Corriere dello Sport

Ri­bal­to­ne Asco­li Bro­sco, Ca­vion e Lea­li su­per­sti­ti

Il pa­tron Pul­ci­nel­li ha ri­fon­da­to per vin­ce­re. Nin­ko­vic ca­so aper­to

- di Gian­car­lo Feb­bo Ascoli Calcio 1898 F.C. · Frosinone Calcio · List of Beretta Mini Pistols · F.C. Crotone · Crotone · Salernitana Calcio 1919

Ascor­re­re la li­sta dei cal­cia­to­ri dell’Asco­li, con­fron­tan­do­la con quel­la di due me­si fa, vie­ne il dub­bio che i di­ri­gen­ti bian­co­ne­ri ab­bia­no la­vo­ra­to h24, co­me si usa di­re, in sen­so ma­te­ria­le e non so­lo sim­bo­li­co. Nel pe­rio­do di mer­ca­to avran­no dor­mi­to po­co o nien­te, al­tri­men­ti non sa­reb­be­ro riu­sci­ti a por­ta­re a da­ma una ri­fon­da­zio­ne co­sì pro­fon­da, ecla­tan­te, in­tri­gan­te. Tra en­tra­te e usci­to le ope­ra­zio­ni so­no sta­te mol­te­pli­ci e si so­no pro­trat­te fi­no al­le ore 20,00 dell’al­tro­ie­ri, ul­ti­mo gior­no uti­le, con un fi­na­le pi­ro­tec­ni­co che ha por­ta­to nel Pi­ce­no ele­men­ti del ca­li­bro di Kra­gl, Pie­ri­ni e Tup­ta.

VOL­TI NUO­VI. Vol­ti nuo­vi che van­no ad ag­giun­ger­si a quel­li (in or­di­ne di re­par­to, dal­la di­fe­sa in su) di Sarr, Avlo­ni­tis. Gha­zoi­ni, Cor­bo, Sar­zi Put­ti­ni, Si­ni, Spend­lho­fer, Sa­ric, Bu­chel, Do­nis, Li­co, Sa­bi­ri, Chi­ri­cò, Can­gia­no, Mal­lè, Vel­lios e Bai­jc. Qua­si al­tret­tan­te so­no sta­te le par­ten­ze, da Pa­doin a Be­ret­ta, Ros­se­ti, Ganz, Pe­truc­ci, Va­len­ti­ni, La­ve­ro­ne, Cha­jia, Co­sta Pin­to, Mau­ri­zii, In­ti­nael­li, Pic­ci­noc­chi, D’Ago­sti­no e... tut­ti i vec­chi pre­sti­ti sec­chio (Sca­mac­ca, Trot­ta, Mo­ro­si­ni, Ser­ni­co­la, Br­lek, An­dreo­ni, Fe­ri­gra, Co­vic e... qual­cu­no ci sa­rà pu­re sfug­gi­to). In­som­ma, una ri­vo­lu­zio­ne co­per­ni­ca­na, sen­za ag­get­ti­vi di sup­por­to. A ben ve­de­re so­no ri­ma­sti in po­chis­si­mi dei ti­to­la­ri del­lo scor­so an­no, giu­sto il por­tie­re Lea­li, il di­fen­so­re Bro­sco (ca­pi­ta­no) e il cen­tro­cam­pi­sta Ca­vion, più Ger­bo rien­tra­to da Cro­to­ne e ap­pe­na gua­ri­to dal Co­vid. Di­cia­mo su­bi­to che i “vec­chi” non han­no la­scia­to ma­ce­rie, vi­sto che, no­no­stan­te una fa­se di gran­de cri­ti­ci­tà pri­ma del loc­k­do­wn, al­la ri­pre­sa del cam­pio­na­to so­no sta­ti pro­ta­go­ni­sti di una vi­go­ro­sa rea­zio­ne che ha por­ta­to al­la sal­vez­za di­ret­ta. In ogni ca­so ri­co­min­cia­re con lo­ro sa­reb­be sta­to un az­zar­do, quin­di la ri­fon­da­zio­ne era do­ve­ro­sa.

CA­SO NIN­KO­VIC. In quan­to su det­to non è sta­to men­zio­na­to il tre­quar­ti­sta ser­bo Ni­ko­la Nin­ko­vic, pro­ba­bil­men­te il più ta­len­tuo­so di tut­ti, ma non è sta­ta una di­men­ti­can­za, sem­pli­ce­men­te lui me­ri­ta un ca­pi­to­lo a par­te. Lo me­ri­ta a par­ti­re dal­la sua (in­de­fi­ni­bi­le) po­si­zio­ne, cioè non è né un vec­chio né un nuo­vo, ma tra co­lo­ro che so­no so­spe­si. Per­ché non è un se­gre­to per nes­su­no che lui stes­so si con­si­de­ras­se già un ex, tut­ta­via la sua ces­sio­ne al Cro­to­ne non è an­da­ta in por­to, quin­di è ri­ma­sto in or­ga­ni­co, ma so­lo teo­ri­ca­men­te, dal mo­men­to che ad Asco­li non si è più vi­sto do­po lo scio­glie­te le ri­ghe dell’ul­ti­ma sta­gio­ne. Per giu­sti­fi­ca­re l’as­sen­za in ri­ti­ro ha in­via­to un cer­ti­fi­ca­to me­di­co, quan­do è sca­du­to non si co­mun­que pre­sen­ta­to. Il suo con­trat­to è in sca­den­za a giu­gno 2021, ciò si­gni­fi­ca che già da feb­bra­io po­treb­be fir­ma­re con un al­tro club a pa­ra­me­tro ze­ro, ma non po­trà an­dar­ci fi­no al ter­mi­ne del­la nuo­va sta­gio­ne. Quin­di, che fa­rà? Re­ste­rà un an­no fer­mo, fuo­ri ro­sa? Può es­se­re, an­che se un an­no di inat­ti­vi­tà por­ta rug­gi­ne, ma­ga­ri poi non sa­rà più un ele­men­to in­te­res­san­te qual era fi­no a po­co tem­po fa. Gli svi­lup­pi del­la vi­cen­da so­no im­pre­ve­di­bi­li, si può so­lo pren­de­re at­to del­la pa­zien­za di pa­tron Mas­si­mo Pul­ci­nel­li che fi­no­ra nei suoi con­fron­ti ha avu­to un at­teg­gia­men­to com­pren­si­vo e, se vo­glia­mo, an­che pro­tet­ti­vo. Ma non po­trà du­ra­re in eter­no, il ri­schio che si ar­ri­vi al­le car­te bol­la­te non è da esclu­de­re.

IL FU­TU­RO ADES­SO. In ogni ca­so l’Asco­li pen­sa al suo fu­tu­ro sen­za con­ta­re su Nin­ko­vic. Un fu­tu­ro che, do­po la so­sta, si chia­ma Fro­si­no­ne, poi En­tel­la e Sa­ler­ni­ta­na. A quel pun­to sa­re­mo a no­vem­bre e ne sa­pre­mo di più su­gli ef­fet­ti del­la ri­fon­da­zio­ne. Nel frat­tem­po se ne pos­so­no go­de­re le sug­ge­stio­ni.

 ?? LAP­RES­SE ?? Il di­fen­so­re e ca­pi­ta­no dell’Asco­li Ric­car­do Bro­sco, 29 an­ni
LAP­RES­SE Il di­fen­so­re e ca­pi­ta­no dell’Asco­li Ric­car­do Bro­sco, 29 an­ni

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy