Corriere dello Sport

Kumbulla pattina 4 Calafiori insegue Villar affonda

- Di Roberto Maida

ROMA Mourinho (all.)

Sarebbe semplice concedergl­i l’attenuante che lui stesso sventola in tutte le occasioni possibili: la squadra B non vale la squadra A. E poi il campo, il vento, il freddo. D’accordo. E mettiamoci pure il pensiero del Napoli. Ma in questa figuraccia le sue responsabi­lità nell’assemblagg­io e nella motivazion­e della squadra sono evidenti. Con i cambi ultraoffen­sivi poi crea le premesse per trasformar­e la sconfitta in un’umiliazion­e.

Rui Patricio 5,5

Ghiacciato dall’attesa, viene impallinat­o dal Bodo/Glimt. Mica il Bayern Monaco. Si oppone con il corpo al possibile 2-0 di Konradsen, nel momento in cui nessuno si è ancora reso conto del pericolo. Sui gol, a parte il quinto in cui forse poteva fare qualcosa in più, non va processato.

Reynolds

Ha lo sguardo spaurito del dilettante che chiamano all’ultimo secondo per fare numero in una partitella di amici. In effetti conferma di non essere ancora maturo. Per intraprend­enza non dispiace ma non basta, neppure in Conference League. A volte si dimentica di marcare, come sul sesto gol. E in attacco si propone senza imporsi.

Ibañez

5 E’ l’unico dei titolari che non riposa. Aggressivo, come sempre, ma da solo non può arginare il flusso che sommerge la Roma.

Kumbulla 4,5

4 Pattina senza punti di riferiment­o sull’erba sintetica. E viene spesso preso in mezzo dai dialoghi stretti del Bodo/Glimt. Sul 4-1 sbaglia completame­nte il tempo dell’intervento e non riesce ad acchiappar­e Solbakken. Tarda anche sul 6-1, quando ormai la Roma è uscita dal campo.

Calafiori

4 Lesson number one. Ricorderà a lungo il volto e la chioma di Solbakken, l’avversario diretto, che lo maltratta. La Roma cede di schianto soprattutt­o dalla sua parte. E nelle rare sortite offensive, i cross sono imprecisi.

Darboe 5

Non tiene il passo dei norvegesi, viene sovrastato sul piano fisico. In queste condizioni meteo d’altra parte non aveva mai gio

IL MIGLIORE Solbakken

IL PEGGIORE Calafiori

cato in vita sua. Ammonito, esce a metà del cammino.

Cristante (1’ st)

Urla per richiamare i compagni ai propri doveri ma non imprime la svolta, anche da un punto di vita caratteria­le.

Diawara

4,5 L’assist per il provvisori­o 2-1 non compensa le scellerate­zze difensive. Puntualmen­te saltato sulla trequarti, ha enormi responsabi­lità sul terzo gol del Bodo/ Glimt: lascia un pallone sulla linea di fondo che Sampsted trasforma in un passaggio vincente per Botheim.

Pellegrini (15’ st)

Entra sul 3-1, prima che gli argini crollino del tutto. E non è nelle condizioni di trasmetter­e la scossa che servirebbe, almeno per non imbarcare altra acqua. Anzi neve. miato velocement­e con il primo gol della sua stagione: inseriment­o, stop e tiro da manuale. Nel secondo tempo però esce completame­nte di scena: perché?

Villar

4,5 Nemmeno da trequartis­ta, in un contesto peraltro problemati­co, esce dalla crisi in cui è sprofondat­o. Mourinho lo boccia durante l’intervallo: la sensazione è che non lo rivedremo tanto presto anche se il peggio capita nella ripresa.

Mkhitaryan (1’ st)

5 Si introduce nella conversazi­one - unilateral­e in realtà - senza la necessaria concentraz­ione. Non combina niente di produttivo.

El Shaarawy

5 Responsabi­lizzato dai gradi di capitano, non entra mai in partita. Per lo spessore del calciatore, è una delle delusioni più inattese della serata.

Abraham (15’ st) 5,5 Non lo servono. Del resto nel suo spezzone di partita la Roma è già in ginocchio.

Borja Mayoral

4,5 Aveva giocato solo 41 minuti fino alla gita in Norvegia. Promosso titolare, non tocca quasi palla per tutto il primo tempo fino alla sostituzio­ne.

Shomurodov (1’ st) XX Cerca di alternare gli scatti centrali ai giri sulle fasce. Ma conferma la confusione che aveva mostrato nelle ultime settimane.

BODO/GLIMT

Haikin 6; Sampsted 7, Moe 6,5, Lode 6 (37’ st Hobraten), Bjorkan 6; Brunstad Fet 6,5 (37’ st Vetlesen), Berg 7, Konradsen 7 6 (47’ st Hagen sv); Solbakken 8 Non chiamatela nota positiva. (42’ st Thompson sv), Botheim Però è tra i non imputabili. Si 7,5, Pellegrino 7 (42’ st Mugisha muove, strappa, cerca anche il sv). All. Knutsen 8. tiro dalla distanza. E viene pre

Carles Perez 5 5,5

 ?? ??
 ?? ?? 8
8
 ?? ?? 4
4

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy