«Io e il Pi­sa ci in­ten­dia­mo a me­ra­vi­glia»

Gat­tu­so: I ra­gaz­zi mi se­guo­no e san­no che dob­bia­mo mi­glio­ra­re an­co­ra tan­to

Corriere dello Sport Stadio (Nazionale) - - Lega Pro - Di Al­do Gag­gi­ni

Tra le cinque squa­dre dei cam­pio­na­ti pro­fes­sio­ni­sti­ci che non han­no an­co­ra su­bi­to scon­fit­te c'è an­che il Pi­sa in­sie­me a Bas­sa­no e Reg­gia­na (gi­ro­ne A), Spal (B) e Messina (C). Una sod­di­sfa­zio­ne in più per Gat­tu­so e i suoi ra­gaz­zi bra­vi a scri­ve­re pa­gi­ne nuo­ve di sto­ria ne­raz­zur­ra: oc­cor­re tor­na­re in­die­tro di 19 an­ni in C2 (con Lu­cia­no Fi­lip­pi al­la gui­da) per ritrovare un Pi­sa vit­to­rio­so all'Are­na nel­le pri­me quat­tro ga­re; ad­di­rit­tu­ra 31, in B con Gigi Si­mo­ni, per am­mi­ra­re una squa­dra sem­pre a se­gno nel­le pri­me ot­to gior­na­te.

Nu­me­ri im­por­tan­ti. Ma non per Gat­tu­so. E se Va­re­la, pro­ta­go­ni­sta con­tro il Ri­mi­ni, è già con­cen­tra­to sulla sfi­da di Sa­vo­na («Dob­bia­mo con­fer­mar­ci in tra­sfer­ta dove fi­no­ra ab­bia­mo la­scia­to trop­pi pun­ti»), Gat­tu­so re­sta pru­den­te: «Non ho mai gio­ca­to a Sa­vo­na, ma so che è un am­bien­te par­ti­co­la­re e noi do­vre­mo sin­to­niz­zar­ci su­bi­to con le con­di­zio­ni cli­ma­ti­che che troveremo a co­min­cia­re dal ven­to». Di clas­si­fi­ca il tec­ni­co non vuol sen­tir par­la­re: «E' pre­sto per ri­te­ner­la af­fi­da­bi­le. In que­sti me­si la­vo­re­rò per iso­la­re i ra­gaz­zi dall'am­bien­te ester­no: è ine­vi­ta­bi­le sen­ti­re la pres­sio­ne in una piaz­za come Pi­sa». Il bi­lan­cio do­po il suc­ces­so sul Ri­mi­ni è lu­sin­ghie­ro: «Que­sti gio­ca­to­ri dal pun­to di vi­sta ca­rat­te­ria­le non de­lu­do­no mai. Pe­rò ab­bia­mo l'ob­bli­go di mi­glio­ra­re in al­cu­ni par­ti­co­la­ri, pri­mo fra tut­ti quel­lo di re­ga­la­re trop­pi pal­lo­ni all'av­ver­sa­rio e que­sto ac­ca­de per­ché la squa­dra è gio­va­ne e pa­ga lo scot­to. Que­sto è un grup­po for­te, che mi se­gue ed è bra­vo a spac­ca­re la par­ti­ta in fran­gen­ti de­li­ca­ti».

In sin­to­nia il pre­si­den­te Fa­bri­zio Luc­che­si: «Non avrei mai pen­sa­to di tro­var­mi in un mo­men­to co­sì fa­vo­re­vo­le. La squa­dra la­vo­ra mol­to be­ne, è sulla stra­da giu­sta, ma bi­so­gna sta­re at­ten­ti sen­za fa­re il pas­so più lun­go del­la gam­ba. I ra­gaz­zi han­no al­le spal­le ap­pe­na 65 gior­ni di la­vo­ro e co­min­cia­no a star be­ne sol­tan­to ora. Ci man­ca il pie­no re­cu­pe­ro di Ca­ni e Di Tac­chio e do­vre­mo ri­nun­cia­re per un po' a Pol­ve­ri­ni. Bi­so­gna la­vo­ra­re, l'im­por­tan­te è ave­re mar­gi­ni di cre­sci­ta. Non ave­te idea di quan­to sia mar­tel­lan­te Gat­tu­so: i ra­gaz­zi per lui si but­te­reb­be­ro an­che nel fuo­co».

Ri­no Gat­tu­so, tec­ni­co del Pi­sa

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.