Il Pi­pi­ta in­co­ro­na Sar­ri: «Sa tra­smet­ter­ci tan­to»

E il tec­ni­co: «Scu­det­to? Se qual­cu­no dei miei non pen­sa so­lo al­la ga­ra di mer­co­le­dì può star fuo­ri dal­lo spogliatoi­o»

Corriere dello Sport Stadio (Nazionale) - - Chievo-Napoli 0-1 - Ant.gio.

E’ un Hi­guain più for­te che mai, più de­ci­si­vo che mai. E in que­sto Na­po­li che vo­la lui, il lea­der, il Pi­pi­ta, sa a chi as­se­gna­re il me­ri­to quan­do de­ve ri­spon­de­re a do­man­da di­ret­ta. Quan­to c’è di Sar­ri in tut­to que­sto? «Lui sa tra­smet­ter­ci tan­to, si è vi­sto dal pri­mo gior­no. Ci ha da­to se­re­ni­tà e in quel­lo che stia­mo fa­cen­do c’è mol­to an­che di lui». Una vit­to­ria im­por­tan­te: «Qui ne­gli an­ni pas­sa­ti non ave­va­mo fat­to be­ne. Sta­vol­ta ab­bia­mo vin­to una par­ti­ta dif­fi­ci­le sen­za che lo­ro ab­bia­no fat­to un ti­ro in porta. Un se­gna­le al cam­pio­na­to? No, il se­gna­le è so­lo a noi stes­si, me­no si pen­sa agli al­tri e più si cre­sce. Se sen­ti­vo la man­can­za del gol lon­ta­no dal San Pao­lo? No, sen­ti­vo che era una par­ti­ta im­por­tan­tis­si­ma e per for­tu­na ho po­tu­to se­gna­re. So­no mol­to fe­li­ce, sto mol­to be­ne e rin­gra­zio l’al­le­na­to­re e la squa­dra». L’ana­li­si sul cam­pio­na­to è lu­ci­dis­si­ma: «E’ un cam­pio­na­to mol­to equi­li­bra­to, la Ro­ma è pri­ma a 20 e al­le sue spal­le a 18 sia­mo in tan­te (Fio­ren­ti­na, Inter e Lazio). Ma è an­co­ra pre­sto, sia­mo all’ini­zio...».

Il pre­si­den­te ha man­da­to il mes­sag­gio di con­gra­tu­la­zio­ni da gi­ra­re al­la squa­dra sul te­le­fo­ni­no di Mau­ri­zio Sar­ri. E Sar­ri sof­fia sul fuo­co del­la pas­sio­ne par­te­no­pea: «Da qui con tre pun­ti sa­rà dif­fi­ci­le usci­re: noi ce l’ab­bia­mo fat­ta met­ten­do­ci il ca­rat­te­re. Lo scu­det­to? Per me con­ti­nua ad es­se­re una be­stem­mia, par­la­te­ne con la Ro­ma di scu­det­to, lo­ro ven­go­no da un se­con­do po­sto, noi da un quin­to. Il grup­po die­tro è nu­tri­to, quin­di un se­con­do po­sto po­treb­be di­ven­ta­re an­che un quin­to. Met­tia­mo­ci che noi fac­cia­mo l’Eu­ro­pa Lea­gue e af­fron­tia­mo squa­dra

L’ANA­LI­SI TEC­NI­CA.

più fre­sche, che gio­ca­no me­no di noi. Nes­su­no poi si la­men­ti del ran­king Ue­fa, se le da­te so­no que­ste sa­rà dif­fi­ci­le an­da­re a fa­re bel­le fi­gu­re in gi­ro per l’Eu­ro­pa». Non par­la­te­gli di tri­co­lo­re.... Sar­ri morde. «Per noi ora conta mer­co­le­dì il tur­no in­fra­set­ti­ma­na­le e chi non la pen­sa co­sì stia fuo­ri dal no­stro spogliatoi­o. Do­po tre par­ti­te ave­va­mo due pun­ti e ci vo­le­va­no am­maz­za­re. Non era co­sì... Quin­di pen­sia­mo a mer­co­le­dì».

Gen­na­io si av­vi­ci­na, ci so­no usci­te da va­lu­ta­re, De

MER­CA­TO.

Gu­z­man e Zu­ni­ga su tut­ti, C’è la si­tua­zio­ne a Stri­nic ch an­drà let­ta nel ver­so giu­sto. Sar­ri non dev’es­se­re sod­di­sfat­to del croa­to, al qua­le ha ri­ser­va­to die­ci mi­nu­ti (in Danimarca). Ci so­no an­co­ra una set­tan­ti­na di gior­ni per la­scia­re im­mu­ta­to il pro­prio fu­tu­ro, lo sa Stri­nic - in­nan­zi­tut­to - che do­vrà dar di­mo­stra­zio­ne di es­ser­si in­se­ri­to, an­che tat­ti­ca­men­te. C’è un elen­co «se­cre­ta­to», ov­via­men­te, pe­rò c’è un’ae­ra scou­ting che si muo­ve, com­pre­so Giun­to­li, il ds; poi ci so­no i no­mi che re­sta­no, quel­li che ven­ne­ro se­gui­ti in esta­te, che sfu­ma­ro­no per una se­rie di mo­ti­vi, che so­no rimasti nel da­ta ba­se come Ma­tias Ve­ci­no (24), cen­tro­cam­pi­sta mul­tiu­so con un un fi­si­co be­stia­le ed an­che tan­ta qua­li­tà. Le idee, spes­so, re­si­sto­no all’usu­ra del tem­po ma è chia­ro che ades­so è più dif­fi­ci­le di ie­ri an­dar­si ad ac­co­mo­da­re con i di­ri­gen­ti de la «vio­la»: per chia­ri­men­ti, l’uru­gua­ia­no pia­ce e do­ves­se­ro ri­scon­trar­si mar­gi­ni per di­scu­ter­ne, po­treb­be di­ven­ta­re ele­men­to per ri­toc­ca­re (rin­for­za­re) un or­ga­ni­co ri­te­nu­to di suo già as­sai com­pe­ti­ti­vo.

Ma i pro­fi­li non de­vo­no mu­ta­re, si par­te dall’età, che dev’es­se­re ver­de, quan­to più ver­de pos­si­bi­le, e dev’es­se­re cor­re­da­ta an­che dal ta­len­to: nel Bre­scia, che sa­ba­to ha gio­ca­to in ca­sa, dun­que due pas­si dal ri­ti­ro del Na­po­li ch’era a De­sen­za­no sul Gar­da e che ave­va oc­chi per guar­da­re, c’è Lu­ca Maz­zi­tel­li (20 an­ni) che pe­rò è del­la Ro­ma; ma gli sguar­di van­no ovun­que, an­che in Spagna, dove è sta­to già no­ta­to Vic­tor Ca­ma­ra­sa, cen­tro­cam­pi­sta, (21) che ver­rà se­gui­to an­co­ra. Sia­mo ap­pe­na all’ini­zio, in fin dei con­ti.

GIO­VA­NI.

Il bom­ber: Que­sta vit­to­ria è un se­gna­le so­lo per noi, me­no guar­dia­mo gli al­tri e più si cre­sce

Gio­ia az­zur­ra do­po il gol che ha por­ta­to i tre pun­ti a Ve­ro­na e l’ag­gan­cio al se­con­do po­sto

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.