Oc­chi ne­raz­zur­ri su Diawara: sfi­da d’oro

Corriere dello Sport Stadio (Nazionale) - - Bologna-Inter (Ore 20.45) - di Mat­teo Fo­gac­ci BO­LO­GNA

Fi­no ad ora so­lo in quat­tro han­no gio­ca­to tut­te e no­ve le par­ti­te: Ma­si­na, De­stro, Brien­za e Diawara. Chi lo avreb­be mai det­to. Il di­ciot­ten­ne cen­tro­cam­pi­sta na­to a Co­na­kry in Gui­nea, nel gi­ro di po­che set­ti­ma­ne ha con­vin­to tut­ti, tec­ni­co e ti­fo­si ed è sta­to fi­no ad ora sen­za dub­bio la sor­pe­sa mi­glio­re di que­ste pri­me no­ve par­ti­te. Ha com­piu­to i 18 an­ni lo scor­so 17 lu­glio e come lui stes­so ha rac­con­ta­to so­lo un pa­io di an­ni fa gio­ca­va nel­la squa­dra par­roc­chia­le del suo pae­se, men­tre lo scor­so an­no ha ac­ce­so la lu­ce del San Ma­ri­no in Le­ga Pro so­lo da gen­na­io per 14 par­ti­te. Una cre­sci­ta espo­nen­zia­le che lo ha por­ta­to pre­sto a pas­sa­re da gio­ca­to­re del­la Pri­ma­ve­ra ag­gre­ga­to al­la pri­ma squa­dra a ti­to­la­re del cen­tro­cam­po. Il la­vo­ro in esta­te di Ros­si per pla­smar­lo e aiu­tar­lo in que­sta cre­sci­ta ve­lo­cis­si­ma è sta­to cer­to­si­no. Quante vol­te il tec­ni­co e i suoi col­la­bo­ra­to­ri lo han­no pre­so da par­te in­sie­me a Coz­za­ri e Sil­ve­stro per mi­glio­rar­ne la tec­ni­ca e in­se­gna­re i mo­vi­men­ti del cen­tro­cam­pi­sta cen­tra­le. E lui, con la mas­si­ma ap­pli­ca­zio­ne, non so­lo li ha im­pa­ra­ti, ma è riu­sci­to nel­la co­sa più dif­fi­ci­le: con­cre­tiz­zar­li sul ter­re­no di gio­co. Tan­to che fin dal­le pri­me ami­che­vo­li è sta­to chia­ro che in quel ruo­lo non c'era nes­su­no capace di ge­sti­re la si­tua­zio­ne me­glio di lui e nel gri­gio­re del­le tan­te ami­che­vo­li esti­ve, si è sem­pre di­stin­to per visione di gio­co e ge­stio­ne del­la pal­la. Tan­to da met­ter­si in lu­ce an­che al di là del­le Due Tor­ri. So­lo il fat­to che ora il Bo­lo­gna ha una pro­prie­tà che può pro­gram­ma­re il fu­tu­ro ha per­mes­so a Cor­vi­no di re­si­ste­re agli as­sal­ti del­le gran­di ed in par­ti­co­la­re del­la Ju­ven­tus nell'ul­ti­mo gior­no di mer­ca­to, per ci­fre die­ci vol­te su­pe­rio­ri all'in­ve­sti­men­to fat­to dal Bo­lo­gna.

La sua pri­ma con la ma­glia del Bo­lo­gna in cam­pio­na­to è ar­ri­va­ta il 22 ago­sto, quan­do al mi­nu­to 83 ha pre­so il po­sto di Cri­se­tig. An­che in quei so­li die­ci mi­nu­ti i ti­fo­si han­no ca­pi­to che sa­reb­be­ro sta­ti i pri­mi di una lun­ga se­rie. La ge­stio­ne del ra­gaz­zo è con­ti­nua­ta la par­ti­ta suc­ces­si­va. E' en­tra­to al mi­nu­to 56 con il Sas­suo­lo. E nell'ul­ti­ma azio­ne, quel­la del gol ospi­te, è sta­to in­vo­lon­ta­rio pro­ta­go­ni­sta. Si sa­reb­be po­tu­to abbattere. Ed in­ve­ce Ros­si ha con­ti­nua­to a cre­de­re in lui e con la Samp­do­ria ha gio­ca­to un po' più di una mez­zo­ret­ta. Dal­la quar­ta di cam­pio­na­to, la vit­to­ria in ca­sa con il Fro­si­no­ne, Ros­si gli ha da­to le chia­vi del cen­tro­cam­po. A Fi­ren­ze e a To­ri­no con la Ju­ven­tus non ha avu­to nes­sun ti­po di ti­mo­re e sta­se­ra, con l'Inter, al­tra squa­dra che si sta in­te­res­san­do a lui, do­vrà continuare a di­mo­stra­re quan­to di buo­no mo­stra­to fi­no­ra.

LAP­RES­SE

Ama­dou Diawara è na­to a Co­na­kry il 17 lu­glio 1997

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.