Corriere dello Sport

Buona la prima per il Modena Ascoli punito

Un gol di Strizzolo nella ripresa assegna i tre punti agli emiliani Viali termina la gara in 10 uomini

- MODENA

MODENA(4-3-1-2):Gagno7;Oukhadda 6, Zaro 6,5, Pergreffi 6,5, Cotali 6 (44 st. Ponsi sv); Palumbo 6 (44 st. Duca sv), Gerli 6,5, Magnino 6; Tremolada 6 (22' st Gargiulo 6); Manconi 7 (22 st Falcinelli 6), Bonfanti 5,5 (10' st Strizzolo 7). A disp.: Seculin, Silvestri, Cauz, Guiebre, Battistell­a, Giovannini, Abiuso. All.: Bianco 7

ASCOLI (4-3-2-1): Viviano 6; Adjapong 6, Botteghin 6, Quaranta 6, Giovane 5,5; Caligara 5,5 (34 st. Gnahorè sv), Kraja 5 (15 st. Manzari 5,5), Masini 6 (40 . st D’Uffizi sv); Rodriguez 5,5 (34 st. Dionisi sv), Millico 5,5 (15 st. Falzerano 6); Mendes 6,5. A disp.: Barosi, Bolletta, Haveri, Cozzoli, Cosimi, Eramo. All.: Viali 6

ARBITRO: Sozza di Seregno 6,5 Guardaline­e: Margani e Trasciatti Quarto uomo: Ancora

Var: Serra. Avar: Monaldi MARCATORE: 14' st Strizzolo ESPULSO: Quaranta al 51' st per chiara occasione da gol.

AMMONITI: Cotali (M), Kraja (A) NOTE: 8587 spettatori, di cui 101 ospiti. Ang.: 9-1, rec: pt 2' pt, st 7'.

di Stefano Ferrari

Il Modena ha sconfitto l’Ascoli con merito, grazie alle intuizioni del suo nuovo allenatore e a una panchina lunga. Sono bastati 4 minuti a Luca Strizzolo per segnare la rete che ha “bucato” il fortino difensivo dell’Ascoli

di Viali: pallone lungo per Manconi che devia per il nuovo entrato (al posto di un Bonfanti agile ma fumoso), conclusion­e tesa e imparabile per l’esperto Viviano. E’ stato l’episodio, al 14’st, che ha cambiato il match, insieme un minuto dopo, alla strepitosa parata di Gagno su Mendes, che ha detto no al pari piceno. Il primo tempo aveva vissuto sulla ricerca del gol da parte della squadra di Bianco e sui tentativi di ripartenza ospite. Tante le occasioni per i gialloblu, sostenuti da una curva “Montagnani” strapiena per l’esordio, ma la difesa marchigian­a aveva sempre tenuto botta, e Viviano a parte una bordata al 14’ di Manconi sulla traversa, aveva gestito più che parato. La supremazia nel giro palla del Modena si fermava dinnanzi all’ordine difensivo di Masini e compagni. Nella ripresa entrava in gioco la diversa caratura attuale delle due rose, col Modena che da un mese ha definito tutti gli effettivi, mentre l’Ascoli sta vivendo ore tumultuose sul mercato. Zaro, cavallo di ritorno dopo la maturazion­e al Sudtirol aveva attentato alla porta ospite, prima con un’azione palla al piede (10’), poi con un’azione in mischia (12’) interrotta da offside. La rete fulminea di Strizzolo e la parata super di Gagno indirizzav­ano la gara verso Modena: alla mezzora, una disattenzi­one poteva costare cara ai gialloblu, avendo perso il pallone in una costruzion­e dal basso, Gagno ci metteva una pezza. Ancora Ascoli nel finale: al 43’ azione insistente dei bianconeri che porta al tiro Adjapong, ma Gagno blocca. L’ultima occasione, in pieno recupero è per il Modena con Duca che si invola tutto solo in ripartenza ma viene steso da Quaranta che viene espulso.

 ?? LAPRESSE ?? La gioia del Modena per il gol di Strizzolo decisivo
LAPRESSE La gioia del Modena per il gol di Strizzolo decisivo

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy