con­fer­ma: «Ho an­co­ra vo­glia di can­di­dar­mi, non cre­do di aver per­so mol­ti vo­ti con que­sti scan­da­li. Le per­so­ne che mi co­no­sco­no san­no che­pos­so­guar­dar­mial­lo­spec­chio. Spe­ro so­lo non mi ven­ga im­pe­di­to di sta­re in pie­di, per­ché dà mol­to fa­sti­dio ve­de­re un cal­cia­to­re e non un po­li­ti­co pu­ro cor­re­re per la Fi­fa». Ri­co­strui­sce la sto­ria dei due mi­lio­ni di fran­chi ver­sa­ti nel­le sue cas­se da Blat­ter, l’ac­cu­sa che per­de su di lui: «Nel 1998 ero pre­si­den­te del Co­mi­ta­to or­ga­niz­za­to­re del­la Cop­pa del Mon­do e do­ve­va es­se­re elet­to il nuo­vo pre­si­den­te Fi­fa. Ero a Sin­ga­po­re e Blat­ter chie­de di ve­der­mi nel­la sua ca­me­ra. Mi dice che il pre­si­den­te uscente Joao Ha­ve­lan­ge gli ha det­to “Pla­ti­ni pre­si­den­te e Blat­ter se­gre­ta­rio ge­ne­ra­le è una so­lu­zio­ne mol­to ele­gan­te”. So­lo che a me non in­te­res­sa­va, ero nel­la Cop­pa del mon­do. Al­lo­ra Blat­ter ha de­ci­so di can­di­dar­si lui: “Mi pre­sen­to, ma ho bi­so­gno di te”. Ci ri­ve­dem­mo due me­si do­po, mi chie­se di es­se­re il suo con­si­glie­re per il cal­cio. Ci ac­cor­dam­mo. “Quan­to vuoi?”. Ri­spo­si “Un mi­lio­ne di quel­lo che vuoi, di ru­bli, di ster­li­ne, di dol­la­ri”. I con­trat­ti scrit­ti? Fu una co­sa da uo­mo a uo­mo, nel di­rit­to sviz­ze­ro un con­trat­to ora­le va­le come un con­trat­to scrit­to». Con­ti­nue­rà la sua cor­sa al­la Fi­fa: «So­no l’uni­co che può ga­ran­tir­gli di tor­na­re ad es­se­re la ca­sa del cal­cio».

Al suo fian­co, fi­no a pro­va con­tra­ria, l’Ita­lia del cal­cio, pre­sen­te (il pre­si­den­te

SUP­POR­TO.

Ta­vec­chio e il dg Uva era­no a Nyon gio­ve­dì scor­so) e pas­sa­ta. Ie­ri l’ex nu­me­ro uno del­la Fi­gc, Abe­te, in­ter­ve­nen­do a «Ra­dio An­ch’io lo sport» su Ra­dio Rai, è sta­to ca­te­go­ri­co: «In que­sti ot­to an­ni all’Ue­fa ha fat­to be­ne, è uno che ama il cal­cio. La so­spen­sio­ne è un prov­ve­di­men­to cau­te­la­re, non nel me­ri­to. Il ri­sul­ta­to dell’inchiesta sa­rà im­por­tan­te per ca­pi­re se dav­ve­ro la sua can­di­da­tu­ra è bru­cia­ta o no. Lui non è uno che ha bi­so­gno di sol­di, ra­ra­men­te ve­do uno che com­pie ope­ra­zio­ni il­le­ci­te e poi di­chia­ra gli in­troi­ti e pa­ga le tas­se. La ve­ri­tà è che c’è una sor­ta di re­sa dei con­ti all’in­ter­no del­la Fi­fa, il Co­mi­ta­to eti­co con­ti­nua a so­spen­de­re e a ini­bi­re mol­ti di­ri­gen­ti».

Michel Pla­ti­ni, 60 an­ni Og­gi Ese­cu­ti­vo Fi­fa de­ci­si­vo. Tut­to gi­re­rà at­tor­no al­la da­ta del 26 feb­bra­io, al mo­men­to quel­la del­le ele­zio­ni del nuo­vo pre­si­den­te al po­sto di Blat­ter. E’ pos­si­bi­le, in­fat­ti, che qual­cu­no (gli uni­ci in­te­res­sa­ti a far­lo so­no i...

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.