LA REG­GIA­NA FA IL SUO E BUC­CHI IN­SI­DIA SEM­PLI­CI

Corriere dello Sport Stadio (Nazionale) - - Lega Pro - Di Vin­cen­zo Sar­du

Se si pen­sa a cos’era l’am­bien­te cal­ci­sti­co di Messina ap­pe­na lo scor­so mag­gio, vie­ne da sor­ri­de­re. Squa­dra in ca­du­ta li­be­ra, a ri­schio re­tro­ces­sio­ne poi ar­ri­va­ta nel­la fi­na­le play­out con la Reg­gi­na, una so­cie­tà in ven­di­ta, pa­tron Lo Monaco che si de­fi­la in ago­sto. Il cal­cio è dav­ve­ro stra­no: la Reg­gi­na chiu­de i bat­ten­ti e de­ve ri­par­ti­re dal­la se­rie D con un nuo­vo club, il Messina vie­ne ri­pe­sca­to e ora è pri­mo in clas­si­fi­ca in Le­ga Pro. A pel­le, uno ci­te­reb­be la ca­sua­li­tà del pal­lo­ne: del re­sto è no­to che ba­sta un cen­ti­me­tro per tra­sfor­mar­ne uno che va sul pa­lo in uno che fi­ni­sce in re­te. Ma di ca­sua­le non c’è nien­te: for­se - per­do­ne­ran­no Re Ar­tù DI Na­po­li e i di­ri­gen­ti - un piz­zi­chi­no di for­tu­na c’è sta­to, ma lo si può con­si­de­ra­re un pagamento del­la sor­te ri­ce­vu­to a sal­do del­le tan­te sof­fe­ren­ze pa­ti­te da una piaz­za che me­ri­ta mol­to più di que­sto cam­pio­na­to che sta ono­ran­do con il pri­ma­to nel gi­ro­ne C.

Ca­ser­ta­na e Be­ne­ven­to so­no lì. I ros­so­blù han­no con­fer­ma­to la idio­sin­cra­sia con le ga­re a Ischia, stri­min­zi­to lo 0-0, men­tre il Be­ne­ven­to ha re­go­la­to con un po’ di fa­ti­ca il Ca­tan­za­ro che giu­sto ie­ri ha giu­bi­la­to il suo al­le­na­to­re. Il gior­no in cui una qual­si­vo­glia di­ri­gen­za am­met­te­rà di aver sba­glia­to il mer­ca­to esti­vo, sal­te­ran­no i tap­pi del­lo spu­man­te. Pros­si­mo tur­no con Ca­ser­ta­naBe­ne­ven­to e Messina-Foggia: le pri­me quat­tro a con­fron­to. Non ma­le.

Nel gi­ro­ne B la Ma­ce­ra­te­se non smet­te di stu­pi­re e sa­ba­to pros­si­mo ri­ce­ve­rà la Spal: do­ves­se bat­te­re la squa­dra di Sem­pli­ci, il buon Ch­ri­stian Buc­chi ag­gan­ce­reb­be pro­prio i fer­ra­re­si in vet­ta. Ma lì a due pas­si ci stan­no an­che l’An­co­na, che con­ti­nua a vincere, e il Pi­sa che pur dal­la quo­ta di 13 pun­ti, sta­se­ra gio­ca il posticipo all’Are­na con il Ri­mi­ni. In ca­so di vit­to­ria sa­li­reb­be a quo­ta 16 con la pro­spet­ti­va di ar­ri­va­re a 19 nel pros­si­mo tur­no, Sa­vo­na per­met­ten­do.

La Reg­gia­na fa il suo do­ve­re e re­go­la una pur lo­de­vo­le Cre­mo­ne­se. A brac­cet­to del Bas­sa­no, ri­tro­va il co­man­do del gi­ro­ne A com­pli­ce la im­pre­vi­sta ca­du­ta del Cit­ta­del­la in ca­sa dell’Al­bi­no­lef­fe. Dei tre, que­sto è il grup­po che sem­bra met­te­re in pi­sta un mag­gio­re equi­li­brio di va­lo­ri, li­vel­la­ti sì ma ver­so l’al­to. Co­lom­bo ha il van­tag­gio di co­no­sce­re me­glio dei suoi con­cor­ren­ti il ma­te­ria­le su cui la­vo­ra, es­sen­do al ti­mo­ne da un an­no. Ma oc­chio all’Ales­san­dria, per­ché fi­no­ra Gre­guc­ci non ha cic­ca­to nean­che un col­po.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.